WEC | 24 Ore di Le Mans 2020 – Sintesi FP4: Rebellion e Porsche di nuovo al comando

Così come nella sessione notturna del giovedì, la Rebellion e la Porsche comandano la classifica anche nell’ultima sessione di prove libere. United Autosports e Project 1 avanti in LMP2 e GTE-Am.

Le Mans FP4
Foto: Rebellion Racing via Twitter.

Prima mezz’ora Le Mans FP4

Pronti via, bandiera gialla prima e slow zone poi a causa di un’uscita di pista della Dempsey Proton #99 alla prima chicane dell’Hunaudières. Era Lucas Legeret al volante. Le Mans FP4

 

Qualche problema nel frattempo anche per ByKolles.

 

Rientrata la prima bandiera gialla, eccone un’altra dopo soli tre minuti di pista libera. Jan Magnussen è infatti andato lungo alla Mulsanne curve insabbiandosi, provocando quindi un’altra slow zone.

 

Cominciamo quindi ad annotare i primi tempi: in LMP2 G-Drive comanda il gruppo davanti alle due DragonSpeed.

Tutto tace in LMP1, mentre nelle GTE-Pro la Aston #97 viaggia e come dando un secondo alla Porsche #91 e alla Ferrari di Risi Competizione.

Nelle AM Iron Lynx è la più veloce con la #75, inseguita dal team Project 1 e dalla Spirit of Race.

Dopo quasi 25 minuti arriva il primo tempo nelle LMP1 con la #7 che segna un 3:21.630 con Mike Conway.

Impatto sulle barriere per la Eurointernational che causa la Full Course Yellow.

 

Intanto Miguel Molina piazza la sua Ferrari in prima posizione dando quattro decimi alla prima delle inseguitrici, la Porsche #92 di quattro decimi.

Ultimi 30 minuti Le Mans FP4

Quarto crono per Lapierre ad un secondo e mezzo dalla G-Drive Racing #26 che comanda la classifica delle LMP2.

Primo giro cronometrato della sessione per la Rebellion che è seconda a due secondi e mezzo dal miglior tempo. Albuquerque porta la United Autosports al terzo posto nelle LMP2 mentre sale in settima la Alpine di Ragues.

Arriva anche il primo giro della #8, lontana però dalla gemella ben 3.7 secondi. Intanto Richard Westbrook posiziona la Aston #95 al terzo posto, immediatamente scavalcata dalla #95 con Tincknell.

Nelle GTE-Am Emmanuel Collard scala la classifica ed è quinto con la AF Corse #83 seguito da Paul Dalla Lana sulla Aston #98.

Buon giro anche per la Ferrari di WeatherTech Racing con Segal che è terzo distante sette decimi dalla AF Corse di Bird in vetta alla graduatoria delle GTE-Pro.

Bel rischio per Menezes che nel suo giro buono taglia la pista per superare i piloti più lenti. L’americano riesce comunque a prendere il primo tempo con mezzo secondo di vantaggio sulla Toyota #7.

Michael Kristensen sale al primo posto con otto decimi sulla #71, mentre la Ferrari #51 con Daniel Serra si posiziona terza davanti alla Risi Competizione in questo momento affidata ad Olivier Pla.

Ottimo giro per Di Resta che porta la United Autosports #22 al primo posto nelle LMP2 con due secondi e quattro decimi sulla G-Drive.

Terzo tempo per la Rebellion #3, il cui tempo viene però battuto dalla Toyota #8 che entra nella top 3.

Lynn su Aston Martin va al terzo posto nelle GTE-Pro, mentre Bird si migliora nel primo settore ma riceve una bandiera bianca e nera dalla direzione gara per abuso dei track limits, abortendo il giro.

Ottavo tempo per ByKolles a poco meno di sei secondi dalla prima delle altre LMP1. Luzich Racing va davanti nelle Am con la #61, mentre Da Costa sale in terza nelle LMP2 con Jota.

Non si migliora la Toyota con Lopez causa traffico, mentre Louis Deletraz chiude il suo giro e dopo essersi migliorato nel primo e secondo settore perde moltissimo nella terza parte di pista, guadagnando una sola posizione.

Terzo tempo per Pier Guidi a sette decimi da Kristensen, mentre Bird non si migliora e resta secondo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

WEC | 24 ore di Le Mans – Sintesi Prove Libere 3: Rebellion e Porsche nella notte!

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.