Volkswagen e l’addio a diesel e benzina: dal 2035 solo auto elettriche

Volkswagen fissa l’anno di addio ai motori benzina e diesel al 2035: da quel momento solo vendite di auto totalmente elettriche.

Foto: la Repubblica

In Europa, Volkswagen, interromperà la produzione di auto con motori a combustione entro il 2035 per passare alla produzione di auto elettriche. Già dal lancio di ID.3 e ID.4 nella casa di Wolfsburg si erano fissati l’obiettivo del 70% di vendite green entro il 2030.  A definire il futuro della casa tedesca è Klaus Zellmer, responsabile vendite Volkswagen in un’intervista al Muenchner Merkur, mettendosi così in linea con le restrittive normative europee sulle emissioni. Nel 2050 Volkswagen prevede di raggiungere la neutralità climatica.

All’ Europa seguiranno gli altri mercati del mondo come quelli degli Stati Uniti e della Cina, ciò a causa della mancanza di immediate condizioni quadro e infrastrutture politiche. Infatti, il 14 luglio l’Unione europea svelerà i nuovi obiettivi volti alla riduzione delle emissioni di CO2 entro il 2030, e delle proposte normative che costringeranno molti produttori ad accelerare la riduzione delle emissioni ed il passaggio alla mobilità elettricità.

Prima di Volkswagen altre case automobilistiche erano andate verso il ritiro di modelli diesel e benzina; prima tra tutte la svedese Volvo, filiale del gruppo cinese Geely, che fissa al 2030 l’addio a tutti i modelli a combustione, compresi quelli ibridi.

La settimana scorsa è arrivato anche l’annuncio di Audi, facente parte del gruppo Volkswagen, della conversione ai veicoli elettrici nel 2033, con una possibile eccezione in Cina. L’intero gruppo Volkswagen ha pianificato di investire 46 miliardi di euro in cinque anni nell’elettrico.

Le parole di Zellmer

“Come produttore di massa, VW deve adattarsi alle diverse velocità di trasformazione nelle diverse regioni. I nostri concorrenti che vendono veicoli principalmente in Europa, ad esempio, dovranno sicuramente affrontare una trasformazione molto meno complessa. Renderemo la nostra intera flotta a zero emissioni di CO2 entro il 2050 al più tardi. In Europa usciremo dal mercato dei veicoli con motore a combustione tra il 2033 e il 2035″.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Raffaella Pappa

Studentessa di Giurisprudenza presso LUISS Guido Carli, amante dei motori e responsabile della redazione Automotive di F1ingenerale