SUPERCROSS | HOUSTON – La formula del Triple Crown premia Webb e Ferrandis

Tredicesima prova del campionato AMA Supercross corsa al NRG Stadium di Houston. A spuntarla sono Cooper Webb (KTM) nella 450 e Dylan Ferrandis (Yamaha) nella 250 West Coast. Supercross Houston

Credit: motocrossactionmag.com

È andato in scena la scorsa notte sul tracciato di Houston il terzo e ultimo Triple Crown della stagione. Nella 450 si è assistito alla vittoria dello specialista di questa formula Cooper Webb (3 vittoria su 3 eventi) che in sella alla sua KTM e grazie ad un’ottima costanza nei piazzamenti nelle 3 finali è riuscito ad avere la meglio sulla concorrenza e a guadagnare punti preziosi in ottica classifica generale.

Discorso analogo per quel che riguarda la 250 West Coast con Dylan Ferrandis (Yamaha) che ha saputo sfruttare i molteplici errori di Adam Cianciarulo (Kawasaki) per andare a vincere l’evento e accorciare il suo svantaggio in classifica generale.

250 West Coast orfana anche questa settimana di Shane Mcelrath (KTM) che visto l’aggravarsi dei suoi problemi alla spalla potrebbe dover rinunciare a correre gli ultimi appuntamenti del campionato.

CRONACA 250 MAIN EVENT #1
Holeshot di Cameron McAdoo (Honda) che però sbaglia nella prima sezione di salti e cade. Ad approfittarne è così Adam Cianciarulo (Kawasaki) che si porta in testa seguito da Jimmy Decotis (Suzuki) e Rj Hampshire (Honda).

Pessima partenza per le due Yamaha di Dylan Ferrandis e Colt Nichols che si toccano sul rettilineo dello start e si trovano così in 7a e 8a posizione.
Decotis commette un errore al quarto giro della gara ma riesce comunque a riprendere la via della pista prima dell’arrivo di Hampshire. Ferrandis nel frattempo ha recuperato fino alla 4
a posizione.

A 4 minuti dalla fine del primo Main Event della serata Hampshire guadagna la 2a posizione infilandosi all’interno di Decotis sotto il tunnel.
Due minuti dopo è Ferrandis a sorpassare l’alfiere della Suzuki, portandosi così in 3
a posizione.

Il pilota francese è scatenato e si riporta in un batter d’occhio sulla coda di Hampshire. L’attacco arriva all’ultima curva del penultimo giro con il pilota transalpino che si prende la 2a posizione.

Perde nel frattempo due posizioni Decotis che scivola in 6a piazza sopravanzato da Micheal Mosiman (Husqvarna) e Nichols.
Ultimo giro tranquillo invece per Adam Cianciarulo che vince la prima gara della serata davanti a Ferrandis e Hampshire.

Credit: AMA Supercross


CRONACA 250 MAIN EVENT #2
Altra partenza perfetta di Adam Cianciarulo che però alla prima curva finisce fuori dal tracciato e perde diverse posizioni. Ad approfittarne sono Chris Blose (Husqvarna) che si porta in testa seguito da Ferrandis e Hampshire.

Al secondo giro Ferrandis rompe gli indugi e sorpassa Blose che per resistere all’esterno all’attacco del francese cade.
Caduta nel frattempo anche per Cianciarulo che scivola all’atterraggio di un salto. Il pilota Kawasaki è costretto così ad un breve pit-stop per riparare i danni riportati dalla sua moto nell’incidente. Riesce comunque a rientrare in pista in 18a posizione.

A 3 minuti dalla bandiera a scacchi Nichols attacca e sorpassa Garrett Marchbanks (Kawasaki) guadagnando la 3a posizione.
La gara giunge al termine senza ulteriori battaglie. A vincere è Dylan Ferrandis che chiude davanti a Hampshire e al suo compagno di squadra Nichols. Conclude la sua rimonta in 10
a posizione Cianciarulo.

Credit: AMA Supercross


CRONACA 250 MAIN EVENT #3
Lo spunto migliore dal cancelletto di partenza è quello di Ferrandis che precede il compagno Nichols e Hampshire. Altra caduta invece per Adam Cianciarulo costretto ancora una volta ad una gara in rimonta.

Nichols sorpassa Ferrandis nel corso del primo giro portandosi così in testa alla gara.

Cianciarulo nel frattempo, dopo la prima metà di gara, ha già rimontato fino alla 6a posizione.

Quando mancano 3 minuti alla fine della gara Cianciarulo si prende anche la 5a posizione con un bel sorpasso all’interno su Decotis.

All’inizio del terzultimo giro l’alfiere Kawasaki sorprende all’interno McAdoo portandosi in 4a posizione. Poche curve dopo riesce a sorpassare anche l’altro pilota Honda, Rj Hampshire, guadagnando il terzo gradino del podio.

Nel frattempo in testa alla gara nulla è cambiato con Nichols che va a vincere la terza finale della serata davanti al compagno di squadra Ferrandis e ad un rimontante Cianciarulo.

Credit: AMA Supercross

 

L’evento viene invece vinto dal francese Dylan Ferrandis (2-1-2) che grazie a questo successo guadagna ancora punti in classifica su Cianciarulo (1-10-3) che chiude l’evento in 4a posizione. Il podio è completato da Rj Hampshire (3-2-4), che riesce finalmente a raccogliere un buon piazzamento in una stagione sottotono, e da Colt Nichols (5-4-1), il cui rammarico resta il ritiro della scorsa gara a Seattle.

Credit: AMA Supercross
Credit: AMA Supercross

 

CRONACA 450 MAIN EVENT #1
Partenza perfetta per Ken Roczen (Honda) che alla prima curva precede Cooper Webb (KTM) e Marvin Masquin (KTM).
Dopo le prime curve in 2
a posizione si porta Dean Wilson (Husqvarna), mentre Webb perde la posizione anche sul compagno Masquin. Dietro alle due KTM si trova Eli Tomac (Kawasaki).
A 8 minuti dalla fine Webb prova l’attacco sul compagno Masquin. I due si toccano con il pilota francese che finisce fuori dal tracciato e scivola in 6
a posizione.

Quando mancano 4 minuti alla bandiera a scacchi Masquin sorpassa Cole Seely (Honda) per la 5a posizione. Due giri dopo il pilota KTM sorpassa anche Tomac sulle whoopes.
A 2 minuti dalla fine del primo Main Event Webb guadagna la 2
a posizione ai danni di Wilson. Nello stesso giro cade invece Masquin proprio nel tentativo di sorpassare il pilota della Husqvarna.
La gara viene vinta da Ken Roczen davanti a Webb e Wilson. Arriva in 5
a posizione Masquin che riesce a passare proprio sul salto di arrivo Tomac.

Credit: AMA Supercross

 

CRONACA 450 MAIN EVENT #2
Il migliore stacco della frizione va a vantaggio di Webb che si porta avanti a tutti in curva 1 seguito da Wilson e Seely. Masquin si trova 6
a posizione mentre Tomac è 10o. Caduta invece in partenza per Ken Roczen che è costretto al ritiro e compromette così l’intera serata.

A 7 minuti alla bandiera a scacchi Seely guadagna la 2a posizione sorpassando Wilson nell’ultima curva del tracciato. Nello stesso giro il pilota Husqvarna cede la posizione anche a Masquin che ora è 3o. Tomac intanto ha recuperato fino alla 6a posizione.

Ai -4 minuti alla bandiera a scacchi Masquin sorpassa anche Seely e si lancia all’inseguimento del compagno Webb che ha però un vantaggio di 2.5 secondi su di lui.

Brutta caduta sulle whoopes per Justin Barcia (Yamaha) che si rialza abbastanza dolorante e si ritira dalla gara. Nel frattempo Wilson si riprende la 3a posizione ai danni di Seely.

All’inizio dell’ultimo giro cade ancora Masquin che si rialza velocemente ma non può evitare di essere sorpassato da Wilson.
È l’ultima emozione di questa seconda finale che viene vinta da Webb davanti a Wilson e ad uno sfortunato Masquin. Chiude solamente 7o Eli Tomac che negli ultimi giri viene superato anche da Zach Osborne (Husqvarna).

Supercross Houston
Credit: AMA Supercross

 

CRONACA 450 MAIN EVENT #3
Holeshot per Joey Savatgy (Kawasaki), che precede Masquin e il compagno di squadra Tomac. Dopo poche curve Masquin passa in testa con alle sue spalle Osborne che sorpassa a sua volta Savatgy. 4
a posizione per Webb mentre è solamente 12o Roczen, svantaggiato anche dalla scelta del cancelletto di partenza.

Nel secondo giro Webb e Tomac passano Savatgy e si portano rispettivamente in 3a e 4a posizione.
Quando mancano 7 minuti alla fine Webb e Tomac continuano la loro risalita in coppia sopravanzando Osborne all’ultima curva del tracciato e guadagnato la 2
a e la 3a posizione.

Due giri dopo il pilota Kawasaki si prende anche la 2a posizione con un block-pass eseguito perfettamente ai danni di Webb.
Nel frattempo Roczen, complice anche una condizione non ottimale dopo la caduta nella gara precedente, non riesce a schiodarsi dalla 10
a posizione.


Negli ultimi giri i piloti si limitano a controllare i distacchi senza tentare sorpassi su chi li precede. La vittoria va così a Marvin Masquin che precede al traguardo Tomac e Webb. Chiude in 9
a posizione Ken Roczen.




Supercross Houston
Credit: AMA Supercross

 

L’evento Triple Crown di Houston viene vinto così da Cooper Webb (2-1-3) che si porta a casa lo speciale titolo di Triple Crown Champion date le 3 vittorie sui 3 Triple Crown della stagione. Secondo nella classifica finale Marvin Masquin (5-3-1) che può rammaricarsi per qualche errore di troppo nelle finali disputate. Primo podio stagionale per Dean Wilson (3-2-5) che chiude sorprendentemente 3o.
Prestazioni non troppo esaltanti per Tomac (6-7-2) e Roczen (1-21-9) che chiudono rispettivamente in 4
a e 10a posizione e perdono punti importanti per quel che riguarda la classifica generale.

Supercross Houston
Credit: AMA Supercross
Supercross Houston
Credit: AMA Supercross

Settimana prossima i piloti torneranno nuovamente in pista. Teatro di battaglia sarà il Nissan Stadium di Nashville.

Nella 450 occhi puntati sulla sfida al vertice tra i due alfieri della KTM Cooper Webb e Marvin Masquin: i due sono oramai ai ferri corti da diverse gare, con il francese che è obbligato a guadagnare punti per tenere vive le sue speranze di titolo. Ultima chiamata per Eli Tomac e Ken Roczen che dopo l’opaca prestazione di Houston sono chiamati a fare una gara convincente in un campionato che sembra per loro abbastanza compromesso.

Ritornano invece in pista dopo la pausa i ragazzi della 250 East Coast. Qui la situazione è tutta a vantaggio di Austin Forkner (Kawasaki) che ha lasciato solamente le briciole ai suoi avversari nel corso della stagione. Avversari che rispondono a nome di Chase Sexton (Honda) e Justin Cooper (Yamaha) ancora a caccia della prima vittoria stagionale. In forse la partecipazione dell’altro protagonista del campionato Jordon Smith (KTM) che sta recuperando dall’infortunio al polso subito ad Arlington.

F1 Tecnica | L’analisi della rottura dell’ala anteriore di Sebastian Vettel

Supercross Houston Supercross Houston Supercross Houston Supercross Houston