Tesla Model X: il migliore SUV elettrico sul mercato?

La Tesla Model X è il SUV della casa full electric più famosa del pianeta. È al mondo da sei anni ormai, e, dopo l’ultimo restyling, pare che resti la miglior scelta sul mercato. Così sembra, perchè in realtà ci sono moltissime rivali, create dai più grandi marchi dell’automobilismo. Scopriamo insieme se è ancora in testa alle classifiche oppure no.

Tesla Model X

Un po’ di contesto

L’inserimento sul mercato della Model X era stato inizialmente previsto da Tesla per l’inizio del 2014, ma per raggiungere l’obiettivo di produrre 20.000 Model S nel 2013, l’inizio della produzione fu rimandato alla fine dell’anno in cui la Mercedes iniziava il suo dominio in F1, quindi nel 2014. Le prime vetture sono state consegnate il 29 settembre 2015, in occasione dell’evento di lancio sul mercato statunitense. La Model X avrebbe dovuto essere la base per un minibus a marchio Tesla, secondo le parole di Elon Musk, ma in realtà non è mai stato presentato nulla su di esso. In ogni caso, dal lancio questa vettura ha avuto un enorme successo, che fa impallidire le rivali: parliamo della gamma e-tron di Audi, in particolare dei modelli sportback, della Mercedes EQC e della BMW iX. Nomi conosciuti, affermati, che, nonostante la fama, sembrano non avere quel qualcosa…

Design esterno

Sul design Tesla abbiamo già scritto (leggi della Tesla Model 3!), e non c’è moltissimo da dire, dopotutto, il minimalismo è il suo cavallo di battaglia. Sulla Model X, l’anteriore è simile a quello della Model S, infatti, tra i fari xenon, c’è la piccola “griglia” con il logo al centro, e sotto di essi le appendici aerodinamiche che incanalano l’aria per farla scorrere via lungo le ruote.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sulla fiancata, linee pulite ed eleganti celano le maniglie a scomparsa per diminuire la resistenza aerodinamica, e sul retro è presente uno spoiler. Non riesco a capire se stia bene su questo bestione di 5 metri, largo 2 e alto 160 centimetri, però è stato posizionato per recuperare un po’ di downforce, e fa il suo lavoro. Il tetto, oltre ad essere il più grande mai installato su di un autovettura, offre protezione dai raggi UV e più spazio per la testa. Capitolo a parte per le portiere posteriori, con apertura ad ali di gabbiano. Sono intelligenti, infatti, grazie a dei sensori di prossimità, regolano l’apertura in caso di oggetti in prossimità.

Interni

I nuovi interni della Tesla Model X sono gli stessi della Model S, a partire dal futuristico volante Yoke in stile Formula 1. Tutto il resto, indovinate? Già, è minimal. A volte ci si stanca di questa parola, ma l’estetica che offre il pulito è invidiabile. Molto discusso il display centrale, da 17 pollici, da alcuni considerato troppo grande. Almeno qui non manca il cruscotto “classico”, dove leggere la velocità e altri dati.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Per il resto, la storia è la stessa: grande abitabilità, altra tecnologia nel retro, dove troviamo un altro schermo, naturalmente più piccolo. Il software si migliora col tempo e si aggiorna Over The Air (senza l’impiego di cavi). Permette di fare pressoché tutto: dal guardare un film su Netflix al giocare ai videogames. Nemmeno qui esiste una vera e propria “chiave” per aprire la vettura, basterà lo smartphone. Come ho già scritto, “acquistare una Tesla vuol dire essere un amante della tecnologia, non c’è dubbio“.

Caratteristiche tecniche e allestimenti

La Tesla Model X è disponibile in due diversi allestimenti:

  • Long Range: da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, velocità massima di 250 km/h, autonomia di 580 chilometri e trazione integrale (Dual Motor)
  • Plaid: da 0 a 100 km/h in 2,6 secondi, velocità massima di 262 km/h, autonomia di 547 chilometri e trazione integrale (Tri-Motor). Occhio a questa: si contano più di 1020 cavalli!

Lo spazio di carico complessivo arriva fino a 2,577 litri, insieme al vano anteriore, per ogni versione: si può infatti scegliere la configurazione a 5, a 6 o a 7 posti. Tutte le versioni offrono l’Autopilot base e la modalità Sentinella, per proteggere l’auto da eventuali furti e/o scontri improvvisi. E ora, i prezzi. L’allestimento Long Range parte da €109.990, ed è la versione base più costosa di Tesla. La Plaid, invece, parte da €119.990, e, configurandola, si può arrivare fino a poco meno di €150.000, esclusi incentivi. Un buon prezzo per il SUV elettrico più veloce al mondo? Lasciamo a voi la risposta.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

mm

Diego Ciprietti

Studente di scuola superiore a L'Aquila che si barcamena tra lo studio e le passioni: economia e motori sopra tutte.