Supercross | Salt Lake City #6 – Webb vince e tiene aperto il campionato. Nella 250 altro allungo di Sexton

La sedicesima prova dell’AMA Supecross vede le vittorie di Cooper Webb (KTM) nella 450 e di Chase Sexton (Honda) nella 250 East Coast. Due vittorie significative anche nel quadro della classifica generale con Webb che tiene vivo il campionato e Sexton che prova ad allungare verso il suo secondo titolo di fila. Supercross Salt Lake City #6Supercross Sala Lake City #6

Chase Sexton festeggia la vittoria.
Credit: SupercrossLive on InstagramDue gare completamente differenti per lo spettacolo offerto in pista regalano però una stessa frase chiave: il Supecross non è ancora finito. Supecrosss Salt Lake City #6

Nella 450 infatti la vittoria di Cooper Webb, che si conferma l’uomo del mercoledì data la sua terza vittoria su tre gare infrasettimanali, mantiene ancora aperta la lotta per il titolo.

Il pilota della KTM riduce infatti a 23 punti il suo divario, che è ancora ampio, e nega a Tomac la gioia di festeggiare il suo primo titolo. Supercross Salt Lake City #6

Un titolo che il pilota della Kawasaki meriterebbe ampiamente sia per la sfortuna degli anni passati che per la superiorità mostrata in pista. Anche oggi Tomac ha infatti dato sfogo a tutta la sua velocità recuperando fino alla seconda posizione dopo una partenza che lo aveva visto girare per ultimo alla prima curva.

Per un vantaggio che si accorcia ce n’è però uno che si allunga. Nella 250 East Coast la vittoria è andata infatti a Chase Sexton che ha guadagnato altri tre punti su Shane McElrath.

I due continuano a fare gare a parte e in una lotta per il titolo che oramai vede solo loro coinvolti sono distanziati da 6 punti.

Di seguito la sintesi dei due Main Event di Salt Lake City #6.

Sintesi 250 East Coast Main Event

Il miglior riflesso all’abbassarsi del cancelletto premia Darian Sanayei (Kawasaki) che curva in testa davanti ai due contendenti al titolo Shane McElrath (Yamaha) e Chase Sexton (Honda).

Alla fine del primo giro, Sanayei, dopo una partenza sorprendente, inizia a perdere terreno e viene passato da McElrath, Sexton e Pierce Brown (KTM).

Il giro successivo il pilota della Kawasaki si fa passare anche da Colt Nichols (Yamaha) e scivola ai margini della top cinque.

A dodici minuti dalla fine Sexton attacca all’interno McElrath. La mossa sorprende il pilota della Yamaha che è costretto a cambiare canale, anche a causa di una spallata e perde così la posizione.

Dopo il sorpasso Sexton abbassa i suoi tempi e in pochi giri porta il suo vantaggio sopra i tre secondi.

Quando sul cronometro mancano sette minuti Nichols attacca e passa Brown. Il pilota della Yamaha affianca sulle whoops il pilota KTM e lo supera poi all’esterno sfruttando una maggiore velocità in curva.

Nella lotta per la prima posizione, intanto, Sexton stacca definitivamente McElrath sfruttando anche le difficoltà del pilota Yamaha con alcuni doppiaggi.

Negli ultimi giri Sexton amministra il vantaggio e porta così a casa la vittoria. Una vittoria fondamentale anche dal punto di vista della classifica generale, quando alla fine manca una sola gara.

Seconda posizione per Shane McElrath che fallisce nel suo unico obbiettivo di giornata che era quello di stare davanti a Sexton.

Terza piazza per Colt Nichols che continua a confermarsi come terza forza del campionato.

Chiudono la top cinque Pierce Brown e Jo Shimoda (Honda), con il giapponese che conquista il suo miglior risultato stagionale.

Supercross Salt Lake City #6
Credit: AMASupercross.com

Con la vittoria di oggi Sexton continua ad allungare nei confronti di Shane McElrath.

Tra i due contendenti al titolo della 250 East Coast ballano ora sei punti quando alla fine della stagione manca una sola gara. Supercross Salt Lake City #6

Continua la lotta anche per la terza posizione con Garrett Marchbanks (Kawasaki) che a causa di un infortunio vede avvicinarsi Shimoda che ha passato Jeremy Martin (Honda) in classifica.

Attenzione anche a Brown, Jalek Swoll (Husqvarna) e Enzo Lopes (Yamaha) che potrebbero guadagnare qualche posizione proprio all’ultimo.

Credit: AMASupercross.com

SINTESI 450 MAIN EVENT

Una miglior reazione dal cancelletto favorisce Zach Osborne (Husqvarna) che esce dalla prima curva in testa con alle spalle le Honda di Justin Brayton e Justin Hill. Supercross Salt Lake City #6

Quarta posizione per Cooper Webb (KTM) che precede l’altra Honda di Ken Roczen. Partenza terrificante per Eli Tomac (Kawasaki) che gira ultimo alla prima curva. Il leader della classifica alla fine del primo giro è però già decimo.

Nel corso del secondo giro Webb e Roczen superano Hill in simultanea e conquistano la terza e la quarta posizione.

Passano altri due giri e Webb si libera, non senza rischi, anche di Brayton. Il pilota della Honda favorisce poi il sorpasso del suo compagno di team Roczen ma nel farlo subisce anche l’attacco di Jason Anderson (Husqvarna).

Continua intanto la rimonta di Tomac che facendo giri record su giri record si è già riportato in sesta posizione.

Passato da poco il primo terzo di gara Tomac si libera anche di Brayton e rientra nella top cinque. Il pilota della Kawasaki è scatenato e velocemente si riporta sulla ruota di Jason Anderson, che tallona Roczen e Webb.

Allo scadere esatto della prima metà di gara Tomac affianca e passa Anderson sulle whoops, conquistando così la quarta posizione.

A sette minuti dalla fine si accende la lotta tra i tre che si giocano il campionato. Il primo a sparare le proprie cartucce è Tomac che affianca e passa Roczen nella sezione ritmata delle whoops. Il tedesco prova una timida risposta che non sorbisce però nessun effetto.

Con la pressione di Tomac alle spalle Webb abbassa i tempi e si riporta così sulla coda di Osborne che continua a guidare la gara. Perde leggermente terreno Roczen.

A tre minuti dalla fine Webb infila Osborne per la prima posizione. Il pilota del Husqvarna sorpreso dall’attacco perde l’appoggio sulle pedane e per evitare di cadere viene passato anche da Tomac.

Negli ultimi tre giri il pilota della KTM forza il ritmo e riesce a prendere un piccolo vantaggio su Tomac.

Webb porta così a casa la vittoria (la terza in tre gare di mercoledì) e mantiene viva la lotta per il titolo.

Seconda posizione per Tomac che dopo essere stato protagonista dell’ennesima grande rimonta deve piegarsi ad un super Cooper Webb.

Terzo posto ed altra dimostrazione di crescita e continuità per Osborne che porta a casa la sua sesta top five consecutiva.

Quarta piazza per Ken Roczen che dice così matematicamente addio alle sue possibilità di vincere il titolo. Quinta posizione per Jason Anderson che rimedia al ritiro dell’ultima gara.

Supercross Salt Lake City #6
Credit: AMASupercross.com

La classifica generale vede ora restringersi a soli due piloti la lotta per il titolo 2020.

Saranno infatti Cooper Webb ed Eli Tomac a lottare per la corona nell’ultima gara di domenica. Tra i due ci sono però ben 23 punti di distacco, con Webb che deve vincere e sperare che Tomac non faccia meglio di ventesimo per riconfermarsi campione e sottrarre al pilota Kawasaki il primo titolo di carriera. Una sfida durissima.

Matematicamente escluso dalla lotta pere il titolo Ken Roczen che scivola a -28 da Tomac ma che può ancora puntare alla seconda posizione finale.

Apertissima anche la lotta per la quarta posizione con Anderson e Justin Barcia (Yamaha) separati da soli 5 punti.

Credit: AMASupecross.com

Quando manca una sola gara al termine della stagione il Campionato AMA Supercross deve ancora incoronare i suoi campioni.

Se nella 450 la sfida tra Tomac e Webb sembra pendere a vantaggio del pilota della Kawasaki, molto più equilibrate sono le lotte nella 250.

Nella East Coast Chase Sexton e Shane McElrath sono seperati da 6 lunghezze mentre nella West Dylan Ferrandis conduce di sei punti su Austin Forkner.

Si prospetta quindi un grande spettacolo nelle gare di domenica con i piloti di entrambe le categoria della 250 che si sfideranno contro nel consueto Showdown di fine stagione.

 

SEGUI IL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER NON PERDERE UNA NOTIZIA SUL MONDO DELLE DUE RUOTE!!

MotoGP | Leitner (KTM) conferma la trattativa tra Espargarò e Honda

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.