Supersport | GP Estoril – Sintesi Gara2: Aegerter trionfa anche sulla pioggia e contro a un pazzesco Smith

Aegerter fa en plein e conquista anche Gara2 del GP dell’Estoril classe Supersport. Lo svizzero approfitta del termine della pioggia negli ultimi tre giri e precede Kyle Smith (partito diciassettesimo) e Baldassarri.

Foto: profilo Twitter @TenKateRacing

La Supersport arriva all’atto finale del suo weekend portoghese con il dubbio sul fatto che Aegerter possa avere realmente un contendente sul percorso che potrebbe portarlo al secondo titolo consecutivo. La classifica, dopo Gara1 del pomeriggio di sabato, vede Aegerter condurre con 120 punti, inseguito da Baldassarri a 85 e Bulega a quota 72.

Le sessioni di Prove Libere hanno visto Baldassarri cogliere la migliore prestazione nelle FP1 in 1.40.361, per poi scendere in settima posizione nel pomeriggio del venerdì. Nelle FP1 sono stati Aegerter e Verdoia. Nelle FP2, invece, Aegerter ha colto la migliore prestazione in 1.39.806, seguito da Cluzel e il confermato Verdoia.

Nella Superpole è stato ancora Aegerter ha cogliere la miglior prestazione. Lo svizzero ha fermato il cronometro sul 1.39.046, precedendo Bulega e Van Straalen. La seconda fila ieri e oggi è stata composta da Baldassarri, Cluzel e Caricasulo, mentre la terza fila ha visto scattare Oncu, Manzi e Orradre. Quarta fila, invece, per Montella, Vostatek e Soomer.

Gara1 di ieri ha visto Aegerter trionfare nuovamente in solitaria davanti a  Baldassarri e Bulega, capaci di sopravanzare Oncu. Van Straalen è caduto come Taccini, Tuuli e Verdoia. Nel caso degli ultimi tre, costoro non hanno potuto poi proseguire il weekend per via del blocco impostogli dalla commissione medica.

Sintesi Gara2 GP Estoril Supersport


La Gara2 del GP dell’Estoril classe Supersport si è svolta sotto un cielo coperto, con temperature di 18°C per l’atmosfera e di 24°C per quanto riguardava l’asfalto.

La partenza premia Aegerter e Bulega. Quest’ultimo transita primo alla curva uno, con Baldassarri in seconda posizione e Aegerter in terza. In curva due Oncu fa un capolavoro e supera sia lo svizzero, sia l’italiano di Yamaha. Baldassarri risponde successivamente e, alla nove, chiude la porta al turco.

Giro 2 – al primo passaggio sul traguardo la top ten era la seguente: Bulega, Baldassarri, Oncu, Aegerter, Caricasulo, Manzi, Montella, Van Straalen, Soomer e Huertas. Alla uno Balda infila Bulega che, subito dopo, viene anche infilato da Oncu. La comparsa della bandiera che segnala la pioggia non ferma Caricasulo che va a infilare Aegerter.

Giro 3 – La pioggia aumenta e, sul rettilineo, Oncu infila Baldassarri che si imbarca in accelerazione. Nella stessa curva, nelle retrovie, cadono kroeze e Fuligni, con il primo che va addosso al corpo del secondo che era già caduto.

Giro 4 – Baldassarri patisce l’acqua e passa il traguardo in quarta posizione, superato anche da Caricasulo e Bulega. Alla sette Van Straalen da segni di vita e prende la settima posizione ai danni di Huertas.

Giro 5 – Alla uno Montella va lungo e, rientrando in velocità sull’asfalto bagnato, evita la caduta con un high side spaventoso.

Giro 6 – Giro veloce per Van Straalen in 1.41.305. L’olandese si mette alla caccia di Aegerter in quinta posizione. In approccio alla sei Oncu sbaglia qualcosa e apre le porta a Caricasulo che, a sorpresa, subisce un problema tecnico e perde diverse posizioni.

Giro 7 – Sul trtaguardo Baldassarri tansita primo davanti a oncu che, però, alla uno subisce il sorpasso di Bulega. Quarta posizione per Aegerter, seguito da Van Straalen, Huertas, Vostatek,m Bayliss, Montella e Soomer. Caricasulo, rientrato ai box, si ritira e i meccanici si sono subito concentrati sulla leva del cambio.

Giro 8 – La pioggia continua ad aumentare , ma ciò non ferma i piloti: Aegerter sale in seconda posizione infilando alla uno Oncu e Bulega. Nel corso del giro la commissione gara permette ai piloti di rientrare per montare le gomme da bagnato. Alla sei Oncu entra con forza su Aegerter che va lungo. Successivamente, lo svizzero perde terreno a favore anche di Bulega.

Giro 9 – Van Straalen si attacca al codone del gruppo che, poco dopo, aumenta di due unità con l’aggancio anche di Huertas e Bayliss. Alla sei Oncu infila Baldassarri e torna a comandare una gara che, grazie alla pioggia, è di gruppo e non ha permesso a nessuno di prendere margine.

Giro 10 – I primi tre prendono del margine sugli altri. Alla uno Aegerter supera Baldassarri per la seconda posizione, mentre Bayliss si mette sorprendentemente in quinta posizione. Ancora una volta alla sei la gara si anima: questa volta è Baldasssarri a sorpassare Aegerter per il ruolo di inseguitore di Oncu.

Giro 11 – Sul rettilineo Baldassarri si difende da Aegerter e, alla uno, Huertas prova un sorpasso pazzesco all’interno di Bulega e Bayliss che, dopo un lungo, si risolve con un nulla di fatto. Dopo il compattimento di qualche giro prima, Vostatek e Van Straalen perdono il contatto con il gruppo dei primi sei.

Giro 12 – Alla prima curva Baldassarri supera Oncu dopo aver preso la scia. Aegerter, in studio sul rivale in classifica generale, non perde tempo e infila subito dopo il turco. In ultima curva il turco risponde allo svizzero.

Giro 13 – Oncu difende la seconda piazza alla un, mentre Aegerter trova negli scarichi la Panigale di Bayliss. Alla quattro termina la gara di Orradre. Al cavatappi Aegerter rompre gli indugi e infila i primi due, togliendosi dal pressing di Bayliss.

Giro 14 – Baldassarri torna primo alla uno, nel momento in cui Oncu e Huertas arrivano al contatto. La sei è l’appuntamento con i sorpassi: Aegerter infila Balda che, in percorrenza, viene infilato all’interno da Oncu. Silenziosamente, è risalito fino alla settima posizione Kyle Smith.

Giro 15 – Huertas sbaglia alla uno e, grazie alla confusione fatta dal pilota Kawasaki, Smith sale in terza posizione (partendo diciassettesimo). Alla sei l’inglese infila agilmente alla sei e, alla nove, Balda gli risponde con le maniere forti e appoggiandosi alla carena dell’avversario.

Giro 16 – Oncu, Montella e Bayliss fanno le prove generali per una frittata delle migliori alla uno, dove si sono aperti a ventaglio. In uscita dal cavatappi la frittata la fa Bulega che prende l’interno di Jespersen che taglia all’interno senza vederlo e finiscono entrambi a terra.

Giro 17 – Aegerter mette il turbo e mette un secondo su un Smith che riesca a liberarsi dalle catene di Baldassarri. La velocità di Aegerter è giustificata anche dal termine della pioggia.

Ultimo giro: Baldassarri viene insidiato da Montella alla uno. Nonostante l’assalto, il pilota Evan Bros. risponde e si difende. All’ultima curva Montella prova anche all’esterno in percorrenza sul connazionale ma deve desistere. Tutto quello appena narrato arriva mentre Aegerter taglia il traguardo per primo e vince, con due secondi su Smith, Gara2 del GP dell’Estoril classe Supersport.

Dietro a Baldassarri e Montella, concludono la top ten i seguenti piloti: Oncu, Bayliss, Huertas, Van Straalen, Edwards e Vostatek. Punti preziosi in classifica per: Ottaviani, Soomer, Sebestyen, Sofuoglu e Currie.

Gara2 GP Estoril Supersport
worldsbk.com

La Supersport tornerà in pista il prossimo 10-12 giugno per il GP d’Italia.

Seguici su Telegram

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico