Vandoorne: “É un buon inizio, c’è del potenziale!”

Un primo GP molto incoraggiante per la McLaren che, alla prima gara con la Power Unit Renault, riesce a portare i primi punti della stagione e casa. Infatti, sia Stoffel Vandoorne che Fernando Alonso sono riusciti a finire nella top 10. Vandoorne Australia

Particolarmente positiva la prestazione di Fernando Alonso, eletto “Driver of the day” grazie alla sua P5. Positiva anche la gara di Stoffel Vandoorne, partito in P11 e arrivato in P9, é stato penalizzato dalla VSC causata dal “Suicidio Haas”, ma é comunque riuscito ad arrivare a punti. Ecco le sue parole a riguardo:

“È un grande risultato per la squadra avere entrambe le vetture a punti. È un grande miglioramento rispetto allo scorso anno e penso che ci sia un enorme potenziale per il futuro. Da parte mia, sono stato un po’ sfortunato con la Virtual;Safety;Car, perché penso che avremmo potuto finire ancora più in alto, ma per la gara di apertura penso che possiamo essere molto felici.”

“Sono molto ottimista per il resto dell’anno. Sappiamo che ci sarà più da fare questa stagione, e la partnership con Renault è ancora molto recente. Questa è stata la nostra prima gara, sappiamo che ci saranno nuovi componenti per i prossimi Gran;Premi e spero che potremo i miglioramenti anche in pista. C’è qualcosa su cui lavorare e ora dobbiamo continuare a migliorare e fornire più prestazioni, massimizzando i punti raccolti.”

“La nostra prestazione in gara è stata piuttosto buona: abbiamo combattuto con le Renault e le Red Bull, il che che è una cosa positiva, e pensiamo che ci sia sicuramente un margine di progressione. È un ottimo inizio di stagione e, dopo questa gara, sento che c’è molto potenziale per il futuro. Dobbiamo essere ambiziosi e non vedo l’ora di vedere cosa ci spetta nelle prossime gare.”

Vandoorne sembra confermare le sue buone sensazioni dopo i Test, nella speranza che la McLaren possa continuare a far bene nelle prossime gare mantenendo la stessa velocità dimostrata in Australia.

Foto McLaren


mm

Matteo Pisani

Nato in provincia di Napoli, frequento il quarto anno di liceo. Le auto sono sempre state la mia passione, soprattutto quelle da Rally. Seguo in particolare il WRC ed il mondiale Rallycross, ma sono anche grande appassionato di F1 e tutto il Motorsport in generale.