Supersport 300 | GP Portogallo – sintesi gara 2: Vince Deroue dopo che la gara è stata sospesa in seguito a un contatto tra Booth – Amos e Kawakami

Scott Deroue vince Gara 2 del GP di Portogallo. La vittoria arriva dopo una bandiera rossa in seguito a una brutta caduta tra Booth – Amos e Kawakami.

La Supersport 300 arriva al GP di Portogallo con Tom Booth-Amos in vetta alla classifica. L’ex pilota della Moto3 è stato bravo a ottimizzare i risultati nel primo weekend a Jerez. Sul tracciato spagnolo, l’inglese ha colto una seconda e una terza posizione. A inseguirlo ci sono Bahattin Sofuoğlu, vincitore di gara 2 del GP di Spagna, e Unai Orradre che ha vinto gara 1 a Jerez. Entrambi i piloti sono a pari punti in quanto hanno concluso la gara non vinta in sesta posizione. Ana Carrasco è quarta, dopo aver conquistato una seconda e una settima posizione in terra spagnola.

Leggi anche:

Superbike | GP Portogallo – Sintesi Gara 2: Rea vince anche Gara 2 e completa il suo week-end perfetto

La gara 1 di ieri pomerigio ha visto trionfare Ana Carrasco. La pilota di Kawasaki ha battuto la concorrenza di Buis e di Booth – Amos. La gara è terminata in anticipo per via di una bandiera rossa esposta dopo un contatto tra Booth – Amos e Ieraci. Ad averne la peggio è stato l’italiano che è caduto nel mezzo della pista. Appena fuori dal podio si sono classificati Deroue (4°) e Sofuoglu (5°) Il migliore degli italiani è stato Thomas Brianti, che ha terminato la gara in decima posizione.

Partirà dalla Pole Position  Okaya seguito Deroue e Peréz.


Sintesi Gara 2 Supersport300

Alla partenza scatta bene Ana Carrasco che si mette in prima posizione alla prima curva. In curva uno arriva anche la prima caduta nelle retrovie. i piloti coinvolti erano Kofler, Iglesias e Macan. I primi due sono costretti al ritiro.

Sulla pista portoghese c’è un grande vento che sin da subito sta dando non poco problemi ai giovani piloti della categoria.

A nove giri dal termine cade anche la KTM Jahnig. Anche per lui la gara termina anzitempo.

Un giro più tardi si ferma Ieraci per un problema tecnico alla curva 4. Si ritira anche De Cancellis che cade alla 7. Per lui è la seconda caduta del weekend.

A cinque giri dal termine Deroue supera la Carrasco. I primi due mantengono un importante vantaggio su Okaya. Terzo Perèz e quarto Booth – Amos.

Dopo un solo giro  cambiano tutte le posizioni per la lotta al podio e i gruppi si stanno ricongiungendo. Dietro al duetto di testa, troviamo Okaya, Booth- Amos e perèz.

A 3 giri al termine e al termine del rettilineo dei box Booth – Amos si mette davanti a tutti e da inizio a un lungo duello con Ana Carrasco. Nella seconda parte del tracciato, la Carrasco riprende un minimo di vantaggio sull’ex pilota di Moto3.

Quando mancano 2 giri al termine, sul solito rettilineo compare Okaya che si prende la vetta. Viene risucchiata nel gruppo la Carrasco che passa in settima posizione. Al grande curvone prima del rettilineo finale si rifà sotto Booth – Amos che si mette in terza posizione. Nella stessa curva Deroue ne approfitta e si mette in testa.

All’inizio dell’ultimo giro si toccano Booth – Amos e Okaya. Subito dopo arriva una bruttissima caduta nel gruppo che porta rapidamente a una bandiera rossa. I piloti coinvolti sono Booth – Amos e Kawakami. Caduta anche la Carrasco che però si è rialzata senza problemi. Al momento non si hanno notizie sulle condizioni degli altri due piloti.

La vitoria del GP di Portogallo Supersport 300 va a Deroue, davanti a Orradre e Okaya.

Seguici su Telegram

Supersport 600 | GP Portogallo – Sintesi Gara 1: Locatelli è di un altro pianeta! Quarta vittoria per l’italiano