Una Lamborghini Aventador SVJ dipinta a mano: l’arte nell’arte

Una Lamborghini Aventador SVJ è gia un capolavoro ingegneristico che diventa unica nel suo genere se questa diventa anche un capolavoro d’arte

Abdullah Qandeel artista saudita, classe 1988, ha parcheggiato la sua Lamborghini Aventador SVJ davanti all’Hotel de Paris a Monaco e ha iniziato a pennellare utilizzando come tela proprio la carrozzeria della sua auto. Un’opera realizzata in pieno giorno davanti a un hotel a cinque stelle, che ha regalato uno spettacolo ai tanti passanti.

E se tra i più conservativi c’è qualcuno che sta pensando “impossibile! non ha potuto dipingere la carrozzeria”, mi dispiace deludervi. Infatti la verniciatura è reale e non si tratta di una pellicola. Questa Aventador SVJ è stata personalizzata sia fuori che dentro, sfruttando la stessa tecnica e lo stesso stile .

L’artista oltre ad aver ordinato l’edizione limitata della supercar, dotata di un motore V12, al posto di personalizzarla con delle finiture della casa di Sant’Agata Bolognese, ha fruttato la sua fantasia per creare un’opera d’arte sulla sua Superveloce Jota.

Ma non è la prima “opera su macchina” che l’artista ha realizzato. Infatti Abdullah Qandeel aveva già dipinto a mano  una Porsche 911 GT3 Cup di generazione 997.

Leggi anche: https://f1ingenerale.com/audi-rs3-e-record-al-nurburgring-nella-categoria-delle-berline-compatte/

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale