Uncategorized

F1 | Red Bull, Marko fa tremare Ricciardo: “Situazione complessa. Le richieste erano chiare”

Helmut Marko ha sottolineato come Ricciardo non stia soddisfacendo le richieste di Red Bull che nel frattempo rischia di perdere Lawson.

Una situazione complicata per il pilota australiano. L’inizio di stagione difficile potrebbe infatti costargli il sedile in RB. Helmut Marko si è detto scontento delle prestazioni di Ricciardo evidenziando come le richieste fatte da Red Bull fossero ben altre.

Helmut marko daniel ricciardo red bull rb racing bulls sostituto cambio pilota liam lawson f1 formula1
Helmut Marko © Red Bull Content Pool

Il GP di Cina potrebbe essere l’ultima gara in F1 per l’australiano. Prima del GP del Giappone infatti, dalla Nuova Zelanda erano arrivate voci di come a Daniel fosse stato dato un ultimatum di due gare. 

A Suzuka non è andata bene. Ricciardo infatti ha terminato subito la sua gara a causa dell’incidente con Albon al primo giro. Ecco quindi che Shangai potrebbe essere l’ultima occasione per dimostrare di meritarsi il sedile. Per non lasciare nulla di intentato, l’australiano avrà a disposizione anche un nuovo telaio.

Il nome dell’eventuale sostituito si sa da tempo: Liam Lawson. Marko è un grande estimatore del pilota neozelandese e vorrebbe averlo in macchina. Sappiamo inoltre che se Red Bull non dovesse dare un sedile a Lawson per il 2025, lui sarebbe libero di accordarsi con qualsiasi altro team.

Cambio in vista in Racing Bulls?

Helmut Marko, parlando a Kleine Zeitung, ha evidenziato la situazione di Lawson spiegando anche che in Red Bull si aspettavano molto di più da Ricciardo.

“La nostra richiesta a Daniel era che doveva essere chiaramente più veloce di Yuki se voleva avere qualche speranza di ottenere un posto in Red Bull. Finora però non è stato così. A volte ci è andato vicino. Vedremo come si evolverà la situazione”.


Leggi anche: F1 | FIA, controlli approfonditi sulla Ferrari SF-24 di Leclerc dopo il GP del Giappone


“Con Lawson abbiamo un forte pilota di riserva. Per contratto ha il diritto di guidare per un’altra squadra se non dovesse ottenere un posto con noi nel 2025”.

“Naturalmente per noi sarebbe bello poterlo vedere in Formula 1 quest’anno. In questo modo avremmo un quadro ancora più chiaro. Ma è una situazione complessa. Dobbiamo aspettare e vedere come si evolve la situazione”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter