Supersport 300 | GP Portogallo – Sintesi Superpole: Huertas firma la sua terza pole stagionale

Adrian Huertas conquista la Superpole della Supersport 300 a Portimao. Il pilota spagnolo partirà al palo nelle due gare del GP del Portogallo. Alle sue spalle Inigo Iglesias e Bahattin Sofuoglu. Supersport 300 Portogallo Superpole

Supersport 300 Superpole Portogallo
Credit: profilo Instagram @adrianhuertas99

Adrian Huertas conquista la Superpole della Supersport 300 nel GP del Portogallo. In una sessione caotica, caratterizzata dalla ricerca delle scie e da alcuni sorpassi sopra il limite, emerge tutto il talento del pilota spagnolo. Supersport 300 Portogallo Superpole

Il pilota in testa al Mondiale fa infatti segnare un solo giro lanciato che gli permette però di mettersi davanti a tutti al resto del gruppo. Seconda posizione per Inigo Iglesias che precede Bahattin Sofuoglu. Quinta posizione per Jeffrey Buis che, nelle due gare del week-end, si giocherà il titolo proprio contro Adrian Huertas.

SINTESI SUPERPOLE

Venti minuti di sessione per i quarantadue piloti iscritti al GP del Portogallo della Supersport 300. La sessione, come sempre avviene in una pista veloce come quella portoghese, è caratterizzata dalla ricerca di scie e da grupponi composti da numerosi piloti.

Prima ancora dell’inizio dei primi giri lanciati, la direzione gara espone una bandiera rossa. La bandiera viene esposta dalla direzione gara per rimproverare i piloti del comportamento tenuto in questo giro di uscita dai box, con tanti piloti che andavano lenti in pista alla ricerca della scia migliore.

Dopo questo veloce breifing nella pit lane, viene nuovamente sventolata la bandiera verde, con la sessione che riparte quando mancano sedici minuti al suo termine.

Il primo pilota a far segnare un giro veloce è Jonas Koukurek che firma un 2’02.184. Il tempo del pilota ceco, fatto senza scia, non può essere competitivo e viene infatti battuto da tutto il gruppone. Al termine del primo giro lanciato il più veloce è Inigo Iglesias che segna un 1’56.544. Il pilota spagnolo precede Meikon Kawasaki (1’56.640) e Jeffrey Buis (1’56.711), tempo fatto senza usufruire delle scie.

Nel secondo giro lanciato tutti i piloti migliorano i loro tempi: Iglesias abbassa il suo riferimento sull’1’55.637. Alle spalle dello spagnolo si porta Bahattin Sofuoglu che firma un 1’56.059. Cade nel frattempo Daniel Mogeda che rovina, almeno parzialmente, la sua sessione.

Ad otto minuti dal termine anche Adrian Huertas si iscrive alla sessione cronometrata. Il pilota in testa al mondiale balza anche in testa alla sessione con un 1’55.466. Continua invece la sorprendente sessione di Jeffrey Buis che senza l’uso delle scie si porta in settima posizione con un 1’56.412. Risale in terza posizione Ton Kawakami (1’55.890) che viene subito sopravanzato da Bahattin Sofuoglu (1’55.696).

Continua a migliorare i suoi riferimenti Jeffrey Buis che sale quinto con il suo 1’56.313. In difficoltà, invece, Tom Booth-Amos. Il pilota inglese, dopo aver dominato le prove libere, è solamente tredicesimo con il tempo di 1’56.493.

All’ultimo tentativo disponibile a migliorare è solamente Yuta Okaya che sale sesto con il tempo di 1’56.176.

A firmare la pole position è quindi Adrian Huertas. Il pilota spagnolo partirà al palo nelle due gare previste nel week-end portoghese. Affianco di Huertas in prima fila ci saranno poi Inigo Iglesias e Bahattin Sofuoglu.

Ton Kawakami apre la seconda fila. Alle spalle del pilota brasiliano ci sono poi Jeffrey Buis e Yuta Okaya. Oliver Konig, Meikon Kawakami, Victon Steeman e Alfonso Coppola (migliore degli italiani) chiudono la top dieci. Solamente tredicesimo Tom Booth-Amos, autore di una sessione deludente dopo aver dominato le prove libere del venerdì.

RISULTATI SUPERPOLE SUPERSPORT 300

Segui il nostro canale Telegram dedicato alle due ruote.

Superbike | Le classifiche dopo il GP di Spagna

Riccardo Orsini

Marchigiano classe '99, sono cresciuto tra una pista di kart e una di motocross. Il motorsport è sempre stato parte integrante della mia vita e spero di condividere la mia passione ai lettori.