TOYOTA bZ4X: il suv 100% che promette prestazioni eccezionali 

Toyota lo ha detto, bZ4X non sarà un SUV come tutti gli altri. Promettono esperienze di guida uniche e una grande autonomia, ma sarà vero?

TOYOTA BZ4X
BZ4X VISTA LATERALE

Quando esce un nuovo modello di auto, a me piace leggere la sua scheda tecnica dal sito ufficiale della Casa automobilistica in questione. Ebbene, Toyota, fa sapere che questo SUV non sarà come tutti gli altri 100% elettrici. Bz4x si distinguerà per la sua guida ma soprattutto per la sua autonomia. Una domanda mi sorge spontanea. Sarà vero? Scopriamolo insieme!

TOYOTA BZ4X
FRONTALE BZ4X

PRIMA DI PASSARE ALLA SUA MECCANICA, PERO’, VEDIAMO UN PO’ COME SI PRESENTA!

“Futuristico” è la prima parola che mi viene in mente guardandolo.

Esteticamente molto simile alla concept svelata due mesi fa, la vettura è ben proporzionata e ha un design caratterizzato da innumerevoli spigoli e curvature nelle lamiere e da estese superfici in plastica non verniciata che sormontano i passaruota e, nel frontale, si estendono fino a toccare i fari.

 


LEGGI ANCHE: FORD MUSTANG: la prossima generazione potrebbe essere ibrida


 

Questi ultimi sottili, che si estendono fino alle fiancate della vettura, presentano una firma luminosa a LED simile ad una “Z” e 4 luci diurne (4 per faro, come si vede dalla foto qui sotto) di forma rettangolare. Tra i due gruppi ottici è presente il logo della casa TOYOTA, di colore blu, come sui nuovi modelli.

 BZ4X
GRUPPI OTTICI BZ4X
TOYOTA BZ4X
TOYOTA BZ4X interni

MOTORI ED AUTONOMIA

La Toyota bZ4X sarà disponibile sia a trazione anteriore che integrale. La prima è alimentata da un motore elettrico da 204 CV e 265 Nm di coppia.

La versione a trazione integrale si serve di due motori, uno per ciascun asse, e può contare su una potenza complessiva di 218 CV e una coppia di 336 Nm.Può essere regolata in diverse modalità, con la possibilità di selezionare specifici programmi per neve o fango.

SELETTORE MODALITA’ DI GUIDA BZ4X

La batteria agli ioni di litio integrata nel pavimento del pianale (quindi ha anche una funziona strutturale), ha una capacità di 71,4 kWh, e dovrebbe garantire un’autonomia di oltre 450 km. Questa può essere ricaricata velocemente dal 0 all’80% in circa 30 minuti con le colonnine da 150 kW (CCS2).

Sarà la prima Toyota di serie a offrire un sistema di sterzo “by wire” eliminando il collegamento meccanico tra il volante e ruote anteriori.

l volante tradizionale può essere sostituito da uno in stile cloche, che la Toyota chiama One Motion Grip (una sterzata completa può essere ottenuta con una rotazione di 150°).

 


RIMANI AGGIORNATO SUL MODNO DEI MOTORI SEGUENDO I NOSTRI CANALI SOCIAL:Seguici anche su Telegram