Toto Wolff sull’Halo: “Datemi una motosega e ve lo levo di torno”

Durante la presentazione della W09 Toto Wolff (Team Manager Mercedes);ha fatto un bilancio degli ultimi quattro anni “perfetti” delle Frecce d’Argento e un’analisi sulla stagione che sta per iniziare.

“È sempre entusiasmante assistere ad una presentazione di una nuova monoposto dopo mesi di lavoro per curare i minimi dettagli. In Formula 1 quasi mai va tutto secondo i piani, soprattutto quando si cerca di superare i limiti. Abbiamo avuto un buon inverno di duro lavoro per tutto il team, ma i risultati si vedranno a Melbourne.”

La Mercedes nel 2017, come nei precedenti tre anni, ha conquistato sia il campionato costruttori che quello piloti. Il manager austriaco ha voluto ribadire che in Formula 1 il successo non dura in eterno: “Siamo felici e orgogliosi dei risultati degli scorsi anni. Tuttavia con la nuova stagione, tutti i punti tornano a zero. Un successo del passato non è in alcun modo una garanzia di successo nel futuro.

Siamo un team che conosce bene le corse e vogliamo rimanere umili su un possibile risultato. Allo stesso tempo, siamo estremamente motivati, pronti a dare il massimo e ricominciare a lottare, si spera, per il titolo mondiale.”



Il capo della Mercedes aveva definito la W08 una diva, sulla monoposto 2018 ha dichiarato: “Ci piacerebbe avere un’altra ‘diva’. La W08 è stata la vettura più veloce in griglia,;conquistando il maggior numero di pole position e vincendo più gare di chiunque altro. L’obiettivo di questa stagione è preservare i punti di forza della diva, ma sbarazzarci dei capricci.”

Per quanto riguarda la stagione 2018, Wolff ha dichiarato:;“Non sappiamo bene quali saranno i nostri rivali Red Bul, Ferrari e non vedo l’ora di scoprire la McLaren-Renault. Le previsioni sono sempre difficili. Inoltre quest’anno il campionato sarà lungo e difficile sia per il team che per la logistica, vincerà chi saprà gestire al meglio lo stress.

Penso che non dovremmo andare oltre le 21 gare, si rischia di diluire l’esclusività degli eventi. Un calendario con 20 gare era già molto difficile da gestire.

Quest’anno avremo un’importante novità tecnica, l’Halo. Ne avrei fatto volentieri a meno, avendo una motosega lo taglierei. Dobbiamo occuparci della sicurezza dei piloti, ma ciò che abbiamo implementato non è esteticamente attraente. Dobbiamo affrontare la situazione e inventare qualcosa di meglio.”

Foto: Mercedes

Parlando dei piloti, il 2018 sarà la sesta stagione di Hamilton in Mercedes. Toto Wolff però non crede in cali di interesse del

pilota inglese: “Lewis è un pilota incredibile, il migliore negli ultimi anni. In Mercedes ha vinto tre campionati piloti e quattro campionati costruttori, 41 vittorie in cinque anni. Oltre alla sua prestazione in pista, è diventato un importante punto di riferimento per la squadra anche una volta sceso dalla macchina.”

“Valtteri ha avuto un ottimo inizio nel 2017, riuscendo a vincere il Gran Premio a Sochi e in Austria. Dopo l’estate, le cose sono diventate più difficili ma non ha perso la sua determinazione. Valtteri ha imparato molto gareggiando contro il miglior pilota di Formula 1.”

In conclusione della conferenza stampa Toto Wolff ha parlato anche dell’ingresso in Formula E nella stagione 2019/2020. “L’universo automobilistico sta cambiando rapidamente e quello che esiste oggi potrà essere molto diverso tra 10 anni. Su strada, Daimler sta investendo molto con il marchio Mercedes-Benz e con la start-up car2go. Adesso stiamo facendo lo stesso in pista. Per noi, la Formula 1 è una serie automobilistica ‘premium’, ma la Formula E è una promettente start-up. Possono coesistere entrambe.”


Toto Wolff sull’Halo: “Datemi una motosega e ve lo levo di torno”
Lascia un voto
mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.