Supercross | Salt Lake City #2 – Webb e McElrath vincono e accorciano la classifica.

La dodicesima prova dell’AMA Supercross vede le vittorie di Cooper Webb nella 450 e di Shane McElrath nella 250 East Coast. Due vittorie importanti anche al fine della classifica del campionato, con entrambi i piloti che accorciano il loro distacco nella lotta per il titolo. Supercross Salt Lake City

Supercross Salt Lake City
McElrath festeggia la sua seconda vittoria a Salt Lake City.
Credit: SupercrossLIVE on Instagram

Nella notte della prima gara infrasettimanale della storia del Supercross, a farla da padrone sono Cooper Webb (KTM) e Shane McElrath (Yamaha). Supercross Salt Lake City

Nella 250 East Coati il pilota della casa di Iwata vince e dimostra di essere il più in forma del gruppo. L’ulteriore peso della vittoria è certificato anche dalla caduta di Chase Sexton, con il pilota della Honda che perde così la leadership solitaria del campionato, venendo affiancato proprio da McElrath.

Anche nella 450, la vittoria di Cooper Webb dà nuova linfa alle speranze di titolo del pilota campione in carica. Nonostante questo può però sorridere Eli Tomac, che perde si due punti nei confronti di Webb, ma distanzia di diverse lunghezze Ken Roczen, giunto solo quinto al traguardo.

Da segnalare poi l’ottima prestazione di Zach Osborne che conquista il suo primo podio di carriera nella categoria 450. Supercross Salt Lake City

Assente, come prevedibile, Adam Cianciarulo che durante le prove libere si è dovuto arrendere al dolore che la spalla infortunata domenica gli causava.

Supercross Salt Lake City
Il podio della 450.
Credit: SupercrossLIVE on Instagram

SINTESI 250 EAST COAST

Alla partenza scatto bruciante di Colt Nichols (Yamaha) che curva in testa al gruppo seguito da Jase Owen (Honda), Pierce Brown (KTM) e Shane McElrath (Yamaha).
Partenza discreta per il leader della classifica Chase Sexton (Honda) che alla prima curva è settimo.

Dopo la prima serie di salti McElrath passa Owen e sale subito in seconda posizione alle spalle del compagno di squadra Nichols.
Poco dietro Sexton prova un attacco su Brown, ma la manovra non va a buon fine.

Il giro successivo Sexton riesce a prendere la quarta posizione e si getta così all’inseguimento di Owen.
La foga gioca però un brutto scherzo al pilota della Honda che forza troppa l’ingresso in curva e scivola. Nella caduta rimane coinvolto anche Brown che non può fare nulla per evitare la Honda ferma in pista.
I due vanificano così la loro buona partenza e ripartono attardati in fondo al gruppo.

Nel frattampo rimane comunque aperta la lotta per la terza posizione con Jeremy Martin (Honda) che riesce a conquistare la posizione ai danni di Owen.

Ai meno 10 dalla bandiera a scacchi cambia anche il leader della corsa. McElrath infila infatti il suo compagno di team Nichols all’esterno in staccata e si porta davanti a tutti.
Prosegue nel frattempo la rimonta di Sexton che dopo metà gara è già rientrato in Top 5.

Davanti intanto McElrath continua a fare il suo ritmo ed allunga su Nichols, che è ora distante due secondi.
Negli ultimi due giri Nichols prova a tornare sulla ruota del suo compagno di squadra ma ormai è troppo tardi.

A vincere è infatti Shane McElrath che porta così a casa la seconda vittoria di fila a Salt Lake City.
Seconda posizione per Colt Nichols che completa così la doppietta del Team Yamaha.

Chiude il podio Jeremy Martin che ritorna nei primi tre posti dopo l’assenza di Salt Lake City #1.
Quarta posizione per Chase Sexton autore di una rimonta straordinaria, ma che per la prima volta in stagione è fuori dal podio. Quinto e distante dai primi Garrett Marchbanks apparso meno in forma di altre occasioni.

Risultato in Top 10 anche per Pierce Brown a cui questa volta però non riesce una super rimonta come nella scorsa gara.

Supercross Salt Lake City
Credit: AMASupercross.com

La classifica generale varia totalmente con McElrath che si prende la tabella rossa di leader della classifica a pari merito con Sexton.
Si riapre anche la lotta per la terza posizione con Martin che guadagna qualche punto a Marchbanks.

Credit: AMASupercross,com

SINTESI 450 MAIN EVENT

Il primo a presentarsi alla staccata della prima curva è lo specialista delle partenze Vince Friese (Honda) che precede le Husqvarna di Zach Osborne e Jason Anderson e la KTM di Cooper Webb.
Buona partenza per Eli Tomac (Kawasaki) mentre Ken Roczen (Honda) esce male dal cancelletto e curva in fondo al gruppo.

La prima sezione di salti miete subito delle vittime con Malcolm Stewart (Honda) che cade, ostacolando anche Tomac, e vanifica così la sua partenza in quinta posizione.

Alla fine del primo giro Osborne e Webb si liberano agevolmente di Friese. Il pilota della Honda non riesce invece a tenere il passo dei migliori e lascia strada anche a Justin Barcia (Yamaha).

Iniziano intanto le rimonte di Roczen e Tomac con i due in lotta per il campionato che all’inizio del secondo passaggio sono ottavo e nono.
Nel frattempo cade anche Friese che scivola così nelle posizioni di rincalzo.

Dopo i primi minuti di gara Roczen e Tomac riescono con facilità a riportarsi sulla ruota di Jason Anderson che occupa ora la terza piazza.

Il pilota della Kawasaki ad 11 minuti dalla fine sopravanza il suo compagno di rimonta e sale così in quarta posizione.
Con due giri veloci il pilota in vetta alla classifica si riporta anche sulla ruota di Anderson. Il sorpasso è una pura formalità con il pilota della Kawasaki che sfrutta la sua velocità sulle whoopes per salire terzo.

A quattro minuti dalla conclusione anche Webb rompe gli indugi. Dopo aver studiato per quasi tutta la gara Osborne, il pilota della KTM decide di passare al comando infilando all’interno il pilota Husqvarna.
Il giro successivo è Tomac ad infilare all’interno Osborne, approfittando anche di un atterraggio corto del pilota della Virginia.

Una volta aver subito il sorpasso Osborne cala il ritmo e così la lotta per la vittoria rimane un affare tra Webb e Tomac.
Il pilota della Kawasaki prova in tutti i modi ad indurre all’errore il campione in carica, che però resiste e porta a casa la sua seconda vittoria stagionale dopo quella di San Diego.

Seconda posizione per Tomac che può però essere soddisfatto per i tanti punti guadagnati a Roczen in ottica campionato.

Terza posizione e primo podio di carriera nella 450 per Zach Osborne.
Quarta posizione per l’altra Husqvarna di Jason Anderson che precede Ken Roczen.

Supercross Salt Lake City
Credit: AMASupecross.com

La classifica di campionato varia ancora a favore di Eli Tomac che continua a guadagnare su Roczen, primo suo inseguitore.
Tra i due infatti ballano ora 13 punti con sempre meno gare da correre.

Terzo incomodo nella lotta alla vittoria è Cooper Webb che rosicchia ancora qualche punto e si porta a -29.
Salto in avanti nella lotta per la quarta posizione di Jason Anderson che è ora distante soli 17 punti da Justin Barcia.

Credit: AMASupecross.com

Pochi giorni di pausa e i piloti torneranno nuovamente in pista.
Domenica infatti, sempre nella cornice del Rice-Eccles Stadium di Salt Lake City, si svolgerà la tredicesima prova della stagione 2020.

Incerta la partecipazione alla gara di Adam Cianciarulo che potrebbe nuovamente non correre dopo il forfait odierno.
Sicuramente assente sarà invece Enzo Lopes che si è infortunato ad una spalla dopo una caduta nella Heat di qualifica della 250.

 

SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM SULLE DUE RUOTE!

 

MotoGP | Pol Espargaro pronto a lasciare KTM, per prendere il posto di Alex Marquez in Honda

 

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.