W Series | Nasce la W Series Esports League

La W Series si aggiunge alla lista delle categorie ad aver creato un campionato virtuale. 18 piloti per 10 appuntamenti, chi si laureerà campione della prima edizione della W Series Esports League?

W Series Esports League
La vincitrice del primo campionato W Series, Jamie Chadwick. Foto: W Series hub

Al via la W Series Esports League, il primo campionato virtuale riservato ai piloti di sesso femminile. Così come F1, F2&F3, DTM, Formula E, Indycar e GT World Challenge Europe, anche la W Series ha finalmente il proprio torneo virtuale.

 

Line-up W Series Esports League

I piloti a parteciparvi saranno le 18 che dovrebbero scendere in pista una volta ritornati alla normalità, tra cui l’italiana Vicky Piria.

Non mancheranno le wild card, che gli organizzatori inviteranno ad ogni round.

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

Circuiti

Si correrà sulle seguenti piste:

  1. Autodromo Nazionale di Monza (Italia)
  2. Circuit of the Americas, Austin (Texas, Stati Uniti)
  3. Brands Hatch Grand Prix Circuit (Regno Unito)
  4. Autódromo José Carlos Pace, Interlagos (Brasile)
  5. Circuit de Spa-Francorchamps (Belgio)
  6. Watkins Glen International (New York, Stati Uniti)
  7. Suzuka International Racing Course (Giappone)
  8. Mount Panorama Circuit, Bathurst (Australia)
  9. Nürburgring Nordschleife (Germania)
  10. Silverstone Grand Prix Circuit (Regno Unito)

Regolamento

Il campionato andrà in scena sulla piattaforma iRacing, la stessa dell’IndyCar.

Il modello dell’auto non sarà quello che viene usato per correre sulle piste vere, bensì quelli della Formula Renault Eurocup 2.0, abbastanza simili – parliamo in entrambi i casi di due auto F3. Le livree saranno adattate al campionato per l’occasione.

Si correranno al massimo tre gare nei vari circuiti elencati sopra di durata e format diversi. La prima avrà una sessione di qualifica con griglia regolare, la seconda con griglia inversa rispetto alla gara e la terza con griglia invertita rispetto alla classifica piloti.

Non è previsto, almeno per il momento, alcun premio in denaro per chi dovesse laurearsi vincitore della primissima edizione della W Series Esports League.

Seguici nel canale dedicato per non perdere alcuna news su DTM e W Series!

DTM | Berger ci ripensa: sì alle gare a porte chiuse

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.