Tesla Model 3: cerchi una EV? Ecco la prima scelta

Cari lettori, ve lo confesso: sono un fan di Tesla. Non posso dire di aver seguito il suo sviluppo dall’inizio, ma da quando sono venuto a conoscenza del brand, me ne sono quasi innamorato. Spero che non inizi una crociata nei miei confronti, ma questa casa è “tanta roba”. Dopo il successo della Model S e della Model X, ecco che nel 2016 viene presentata la Model 3, la più economica della gamma.

Tesla Model 3

Un po’ di contesto

La prima auto di Tesla, la Roadster, era una Lotus Elise elettrica, praticamente. La scocca e gran parte dei componenti erano prodotti dalla Lotus, in Inghilterra, e venivano poi spediti nella fabbrica in California per l’assemblaggio finale. L’autonomia della Roadster è di 340 km, ed è stata la prima automobile di produzione a utilizzare batterie con celle agli ioni di litio. Tra il 2008 e il 2012, Tesla ne ha vendute circa 2500 in tutto il mondo. Nel 2009 fu presentata la Model S, la prima berlina completamente elettrica. Tre anni dopo, contestualmente alle prime consegne della berlina EV, l’azienda presentò la Model X, il primo SUV con un powertrain completamente elettrico. Insieme a tutto ciò, iniziò anche lo sviluppo della rete Supercharger, i caricatori Tesla oggi sparsi in tutto il globo. Infine, a marzo del 2016 è stato presentato il modello che trattiamo oggi, la Model 3.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Design esterno

Minimal. Il design della Model 3 e di tutti gli altri modelli Tesla è minimal. All’anteriore notiamo il grande muso privo di griglia, i fari LED e le prese d’aria laterali per incanalare i flussi aerodinamici. La fiancata della vettura presenta maniglie a scomparsa, per diminuire la resistenza all’aria, e al posteriore un piccolo spoiler integrato nella carrozzeria aiuta a recuperare la downforce. Nulla di più, nulla di meno. I cerchi da 19″ nelle foto non sono il massimo per garantire la massima efficienza, ma si può decidere di optare per altri cerchioni, chiamati “Aero” per aumentare l’autonomia. Infine, il tetto in vetro, che offre più spazio per la testa e protegge dai raggi UV. Ha superato i crash test a pieni voti, sopportando il peso di due elefanti africani adulti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’auto è abbastanza grande: 4,7 metri di lunghezza, con 1,85 di larghezza e 1,45 metri di altezza. Questo porta anche molti benefici, in particolare in ambito di abitabilità.

Interni

Entriamo nell’auto e non c’è niente. Ovviamente si scherza, ma nell’abitacolo della Tesla Model 3 regna il concetto del “quel poco che serve”, come all’esterno, offrendo il volante, il tunnel centrale per riporre gli oggetti e poggiarsi, e un megaschermo da 15 pollici, progettato per migliorarsi e aggiornarsi Over The Air (senza l’impiego di cavi) nel tempo. Permette di fare pressoché tutto: dal guardare un film su Netflix al giocare ai videogames. Non c’è una porta per l’inserimento della chiave: lo smartphone prenderà il suo posto. Manca anche qualcos’altro: cruscotto? No grazie, risponde Elon. La velocità viene mostrata direttamente sullo schermo. Acquistare una Tesla vuol dire essere un amante della tecnologia, non c’è dubbio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per tornare all’abitabilità sopra citata, dai sedili posteriori ci si può quasi sdraiare: lo spazio nelle Tesla non finisce mai.

Caratteristiche tecniche e allestimenti

La Tesla Model 3 è disponibile in tre diversi allestimenti:

  • Standard Range Plus: da 0 a 100 km/h in 5,6 secondi, velocità massima di 225 km/h, autonomia di 448 chilometri e trazione posteriore
  • Long Range: da 0 a 100 km/h in 4,4 secondi, velocità massima di 233 km/h, autonomia di 614 chilometri e trazione integrale (Dual Motor)
  • Performance: da 0 a 100 km/h in 3,3 secondi, velocità massima di 261 km/h, autonomia di 567 chilometri e trazione integrale (Dual Motor)

Tutte le versioni offrono uno spazio di carico complessivo (ringraziamo il vano extra sotto il cofano) di 542 litri, il quale è superiore ad altre berline della stessa categoria. Ed ora, i prezzi. Ricordate che è il modello più economico e più venduto di casa Tesla…però non è alla portata di tutti, perchè si parte da €48.990 della Standard Range Plus, e configurando l’auto si può arrivare fino a €76.870, esclusi incentivi.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Diego Ciprietti

Studente di scuola superiore a L'Aquila che si barcamena tra lo studio e le passioni: economia e motori sopra tutte.