Toyota Racing Series | Lawson vince l’ultima gara del campionato e batte Armstrong nella lotta per il titolo

Liam Lawson fa suo il titolo della Toyota Racing Series, battendo all’ultima gara Marcus Armstrong, membro della Ferrari Driver Academy. Liam Lawson Toyota Racing Series

Foto unknown

Il pilota del team M2 Comptetion, arriva con soli sei punti di vantaggio al comando, all’ultima gara di campionato, partendo secondo sulla griglia, con in pole l’ex pilota DTM, Lucas Auer e Armstrong subito dietro in terza casella.

Nonostante le difficoltà con le partenze, Lawson riesce a prendere subito il comando della prima curva, con Armstrong che sale in seconda alla fine del primo giro, con i due che si distaccano dal gruppo.

L’ordine rimane lo stesso, con Lawson che costruisce un secondo di distacco su Armstrong. Mentre dietro, Pter Ptacek và fuori all’ultima curva,  facendo uscire la safety car, nel mentre viene recuperata la sua auto.

Poco dopo la ripresa Lawson mantiene il comando, mentre nelle ultime posizioni si verifica un tamponamento a catena che include sei auto, che porta alla seconda uscita della safety car.

In ripresa, Lawson precede la testa della gara, con Armstrong che si porta sul fianco del compagno di squadra,;i due restano affiancati per un paio di curve, con Lawson che arriva largo, finendo nell’erba, scendendo in quarta posizione.

Nelle retrovie Dev Gore, raggiunge Jackson Walls, i due vanno a contatto, con Gore che vede la sua auto finita sopra quella di Walls,;con entrambi che vanno a muro,evento che porta alla terza e ultima uscita della safety car, per il recupero delle loro auto.

Alla terza ripresa Lawson è subito all’attacco, andando in bagarre a tre,;con Esteban Muth e Brendon Leitch, che riesce a passarli e a recuperare terreno su Armstrong.

A fine gara, i commissari penalizzano Armstrong con 5 secondi di penalità, per l’azione su Lawson, con Armstrong che prova ad allungare il suo vantaggio cacciando giri veloci,;facendo rimanere il pubblico col fiato sospeso, purtroppo non gli rimane che prendere la bandiera a scacchi con 2.418 secondi di vantaggio su Lawson.

Foto unknown

Lawson riesce a portare a casa la vittoria della gara, ma soprattutto, la vittoria del campionato (da rookie), staccato di 10 punti su Armstrong.

Anche Muth prende 5s di penalità, cedendo l’ultimo gradino del podio a Kazuto Kotaka, con Hyman e Leitch che completano i primi sei, con solo otto piloti che sono riusciti a finire la gara,;tra cui il settantasettenne Kenny Smith, che prende 1 giro dai primi, al suo 46esimo Gp di Nuova Zelanda.

Di seguito la classifica finale

Formula E | Anteprima Messico E-Prix – DS Techeetah: “Vogliamo recuperare i punti persi”

Condividi
Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

F1 | GP Giappone – La gara dell’Alfa Sauber: una delusione sotto ogni punto di vista

Il weekend giapponese non è partito bene per la scuderia di Raikkonen e Giovinazzi - e si è concluso nello…

5 ore fa

Intervista esclusiva a Ronnie Quintarelli (parte 1): “L’amarezza della F1 col tempo svanisce”

Nel weekend finale del DTM a Hockenheim, F1inGenerale ha avuto la possibilità di intervistare il pilota italiano del Super GT,…

5 ore fa

F1 | GP Giappone – Analisi post gara Pirelli: Vettel il più veloce su medium, mentre Hamilton batte il record della pista su soft

Mercedes ha vinto la gara e il titolo costruttori in un weekend in cui sono stati rotti molti record della…

6 ore fa

F1 | La Mercedes dedica la vittoria del sesto titolo mondiale a Niki Lauda

La Mercedes ha vinto, con quattro gare d'anticipo, il Campionato Costruttori 2019. Toto Wolff ha voluto dedicare la vittoria all'ex…

14 ore fa

F1 | GP Giappone 2019 – Classifica piloti e team [Round 17/21] Mercedes campione. Leclerc, Verstappen e Vettel matematicamente esclusi

Archiviato il diciassettesimo appuntamento stagionale con la Formula 1, ecco la classifica Piloti e Team. Classifica Piloti F1 GP Giappone…

15 ore fa

SUPERBIKE | GP Argentina – Sintesi Gara2: Rea vince e regala il titolo alla Kawasaki

Il pilota ufficiale Kawasaki conquista anche Gara2 del GP di Argentina e consegna matematicamente il titolo costruttori nelle mani della…

16 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.