SUPERCROSS | SEATTLE – Negli USA si parla francese: vincono Masquin e Ferrandis

Dodicesima prova del campionato AMA Supercross corsa al Centurylink Field di Seattle. A spuntarla sono Marvin Masquin (KTM) nella 450 e Dylan Ferrandis (Yamaha) nella 250 West Coast.

Due finali davvero entusiasmanti quelle che nella notte hanno visto la vittoria dei due francesi Marvin Masquin (KTM) nella 450 e Dylan Ferrandis, alla prima vittoria in carriera, nella 250 West Coast.

Assente dalla gara della 250 West Coast Shane Mcelrath (KTM) che dopo una caduta nelle prove cronometrate ha dovuto alzare bandiera bianca.

CRONACA 250 WEST COAST
Il migliore stacco dal cancelletto di partenza va a favore di Colt Nichols (Yamaha) che alla prima curva precede Dylan Ferrandis (Yamaha) e Adam Cianciarulo (Kawasaki). Brutta partenza per i due piloti Honda Rj Hampshire e Cameroon McAdoo che si toccano nel rettilineo di partenza e rimangono intruppati nel gruppo.
Nella prima sezione di salti Nichols e Cianciarulo si toccano lasciando la prima posizione a Jimmy Decotis (Suzuki).

All’inizio del secondo giro Nichols si riprende la leadership ai danni di Decotis ma cade subito dopo subendo una brutta botta che lo costringe al ritiro.
Nel terzo giro è Ferrandis a prendersi la posizione su Decotis che viene sopravanzato anche da Cianciarulo.

Nei giri successivi Cianciarulo cerca di alzare il ritmo per avvicinarsi a Ferrandis che però risponde a suon di giri veloci e mantiene un distacco costante di circa 1.5 secondi.
Nel frattempo continuano la loro rimonta in coppia i due piloti ufficiali Honda con Hampshire in 5a posizione e McAdoo in 8a.

Negli ultimi 3 giri di gara Cianciarulo riesce finalmente a riagganciarsi al fuggitivo Ferrandis. Il pilota francese della Yamaha gestisce però al meglio la situazione non lasciando possibilità di attacco all’alfiere Kawasaki.
A vincere è così proprio Dylan Ferrandis che riesce a cogliere la prima vittoria di carriera davanti al leader del campionato Cianciarulo e ad un ottimo Decotis. Chiudono in 6a e in 8a le due Honda di Hampshire e McAdoo.

Credit: AMA Supercross
Credit: AMA Supercross

CRONACA 450
Partenza perfetta di Zach Osborne (Husqvarna) che alla prima curva precede Marvin Masquin (KTM), Cole Seely (Honda) e Ken Roczen (Honda). Quinto dopo lo start Eli Tomac (Kawasaki), mentre è settimo il leader del campionato Cooper Webb (KTM). Pessima partenza per Blake Baggett (KTM) apparso molto in forma nelle ultime gare.
Bruttissima caduta nel corso del primo giro per Chad Reed (Suzuki) che è costretto al ritiro.
Alla fine del primo giro Masquin e Roczen sopravanzano Osborne portandosi così rispettivamente in 1a e 2a posizione.
Il giro successivo Osborne perde altre quattro posizioni, venendo sopravanzato da Seely, Tomac, Joey Savatgy (Kawasaki) e Webb.

A 14 minuti dalla bandiera a scacchi Tomac sorpassa Seely per il terzo gradino del podio, infilandosi all’interno alla curva successiva alla sezione di whoopes.
Il giro successivo scivola Savatgy nel tentativo di sorpassare Seely per la 4a posizione. Il pilota Kawasaki perde così la posizione ai danni di Cooper Webb.
Quando mancano 7 minuti alla fine della gara Webb si prende la 4a posizione sopravanzando Seely con un block-pass all’ultima curva del tracciato.

Anche Savatgy sorpassa Seely quando sul cronometro rimangono solo 4 minuti allo scadere del tempo. Seely che è ormai in debito di ossigeno e viene sfilato anche da Dean Wilson (Husqvarna) e Baggett.
La gara giunge al termine con la vittoria di Masquin, la seconda consecutiva, davanti a Roczen e Tomac. In 4a posizione arriva il leader della classifica Cooper Webb che limita i danni in una gara in cui non era mai stato in lizza per la vittoria.

Credit: AMA Supercross

A fine gara arriva però una doccia fredda per Masquin. Il pilota della KTM viene infatti penalizzato dalla direzione gara per aver saltato nonostante sul tracciato fosse esposta la bandiera bianca con la croce rossa, che indica la presenza sulla pista dello staff medico in soccorso di un pilota (in questo caso di Chad Reed). Al pilota francese non viene però tolta la vittoria ma bensì 7 punti nella classifica generale.

Una penalità che fa felice Cooper Webb che mantiene invariato il suo vantaggio dopo la tappa di Seattle.

Credit: AMA Supercross

 

La prossima settimana il circus dell’AMA Supercross sarà di scena al NRG Stadium di Houston.

Grandissima attesa nella 450, dove Marvin Masquin in uno strabiliante periodo di forma sarà chiamato alla rivalsa dopo l’errore compiuto qui a Seattle. Attenzione anche a Ken Roczen che dopo due gare sottotono sembra aver ritrovato lo smalto di inizio stagione; anche lui proverà a rosicchiare punti importanti per la classifica generale, quando mancano 5 gare al termine.

Nella 250 saranno invece ancora in pista i ragazzi della West Coast con una lotta oramai aperta solo a due piloti per il campionato. Dylan Ferrandis sarà obbligato a guadagnare punti su Adam Cianciarulo per mantenere vive le sue speranze di titolo.

Qui i link per vedere le gare della notte:

450 Main Event: https://www.dailymotion.com/video/x74q9pu

250 Main Event: https://www.dailymotion.com/video/x74q7ad

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.