Supersport 300 | Che forza Ana! La Carrasco torna in moto dopo l’infortunio alla schiena

Ana Carrasco è tornata in sella alla sua moto cinque mesi dopo il brutto infortunio in un test all’Estoril. L’incidente le aveva causato la frattura di due vertebre, costringendola ad un lungo percorso di guarigione.

 

Ana Carrasco infortunio
Foto: Kawasaki.it

Una forza d’animo senza pari: questa è la caratteristica principale della Carrasco. 5 mesi dopo il pesante infortunio alla schiena riportato durante un test sul Circuito di Estoril, Ana Carrasco è tornata in sella alla sua moto. La pilota spagnola in quell’occasione aveva riportato la frattura di due vertebre. L’infortunio l’aveva costretta a saltare le ultime tre gare della stagione 2020 di SSP300 ponendo fine ai suoi sogni di gloria. Fino a quel momento, Ana aveva conquistato una vittoria e collezionato ben quattro giri veloci.

La caduta all’Estoril è stata l’inizio della lunga Odissea della Carrasco. Le operazioni in ospedale, il lungo percorso riabilitativo e la nostalgia della moto: gli ultimi mesi non sono stati semplici per lei, ma finalmente si vede la luce in fondo al tunnel. L’ultima operazione risale a metà gennaio, quando la Carrasco fu operata per rimuovere le placche e le viti che erano state inserite per aiutare la guarigione della colonna vertebrale. Poi, l’11 febbraio, ecco il via libera da parte dei medici per il ritorno in pista.


Ana pubblica la sua gioia su Twitter: “Eccomi oggi! Alle 12:00 ho ricevuto il via libera dei medici e alle 13:00 ero già in moto. Non potete neanche immaginare il grande sorriso nascosto sotto il casco!”

In realtà, quel sorriso possiamo immaginarlo benissimo. Durante questi mesi, la Carrasco ha voluto documentare il suo percorso attraverso delle foto che in comune avevano sempre un grande sorriso. L’incidente avrà anche lasciato segni tangibili sulla pelle, ma non è riuscito a scalfire il suo spirito combattivo. Ora attendiamo l’inizio della prossima stagione di SSP300, che partirà ad Assen il 25 aprile. Ana Carrasco sarà al via con il team Kawasaki Provec WorldSSP300, a caccia del secondo titolo dopo quello conquistato nel 2018.

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | Infortunio in allenamento per Alex Lowes