Supersport | GP Francia-Sintesi Gara1: Nuova gara, vecchio risultato: Aegerter trionfa ancora su Odendaal

Dominique Aegerter trionfa anche in Gara1 del GP di Francia Supersport. Lo svizzero precede un Odendaal che ha concluso una rimonta degna di nota. Terza posizione per Jules Cluzel, abile a difendersi su Manuel Gonzalez nel corso dell’ultimo giro.

Foto: profilo Twitter @DomiAegerter77

Il GP di Francia arriva alla parte interessante, quella che assegna i punti con Gara1 sul circuito di Magny Cours. Nelle FP1 di ieri, la Supersport ha visto Federico Caricasulo prendere la migliore prestazione in 1.41.314. Complici le condizioni della pista, particolarmente umida nella mattinata di ieri, la classifica è stata particolarmente singolare. Infatti, dietro a Caricasulo, si trovavano Cluzel, Tuuli e Verdoia. I big si sono classificati dalla quinta posizione dove, in ordine, si sono classificati Oettl, Odendaal, Debise ed Aegerter.

Le FP2 hanno visto un’ordine di classifica più logico, che però ha confermato Caricasulo tra i migliori. Il pilota di Biblion Iberica ha segnato il secondo tempo, dietro solo al leader dello svizzero leader del campionato. Nel pomeriggio di ieri si è riconfermato anche Andy Verdoia che ha colto il terzo tempo davanti a Cluzel, Debise, Tuuli, Oncu, Bernardi, Oettl e De Rosa. In entrambe le sessioni non ha sicuramente primeggiato Odendaal che, nella seconda sessione, non ha fatto meglio del sedicesimo tempo.

Leggi anche:

Superbike | UFFICIALE: Alvaro Bautista torna in Ducati per il 2022

Le due sessioni di Prove Libere hanno consegnato quattro piloti in pochissimi decimi nella classifica combinata, e hanno visto Okubo essere dichiarato unfit dopo uno scontro con Odendaal che, per questo motivo, non ha ben figurato nelle FP2.

La Superpole ci ha consegnato la griglia di partenza delle due gare del weekend di Supersport. La Pole Position, la prima per lui, va a Luca Bernardi. Il rookie sammarinese è stato capace di girare più veloce di due piloti ben più esperti come Aegerter e Tuuli, al ritorno nelle buone posizioni dopo l’exploit inaugurale ad Aragon.

La seconda fila vede Debise precedere l’ancora non del tutto recuperato Gonzalez, e Jules Cluzel. La terza viene inaugurata da un sorprendente Kevin Manfredi, che precede Caricasulo e Oettl. Verdoia, Oncu e il debuttante Orradre chiudono la quarta fila.

Sintesi Gara1 GP Francia Supersport


La gara si è svolta sotto un cielo parzialmente nuvoloso con temperature di 27°C per l’atmosfera e di 32°C per l’asfalto.

Al via parte bene Aegerter che si prende subito la prima posizione. Tuuli, invece, patisce alcuni problemi tecnici ed è costretto a fermarsi dopo poche curve. Nel rettilineo che porta all’Adelaide Michel Fabrizio viene colpito da David Sanchis e cade in una maniera terrificante distruggendo la moto. Poche curve dopo la commissione gara ha inserito subito la bandiera rossa che ha sospeso la gara. Michel Fabrizio, nonostante delle forti botte prese nella caduta, sta bene e si è immediatamente messo sulle sue gambe.

La commissione gara ha fatto sapere che Michel Fabrizio è stato trasferito al centro medico per un controllo di routine.

La gara è ripartita alle 15:40 con la griglia di partenza iniziale e sulla lunghezza di dodici giri. Poiché i piloti non hanno terminato neanche un giro, Niki Tuuli è potuto ripartire dopo che i meccanici sono riusciti a rimettere in sesto la sua MV Augusta.

Al via del giro di ricognizione rimane ferma la moto di Debise che, senza segnalare bene il problema, scende dalla moto e viene travolto dal numero ventotto Falcone I due piloti escono quasi incolumi; anche se il francese accusa qualche dolore al collo.

Seconda partenza

La seconda partenza vede Aegerter partire bene per la seconda volta e, alla uno mette subito qualche decimo. Bernardi, a differenza della prima partenza, sbaglia al via e scende fino alla quarta posizione. Tuuli scende in sesta posizione dietro anche a Oettl. Nelle retrovie cade Bergmann che viene colpito da un altro pilota. Nonostante ciò, il pilota è risalito in sella e ha ripreso la gara

Giro 2 – Al primo passaggio sul rettilineo la classifica è la seguente: Aegerter, Gonzalez, Cluzel, Oettl, Oncu, Bernardi, Tuuli, Odendaal, Caricasulo e Verdoia.

Giro 3 – Odendaal segna il miglior giro e, al rettilineo dell’Adelaide, sorpassa Oncu che, però, gli risponde alla staccata successiva. Inoltre, Bernardi infila Oettl per la quarta posizione e per non perdere il contatto con le R6 in testa alla gara. Nelle ultime curve cade Hendra Pratama.

Leggi anche:

Superbike | GP Francia-Sintesi Superpole: Jonathan Rea coglie il record di Pole consecutive. Razgatlioglu sarà secondo in griglia mentre delude Redding

Giro 4 – Odendaal segna ancora un giro veloce in 1.41.619 e continua a crescere, puntando la Kawasaki di Oettl. Bernardi è un altro pilota che conferma solidità e sorpassa anche Gonzalez in difficoltà in seguito ancora all’infortunio dello scorso round e, difatti, viene subito infilato anche da Oettl.

Giro 5 – Bernardi attacca all’Adelaide Cluzel che è entrato male nel rettilineo antecedente. Alla tredici arriva anche la risposta di Gonzalez su Oettl. I due, nella bagarre, non tengono conto di Odendaal che ringrazia e passa entrambi.

Giro 6 – Errore alla uno per Bernardi che perde la posizione su Cluzel. Il sammarinese aveva appena segnato il giro veloce e aveva fretta di infilare nuovamente Cluzel dal momento in cui Odendaal si è avvicinato pericolosamente a lui.

Giro 7 – A metà gara la classifica era la seguente: Aegerter (con un secondo e tre su Cluzel, Cluzel, Bernardi, Odendaal, Gonzalez. Oettl, Oncu, Caricasulo, Tuuli e Verdoia. Sul rettilineo dell’Adelaide Bernardi entra male e, in velocità, viene infilato da Odendaal e da Gonzalez. Alla tredici Bernardi prova a infilare Gonzalez alla tredici ma si trova la porta chiusa da Odendaal andato lungo e deve desistere.  All’ultima curva Caricasulo infila Oncu all’ultima curva. Infine, nelle retrovie, brividi per Takala e Taccini: il primo cade all’ultima chicane e rientra in pista dove l’italiano riesce a evitarlo per pochi centimetri.

Giro 8 – Oncu infila nuovamente Caricasulo mentre, alla tredici, Tuuli viene scaricato dalla sua MV in percorrenza della tredici.

Giro 9 – Caricasulo riesce a riportarsi e a superare le Kawasaki di Oettl e Oncu. Il tedesco prova a rispondere all’italiano all’ultima chicane ma deve desistere.

Leggi anche:

Superbike | UFFICIALE: Scott Redding in BMW dal 2022

Giro 10 – Oettl spreme la sua Kawasaki sul rettilineo dell’Adelaide ma, alla staccata, Caricasulo tira fuori tutto il suo repertorio di staccate e riesce a difendersi. Più avanti, Cuzel si preoccupa di Odendaal che ricuce grazie anche alla pressione subita ad opera di Gonzalez.

Giro 11 – All’Adelaide Odendaal supera Cluzel dopo averlo affiancato nel rettilineo. Questo sorpasso diventa importante poiché, in contemporanea, Aegerter subisce un calo nei tempi che permette al sudafricano di riavvicinarsi.

Giro 12 – Aegerter coglie un undicesimo giro in 1.43.4, un solo decimo più lento rispetto a Odendaal e, così, può iniziare l’ultimo giro con tranquillità. Più indietro, impazza la bagarre per il podio tra Cluzel e Gonzalez. La gara termina senza cambiamenti e Dominique Aegerter vince Gara1 del GP di Francia Supersport. Lo svizzero precede, ancora una volta, Odendaal, Cluzel e Gonzalez.

La top ten viene completata da Gonzalez, un deluso Bernardi in quinta posizione, davanti a un altrettanto deluso Caricasulo. Oettl termina settimo, davanti a Oncu, De Rosa e Verdoia. Krummenacher chiude undicesimo.

worldsbk.com

La Supersport torna in pista domani alle 12:30 per Gara2 del GP di Francia.

Seguici su Telegram

 

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico