Classe G dentro un’enorme pillola rossa: l’omaggio di Mercedes a The Matrix

Mercedes con la sua Classe G è tra le protagoniste della premiere di The Matrix Resurrections, il quarto film della saga “The Matrix”, un’istallazione molto particolare domina la scena fuori dal Castro Theatre di San Francisco

Mercedes Classe G Matrix

Il 18 dicembre ha debuttato al Castro Theatre di San Francisco, il nuovo film ‘The Matrix Resurrections’,e  tra i protagonisti ci sarà anche la Classe G 550. La casa tedesca non passa inosservata! E’ difficile non notare lo splendore ingegneristico di un Classe G, ma la spettacolarità aumenta se questa è inserita in un’enorme pillola rossa. Il film “The Matrix Resurrections” vede come protagonisti Keanu Reeves e Carrie-Anne Moss ed è il quarto film della saga di Matrix, opera di Lana Wachowski. Per vederlo negli schermi italiani si dovrà attendere gennaio.

Neo protagonista del film dovrà decidere tra la pillola blu o quella rossa. La pillola blu, lo farà rimanere nella  quotidianità del mondo simulato di Matrix. Con quella rossa si ritroverà in un mondo sconosciuto dove dovrà combattere contro il dominio delle macchine. Mercedes sarà presente all’interno del film con un Classe G 550 da 422 CV che sarà spremuta in tutta la sua potenza da Neo e Trinity per fuggire da Matrix . Così la Stella volendo omaggiare il successo del film ha posizionato vicino al palazzo del cinema una pillola lunga 12 metri, larga 4 m e alta 3.5 m con all’interno una Mercedes- AMG 63 da 585 CV.

Le parole di Emmerich Schiller, CEO Managing Director di Mercedes-Benz G GmbH

La Classe G e la pillola rossa stanno molto bene insieme. Entrambi rappresentano la libertà, l’individualità e l’autodeterminazione. Ecco perché siamo lieti di supportare Warner Bros Pictures con l’uscita cinematografica mondiale di The Matrix Resurrections con un’installazione straordinaria e accattivante.

La sponsorizzazione e il product placement sono una componente centrale delle nostre attività di marketing. Mercedes-Benz ha una lunga tradizione come partner dell’industria cinematografica, sia a livello nazionale che internazionale. Abbiamo una stretta collaborazione con Warner Bros da circa 20 anni, perché il mezzo cinematografico consente di implementare la comunicazione del marchio e del prodotto in modo altamente emotivo e, in una certa misura, immortale“.

Leggi anche : No time to die, un mix di auto che fanno impazzire 007

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale