Vivaio motociclisti italiano: un gioiello che tutto il mondo ci invidia

Recentemente le mie bravissime colleghe Martina e Aurora hanno analizzato in modo eccellente la situazione, non troppo positiva, dei piloti italiani che scarseggiano nelle categorie automobilistiche. La sottoscritta ha quindi pensato che sarebbe stato interessante analizzare, invece, come lo scenario sia differente per i giovani motociclisti italiani. Vivaio motociclisti italiano

Valentino Rossi, avendo fondato e investito nella sua academy, ha sicuramente dato una mano a far sbocciare questi giovani talenti. Bagnaia e Morbidelli, tanto per citare alcuni, ne sono un esempio.

Pecco63, Instagram – Vittoria del campionato Moto2

Il Dottore dispone di un vasto ranch dove i suoi protetti si sfidano, e lo sfidano, a suon di sgommate con le loro moto da enduro. I giovani si divertono e nel frattempo si fanno le ossa, anche grazie ai consigli che Rossi dispensa.

“Con 10 minuti in moto dietro a Vale, si migliora di più che correndo 1000 gare. E’ come se un bambino avesse l’opportunità di giocare a calcio con Messi”, aveva detto Franco Morbidelli ad un giornale italiano.

Categorie propedeutiche e team gestiti dai big delle moto Vivaio motociclisti italiano

Giovani motociclisti italiani hanno fatto esperienza nel CIV, Campionato Italiano Velocità.

Molti volti noti, però, si sono affidati alla Spagna, che propone un campionato simile sotto l’acronimo di CEV. Fra quelli ora in MotoGP spuntano Maverick Viñales e Fabio Quartararo, l’enfant prodige del motomondiale.
Rimanendo in clima italiano, Nicolò Bulega, Lorenzo Dalla Porta e Dennis Foggia si sono laureati campioni nella categoria Moto3 spagnola col team Sky Racing Team VR46.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info
Foto: Sky Racing Team VR46

Lo stesso team corre anche in Moto3 con Dennis Foggia e Celestino Vietti e in Moto2 con Luca Marini, fratello di Valentino Rossi, e Nicolò Bulega, che ha da poco annunciato la sua uscita dall’academy.

Anche Paolo Simoncelli, papà di Marco, ha deciso di investire tempo e denaro nei giovani, per ricordare il figlio. Gestisce un team di Moto3, SIC 58 Squadra Corse, che ha in sella Tatsuki Suzuki e Niccolò Antonelli.
Oltre al campionato Moto3, il team fa presenza nel CIV, nel CEV e nella neonata MotoE.

Credits: Lorenzo Pardini

Il quattro volte campione classe 250 e due volte Superbike Max Biaggi gestisce lo Sterilgarda Max Racing Team. La sua squadra corre in Moto3 e possiede un solo pilota, Aron Canet.

Marche e Emilia-Romagna: terre di talenti

Avete mai fatto caso che la maggior parte dei piloti italiani di maggiore successo provengono dalle due regioni sopracitate? Rossi da Tavullia, Marche e Dovizioso dalle porte di Forlì, Romagna, giusto per fare un esempio.

La ragione è questa: le due regioni dispongono dei tracciati e strutture migliori della nostra penisola. Francesco Bagnaia, piemontese (come chi vi scrive), nel 2018, dopo aver vinto il titolo in Moto2, dichiarò a torino.corriere: “In generale nel torinese non c’è la cultura delle moto dell’Emila o delle Marche.”

Proprio per questo motivo Pecco si è trasferito nel marchigiano per potersi allenare al meglio. E con lui anche Franco Morbidelli: da Roma l’italo-brasiliano si è spostato a Tavullia.

Aiuto fra colleghi

Oltre al prezioso tempo che Rossi dedica ai giovani, anche Dovizioso ha aiutato un suo collega.

Si tratta di Danilo Petrucci: lo stesso motociclista umbro ha affermato, sul podio del Mugello, che la collaborazione con il collega ducatista l’ha aiutato a fare il salto di qualità che gli ha permesso di vincere. I due si allenano insieme, in palestra e in pista. Vivaio motociclisti italiano

Anche nella pausa estiva Dovi e Petrux si sono sfidati in sella, su una pista di motocross.

L’Italia ha una tradizione invidiabile per quanto riguarda le gare motociclistiche. Ci auspichiamo che il successo del nostro paese continui in futuro e che ciò renda possibile l’avvicinamento dei giovani al mondo delle due ruote e la realizzazione di strutture dove si possano allenare adeguatamente.

Seguici su Instagram

W Series | Il tanto discusso campionato sta facendo del bene?

Condividi

Studentessa di lingue appassionata di motori che spera, un giorno, di poter trasformare la sua passione nella sua professione.

Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

MotoGP | Il Motomondiale sbarca su DAZN per il biennio 2020-2021

Il Motomondiale sbarca sulla piattaforma streaming di DAZN nel biennio 2020-2021. Motomondiale DAZN A partire dalla prima gara in Qatar,…

30 minuti fa

F1 | Liberty Media nella bufera: l’audience globale è davvero aumentato?

Liberty Media ha recentemente diffuso un comunicato sulla crescita dell'audience della F1 nella passata gestione. I toni della release sono…

2 ore fa

Motociclismo: Biaggi vs Rossi: dove ci siamo fermati?

Biaggi vs Rossi, per anni è stata la sfida che di più ha appassionato l'Italia del motociclismo. Una rivalità che…

13 ore fa

Superbike | Il maltempo compromette la prima giornata dei test

La prima giornata sul circuito spagnolo di Jerèz sono stati all'insegna del freddo, delle cadute e del maltempo. La prima…

17 ore fa

Viaggio alla scoperta dei telai di Formula 1 [Seconda parte]

Continua il viaggio alla scoperta della realizzazione dei telai di Formula 1 e delle auto da competizione in fibra di…

21 ore fa

F1 | I team aiutano l’Australia, devastata dalle fiamme. In asta anche il casco di Schumacher e il volante Ferrari

La Formula 1 vuole aiutare l'Australia, devastata dagli incendi, e mette all'asta gli oggetti utilizzati dai piloti del presente e…

21 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.