Supersport | GP Portogallo – Sintesi Gara2: Odendaal torna alla vittoria per undici centesimi su Cluzel. Manfredi vince nuovamente il Challenge

Steven Odendaal torna alla vittoria in Gara2 del GP del Portogallo Supersport. Il sudafricano ha preceduto di soli undici centesimi Cluzel. Caricasulo si difende bene su Gonzalez e chiude terzo. Dominique Aegerter raggiunge solo la quinta posizione. Arriva la seconda vittoria finale nel Supersport Challenge per Manfredi.

Foto: profilo Twitter @Plusmoto

La Supersport non vedrà ancora nominato il suo Campione del mondo. Aegerter, dopo la mancata vittoria in Gara1, non potrà portarsi a casa il titolo iridato. Lo svizzero di Yamaha gode di 343 punti in classifica generale, di cui 68 in più su Odendaal, suo diretto avversario che, però, sta apparendo opaco nelle ultime prove. È, invece, molto accesa la lotta per la terza posizione: Oettl e Gonzalez restano divisi da 12 punti dopo la gara di ieri. Tuttavia, dopo l’allungo di Gonzalez, è attesa la risposta del tedesco.

La Entry List del GP vede il debutto nella categoria per Yari Montella. Il pilota italiano, fresco di rescissione con il team Speed Up in Moto2, correrà sulla moto vacante del team GMT94, di fianco a Jules Cluzel. Da registrare anche la presenza delle Wild Card Aleix Viu (MS Racing) e Romeo Barbosa (Motozoo). Bergman, dopo aver subito una frattura della tibia in Superpole, non ha preso parte alle restanti sessioni del weekend.

Leggi anche:

Superbike | GP Portogallo – Sintesi Superpole Race: Van der Mark riporta BMW alla vittoria. Nuova caduta per Rea

La prima sessione di Prove Libere hanno premiato Manuel Gonzalez, capace di girare in 1.44.188, precedendo Cluzel, Caricasulo, Odendaal, Oncu e Oettl. Deludente la prestazione di Aegerter, che non ha saputo andare oltre l’ottavo tempo. Positiva la prestazione di Yari Montella (9°). Nella seconda sessione, invece, è stato Cluzel ha cogliere il miglior risultato in 1.44.497, davanti a un ritrovato Aegerter, Tuuli, Gonzalez, De Rosa, Caricasulo, Oettl e Krummenacher. Odendaal non ha saputo cogliere un tempo migliore del decimo, mentre Yari Montella ha colto l’undicesimo.

La Superpole  ha consegnato il primo posto in griglia a Jules Cluzel che, grazie alla cancellazione del giro da Pole di Gonzalez, ha colto la migliore prestazione in 1.43.908. In prima fila con lui si sono qualificati Aegerter e Tuuli. Gonzalez, dopo la cancellazione del suo giro per essere transitato senza rallentare abbastanza laddove era presente una bandiera gialla, partirà quarto con Oncu e De Rosa. La terza fila è stata composta dai delusi Odendaal, Oettl e Caricasulo, mentre la quarta è formata da Y. Montella, Van Straalen Hobelsberger.

In Gara1 sono abbastanza mancati i duye grandi protagonisti: Aegerter e Odendaal. Il primo ha pagato la poca conoscenza della pista e una moto che non è mai apparsa forte nei lunghi rettilinei, Odendaal, che ha fatto una gara sicuramente concreta, ha pagato la posizione di partenza nelle retrovie. Dopo un lungo duello tra Gonzalez e Cluzel, quest’ultimo ha saputo avere la meglio sullo spagnolo e su Aegerter.

Sintesi Gara2 GP Portogallo Superbike


La gara2 del GP del Portogallo Supersport, a differenza della Superpole Race di Superbike, si è corsa su una pista asciutta e con cielo nuvoloso. Il vento è rimasto intorno ai 167km/h, mentre le temperature si attestavano intorno ai 21°C per l’atmosfera,  e 23°C per l’asfalto

Non ha preso parte alla gara Montero Huerta. La moto del pilota ha accusato alcuni problemi tecnici che non sono stati sistemati in tempo per la partenza della gara.

Al via scattano bene i primi due, che sfilano davanti a Tuuli, Odendaal e Oncu. Gonzalez transita sesto nelle prime curve, davanti a Raffaele De Rosa. Nel giro Cluzel mette subito qualche decimo su Aegerter, che viene inglobato nel gruppo di Tuuli, Odendaal, Gonzalez e le due Kaweasaki Puccetti.

Giro 2 – Sul primo passaggio sul traguardo di questa Gara2 del GP del Portogallo Supersport, la scia aiuta Odendaal ed Aegerter che sverniciano Cluzel, che mantiene la posizione su Tuuli, Gonzalez, Oncu e De Rosa. Alla Undici Gonzalez infila Tuuli che, una curva più tardi, viene superato anche da Oncu.

Giro 3 – La rapportatura della Yamaha Evan Bros. permette a Odendaal di non subire la scia di Aegerter e Cluzel. Caricasulo, partito molto bene, raggiunge Gonzalez e lo insidia per la quarta posizione. Alla quattordici termina la gara di Taccini, scaricato a terra dalla dua Kawasaki,

Giro 4 – Nel quarto passaggio non basta a Odendaal la forte rapportatura per evitare il sorpasso degli inseguitori, con Cluzel ed Aegerter che lo sorpassano sul rettilineo. Alla Due, con un High Side spettacolare e pericoloso, viene scaricato a terra Unai Orradre.

Giro 5 – Sul rettilineo Odendaal si riprende la vetta davanti allo svizzero e al francese. Yari Montella, però, segna il 1.45.963 in ottava posizione. Nel corso del giro si accendono le schermaglie tra De Rosa e Gonzalez.

Giro 6 – Aegerter si riprende la vetta sul rettilineo, mentre Caricasulo approfitta dei bisticci tra De Rosa e Gonzalez, per prendersi la quarta posizione.

Leggi anche:

Moto3 | GP Stati Uniti – Sintesi Qualifiche: Foggia sbaglia l’ultimo tentativo e consegna la Pole a Masia. Ancora deludente Acosta

Giro 7 – Sul traguardo la classifica era la seguente: Aegerter, Odendaal, Caricasulo, Gonzalez, Cluzel, De Rosa, Y. Montella, Tuuli, Oettl, Krummenacher, Sebestyen, Oncu Van Straalen, Manfredi,Sanchis Martinez, Hobelsberger,Soomer, Herrera, e Fuligni. In staccata alla Uno Aegerter viene messo a sandwich tra Odendaal (primo) e Caricasulo (secondo).

Giro 8 – Alla Uno Aegerter entra troppo largo e viene infilato all’interno di Gonzalez che, in questo modo, lo relega in quarta posizione. In poche curve Gonzalez insidia Caricasulo e lo infila alla tredici. Tuttavia, l’italiano gli risponde incrociando alla Quattordici.

Giro 9 – Gonzalez va lunghissimo Gonzalez che scende fino alla sesta posizione. Ciò permette a De Rosa, che infila Aegerter sul rettilineo, di salire in terza posizione. Alla Undici Aegerter subisce il sorpasso anche dal rimontante Gonzalez. Alla Quindici Aegerter vas lungo e, sul rettilineo, rientra con troppo foga e va a contatto con Gonzalez che, per fortuna, era a moto dritta e non viene tirato giù dalla mossa avventata dello svizzero. Un lungo di Odendaal lo porta fino alla sesta posizione.

Giro 11 – Sul traguartdo Cluzel, De Rosa, Gonzalez,  Aegerter, Odendaal, Caricasulo, Tuuli e Y. Montella compongono il primo gruppo. Alla Cinque del giro precedente cade Van Straalen che spinge troppo in frenata e viene scaricato a terra. Invece, alla Tre dell’undicesimo giro Odendaal entra con foga su Aegerter e apre le porte a Cricasulo che ringrazia e si prende la quinta posizione.

Giro 12 – Gonzalez prende l’interno di De Rosa alla Uno e si mette all’inseguimento di Cluzel e, alla Quattro, sfrutta un errore di Cluzel e prende la prima posizione. Alla Quindici Gonzalez passa con un discreto margine che gli può permettere di non subire la scia.

Giro 13 – Cluzel prende comunque la scia e sopravanza lo spagnolo di Parkin Go che, però, tira la staccata alla Uno e mantiene la leadership. Alla Undici Aegerter sbaglia qualcosa e viene sopravanzato da Caricasulo e Tuuli, scendendo in settima posizione.

Leggi anche:

Supersport | GP Portogallo – Sintesi Superpole: Cluzel in pole dopo la penalità a Gonzalez

Giro 14 – Tuuli segna il giro veloce in 1.44.948, mentre i primi quattro (Clu, Gon, Ode, Car) che provano a mettere qualche decimo su De Rosa, Tuuli e Aegerter.

Giro 15 – Sul rettilineo Odendaal prende la scia e supera Gonzalez per la seconda posizione. Lo stesso sorpasso viene fatto da Caricasulo sullo spagnolo. Alla Uno va lungo Aegerter che scivola fino alla settima posizione. Posizione che diventa sesta prima con la caduta di Tuuli alla quattro, e quinta con la caduta di De Rosa alla quattrordici.

Ultimo giro – Odendaal svernicia Cluzel sul rettilineo, mentre Gonzalez prende la terza posizione su Caricasulo che, alla Tre, gli risponde con un sorpasso al limite. Aegerter, con l’ultimo errore del giro precedente, perde il contatto con i primi quattro che arrivano sul rettilineo finale in gruppo.

Un passaggio sul traguardo al fotofinish premia Odendaal che torna alla vittoria in Gara2 del GP del Portogallo Supersport dopo un lungo digiuno, e consegna la seconda posizione a Cluzel che non può non essere soddisfatto di questo weekend. Ultimo gradino del podio per Caricasulo, che tiene alle spalle un’arrembante Gonzalez.

https://twitter.com/WorldSBK/status/1444634198707478528/photo/1

Aegerter termina quinto, precedendo: Yari Montella, Krummenacher, Oettl, Sebestyen, Oncu, Manfredi, Sanchis Martinez, Soomer, il ripartito De Rosa e Hobelsberger. Terminano fuori dai punti Fuligni, Brenner, Vostatek, Takala, Vab Eerde, Hendra Pratama, Frossard, Herrera, L. Montella e Romero Barbosa. Con questo risultato, il Supersport Challenge viene vinto per la seconda volta da Kevin Manfredi.

Gara2 GP Portogallo Supersport
worldsbk.com

La Supersport tornerà in pista tra due settimane per il GP d’argentina.

Seguici su Telegram

 

Mattia Lisa

Studente di storia, appassionato di motori e speaker radiofonico