F1 | Quattro scuderie contro lo spostamento dei test invernali in Bahrain

Le scuderie di Formula 1 stanno discutendo se spostare i test invernali da Barcellona al Bahrain già dalla stagione 2019. Le trattative sono in stato avanzato, ma non si è ancora giunti a un accordo, perché Ferrari, Sauber, Haas e Renault si sono dichiarate contrari. Test Bahrain

GP Azerbaijan - Maurizio Arrivabene Ferrari
Maurizio Arrivabene, Managing Director & Team Principal. Fonte: Ferrari

Il circuito del Bahrain è già stato il palco su cui si sono disputati i test invernali dalla stagione 2006 a quella 2009 e, successivamente, in quella 2014. In queste annate, però, si sono svolte anche altre giornate su un tracciato europeo. La grande differenza insita nella proposta corrente riguarderebbe il fatto che nel calendario pre-stagionale non ci sarebbero appuntamenti su un circuito del Vecchio Continente.

Storicamente le scuderie hanno sempre preferito rimanere in Europa, soprattutto per motivi logistici e di costi. Ad ogni modo, il clima freddo e un nuovo manto sul tracciato di Barcellona non soddisfano alcune squadre e potrebbero portare qualche novità nella programmazione futura. Inoltre, come sappiamo, nello scorso GP di Spagna Pirelli ha portato gomme con battistrada ridotto, per prevenire il blistering visto nei test pre-stagionali; questo fatto potrebbe comportare alcune complicazioni per il prossimo anno, visto che questo tipo di pneumatici non viene usato nelle prime gare.

I proprietari della Formula 1 si sono anche resi disponibili a supportare le squadre per alleggerire le spese, le;quali, ovviamente, crescerebbero per lo spostamento dei pezzi e del personale dall’Europa verso Sakhir. Da parte sua, il circuito del Bahrein garantisce un;ottimo clima per testare le monoposto e le gomme, ma soprattutto attira Liberty Media a livello mediatico e;di immagine come vetrina di inizio stagione.

Test Invernali Bahrain


Test Bahrain
Charles Leclerc in pista con la Ferrari nei test d’Ungheria – Foto Ferrari

Alcuni team, però, si stanno opponendo alla proposta di lasciare Barcellona e,;in particolare, Ferrari, Sauber, Haas e Renault vogliono avere maggiori garanzie a livello di costi. Prima di accettare la proposta di girare in Bahrain, infatti, le quattro squadre vogliono sapere quanto dell’ammontare supplementare sarà coperto da Liberty Media. Inoltre, la loro avversione si collega anche al numeroso aumento di tempo che il raggiungimento di Sakhir richiederebbe.

Nel 2019, i test invernali cominceranno otto giorni prima rispetto al 2018, così come anche il primo appuntamento del calendario, il GP di Australia, sarà anticipato rispetto all’annata in corso. I tempi per giungere a una decisione non sono molto larghi e, dunque, ci aspettiamo di avere ulteriori novità nelle prossime settimane.

Continuano i sospetti sulla Ferrari, ma per la FIA è tutto regolare

Andrea Zanolli

Provinciale di nascita, ma cittadino del mondo. Grazie a Dio innamorato di sport, di montagne da scalare e di penne per scrivere.