SUPERCROSS | NASHVILLE – Tomac e Davalos vincono sfruttando gli errori altrui

Quattordicesima prova del campionato AMA Supercross corsa al Nissan Stadium di Nashville. A spuntarla sono Eli Tomac (Kawasaki) nella 450 e Martin Davalos (Kawasaki) nella 250 East Coast.

Credit: Motocross.it

Nella notte della prima volta a Nashville per il campionato AMA Supercross sono andate in scena due gare ricche di emozioni e di colpi di scena che hanno portato anche a dei ribaltamenti nella classifica di campionato.

Per la 450 a vincere è stato Eli Tomac (Kawasaki), che ha così riaperto le sue speranze di titolo dopo l’opaca prestazione di Houston.

Nella 250 East Coast il vincitore è stato Martin Davalos (Kawasaki), anche lui al rilancio dopo una stagione condita da molti alti e bassi.

È proprio nella 250 che però è andato in scena il più grande colpo di scena della serata: Austin Forkner (Kawasaki), leader e dominatore assoluto del campionato, è stato infatti costretto a saltare la gara dopo una caduta nel corso delle qualifiche che gli ha causato un infortunio al ginocchio.

CRONACA 250 EAST COAST 


Lo scatto migliore dal cancelletto di partenza avvantaggia Justin Cooper (Yamaha) che precede Chase Sexton (Honda) e Martin Davalos (Kawasaki).
Sexton riesce subito a passare Cooper, ma il pilota Yamaha risponde. Proprio nel contro sorpasso i due si toccano finendo entrambi a terra e lasciando strada a Davalos. Caduta anche per il compagno di team di Cooper, Mitchell Oldenburg (Yamaha).
Cooper e Sexton nel frattempo iniziano la loro rimonta portandosi,quando mancano 11 minuti alla fine della gara, in 6
a e 7a posizione.
Sexton in un giro si libera sia di Cooper che di Ryan Sipes (KTM) e guadagna così la 5
a posizione. Il giro successivo è lo stesso Cooper a sopravanzare Sipes.
Si accende intanto la battaglia per la 2
a posizione con Mitchell Falk (KTM), Brandon Hartranft (Yamaha) e Kyle Peters (Suzuki) racchiusi in meno di un secondo.

Il pilota Suzuki ad 8 minuti alla conclusione compie un perfetto block-pass sull’alfiere Yamaha guadagnando l’ultimo gradino del podio. Il giro successivo Peters replica la manovra su Falk che viene passato anche da Hartranft e Sexton.
A 5 minuti alla bandiera a scacchi Sexton riesce a riprendersi una posizione sul podio
grazie ad un ottimo sorpasso su Hartranft. Nel frattempo anche Cooper sorpassa sia Falk che Hartranft, portandosi così in 4a piazza.
Quando mancano 4 minuti al traguardo Sexton guadagna anche la 2
a posizione ai danni di Peters che deve ora guardarsi le spalle da Cooper.
Intanto Davalos continua a condurre la sua gara in solitario con più di 10 secondi di vantaggio su Sexton.
Nel corso del terzultimo giro Cooper riesce a passare Peters guadagnando così la 3
a posizione.
Il primo a transitare sotto la bandiera a scacchi è Martin Davalos che precede Chase Sexton e Justin Cooper che nonostante il contatto nel primo giro riescono a conquistare il podio e a guadagnare punti preziosi sul leader di classifica Austin Forkner (Kawasaki), assente a causa di un infortunio.

Credit: AMA Supercross
Credit: AMA Supercross

 

CRONACA 450


Partenza perfetta di Cooper Webb (KTM), che conquista l’holeshot precedendo Blake Baggett (KTM) e Joey Savatgy (Kawasaki). In 4
a posizione si trova Marvin Masquin (KTM), mentre sono protagonisti di una partenza infelice Ken Roczen (Honda) e Eli Tomac (Kawasaki).
In curva 2 Masquin compie un capolavoro, sorpassando all’interno Baggett e Savatgy e guadagnando la 2
a posizione.
Masquin però cade nel corso del secondo giro nella sezione di whoopes mentre stava avvicinando il leader della gara Webb. Riesce a ripartire solo in 20
a posizione.
Nel corso del terzo giro Roczen sorpassa Dean Wilson (Husqvarna) per la 3
a posizione.
Il giro successivo a cadere è invece Savatgy che coinvolge nella sua caduta anche il tedesco della Honda. Ad approfittarne sono Wilson e Baggett che passano in 2
a e 3a posizione.

Roczen intanto riparte in ultima posizione mentre Savatgy si ritira, mostrandosi dolorante ad un polso.
A 15 minuti dalla bandiera a scacchi Tomac infila Baggett per la 3
a posizione. Il pilota Kawasaki il giro successivo si sbarazza anche di Wilson passando in 2a posizione.
Tomac è veramente scatenato e riesce a passare anche Webb conquistando così
la testa della gara.

Dopo una parte di gara senza particolari lotte, a 5 minuti dalla fine Baggett guadagna la posizione su Webb, scalzandolo dal secondo gradino del podio.
Roczen e Masquin intanto continuano la loro rimonta, con il tedesco che è in 10
a posizione e il francese che occupa la 7a..
A 2 minuti al termine Masquin guadagna un’altra posizione, passando Seely nella sezione di whoopes.
Si arriva così alla fine della gara che viene vinta da Eli Tomac, alla quarta vittoria stagionale, che precede
al traguardo Blake Baggett e il leader di classifica Cooper Webb. Chiudono le loro rispettive rimonte in 6a e in 8a posizione Marvin Masquin e Ken Roczen.

Credit: AMA Supercross
Credit: AMA Supercross

Nel corso del prossimo fine settimana i pilota saranno impegnati al Broncos Stadium at Mile High di Denver.

Nella 450 obbiettivi opposti per Cooper Webb e il duo inseguitore formato da Eli Tomac e Marvin Masquin. Se il primo vorrà cercare di mantenere più ampio possibile il suo vantaggio nella classifica generale, agli altri due spetterà il compito di rosicchiare ancora qualche punticino per cercare di limare ancore il gap con l’avvicinarsi delle ultime gare (ancora 3 alla fine). Discorso molto più complicato per Ken Roczen che dopo la sfortunata gara di stanotte è scivolato a più di 40 punti di distacco, con le speranze di titolo ormai ridotte al minimo.

Nella 250 tornano in pista i ragazzi della West Coast. Lotta a due oramai per il campionato con Dylan Ferrandis (Yamaha), vincitore delle ultime due gare, che è distante solamente 5 punti dalla Kawasaki di Adam Cianciarulo.

Qui i link per vedere le gare della scorsa notte:
450 Main Event:
https://www.dailymotion.com/video/x75esns

250 Main Event: https://www.dailymotion.com/video/x75esd1

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.