Vicky Piria per F1inGenerale: “Voglio essere un esempio per le donne”

“Vorrei essere un esempio per donne e bambine che si affacciano al motorsport. Soprattutto, mi piacerebbe che i padri, le madri e gli zii, vedendo ciò che faccio, avvicinino le loro figlie e nipoti a questo mondo”. Queste le parole di Vicky Piria nell’intervista esclusiva rilasciata per F1inGenerale riguardo la possibilità di far avvicinare le donne al mondo dei motori.

Vicky Piria esempio donne
Vicky Piria – credits: Twitter

Vorrei essere un esempio per tutte le donne e le bambine che vorrebbero essere attive nell’universo del motorsport, ma che ancora si sentono insicure nell’avviare una carriera in questo mondo“. Ecco le parole di Vicky Piria nell’intervista esclusiva rilasciata per F1inGenerale.

Alla domanda su come veda il mondo del motorsport tra vent’anni, soprattutto concentrandosi sulla maggiore presenza femminile, Vicky ha risposto con grande sincerità e speranza. “Se pensiamo al mondo dei motori vent’anni fa notiamo quanto sia già cambiato radicalmente. Mai ci saremmo immaginati che potesse esistere un campionato femminile o un campionato di formula E con monoposto elettriche che girano in città. Questo è assurdo, anni fa mai avremmo pensato ad un’evoluzione tale e quindi chissà cosa ci aspetta tra altri 20 anni! Per quanto riguarda il discorso sulla presenza delle donne nel motorsport credo che la cosa più importante sia portare esempi“.

Quando era una bambina Vicky non si sarebbe mai e poi immaginata di intraprendere una carriera nel mondo dei motori: “Non perchè non mi piacessero i motori, ma perché, non essendo figlia d’arte, o comunque non avendo il supporto di qualcuno che conoscesse i meccanismi di questo mondo, mi trovavo in difficoltà, non sapevo da che parte girarmi”.

“Mai avrei pensato, alla fine della settimana scolastica, di dire ai compagni che nel fine settimana sarei andata a fare una gara sui kart. Anche oggi quando conosco nuove persone, non mi viene spontaneo dire che faccio il pilota“. Oggi, invece, molte più ragazze decidono di intraprendere una carriera nel mondo dei motori, quindi risulta più facile per le bambine immergersi in questo universo.

Come sta cambiando il motorsport per le donne

Oggi molte bambine, vedendo che ci sono donne che di mestiere fanno il pilota possono pensare “ma allora posso farlo anche io“: alla fine è tutta questione di avere un esempio, una guida. Se vuoi fare l’imprenditore ti ispiri ad Elon Musk, se vuoi fare il pilota, ti ispiri ad una ragazza che vedi gareggiare e capisci che anche tu un giorno potrai essere al suo posto”.

Infine, Vicky ha parlato di un progetto che le starebbe molto a cuore: quello di organizzare degli incontri con bambine il cui sogno è fare il pilota.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | La nuova Aston Martin: la prima foto “rubata” della AMR21 di Vettel e Stroll

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.