WEC | 24 ore di Le Mans 2022 – Anteprima ed entry list

Ritorna in primavera la leggendaria 24 ore di Le Mans; anteprima ed entry list della gara WEC più attesa dell’anno

le mans F1
24 ore di Le Mans – Credits: @WEC

E’ la gara endurance per eccellenza, la 24 ore di Le Mans inclusa nel calendario WEC e dopo la parentesi estiva del 2021 torna nella sua collocazione primaverile e giunge alla 90ª edizione.

La corsa francese è molto più di una gara, è il momento clou della stagione sia per gli appassionati che per gli addetti ai lavori e piloti, dove una vittoria ti può cambiare letteralmente la vita. Il prestigio che il gradino più alto del podio di Le Mans regala è pari solamente a poche altre gare mondiali.

Nella scorsa edizione a trionfare è stata la Toyota di Mike Conway, Kamui Kobayashi e Josè Maria Lopez. La casa giapponese è sicuramente la favorita per ripetere il successo siglato nel 2021, ma tutto può accadere sul tracciato francese.

Al via nell’edizione 2022 della 24 ore di Le Mans una entry list di 62 vetture, come sempre suddivise nelle categorie Hypercar, LMP2, GTE Am e GTE Pro.

Fai clic qui per scaricare la Spotters’ guide ufficiale della 24 ore di Le Mans 2022!

Hypercar

24 ore di le mans 2022 entry list hypercar

Assente la Peugeot che farà il debutto nel campionato WEC a luglio a Monza, sono 5 le vetture schierate nella classe regina.

Toyota si presenta a Le Mans con la classica formazione di Conway-Kobayashi-Lopez sulla GR010 Hybrid numero 7 già vincitrice nel 2021 e con la gemella numero 8 di Sebastien Buemi, Brendon Hartley e Ryo Hirakawa, il campione SuperGT 2017 ha già debuttato in LMP2 5 anni fa, ma è pronto al prossimo gradino.

La sorpresa di stagione Alpine affiderà la propria vettura #36 al terzetto composto da Andre Negrao, Matthieu Vaxivierre e Nicolas Lapierre. La casa francese, gestita da Signatech, è chiamata a migliorare il terzo posto ottenuto nel 2021, dopo aver già ottenuto un successo nel 2022 nella gara inaugurale di Sebring.

Torna con la doppia vettura al via anche la Glickenhause con Olivier Pla, Romain Dumas e Pipo Derani alla guida della 007 LMH #708. Ryan Briscoe, Richard Westbrook e Franck Mailleux saranno invece alla guida della vettura gemella numero 709.

LMP2

24 ore le mans 2022 entry list LMP2

Entry list di 27 vetture nella classe LMP2 per la 24 ore di Le Mans, un record assoluto di iscritti, con 26 Oreca 07.

Con la vettura #1 Richard Mille Racing affida la propria Oreca 07-Gibson ad un terzetto tutto made in France formato da Lilou Wadoux, Sebastien Ogier e Charles Milesi.

Team Penske schiera sull’auto numero 8 Felipe Nasr, Dane Cameron e Emmanuel Collard nella sua ultima apparizione quest’anno con una LMP2, prima di dedicarsi allo sviluppo della Hypercar Porsche per le prossime stagioni.

Al debutto nell’endurance il Team Prema Orlen ha già fatto vedere ottimi risultati e si appresta ad essere uno dei protagonisti anche a Le Mans con Kubica-Deletraz-Colombo.


Leggi anche WEC | 24 ore di Le Mans – Robert Reid:”Meglio evitare la sovrapposizione con la F1 per i prossimi anni!”


Doppia vettura schierata per United Autosports, da sempre protagonisti sia nella ELMS che nel WEC in LMP2, che schierano sulla #22 Phil Hanson, Filipe Albuquerque e Will Owen, mentre la #23 sarà affidata a Jarvis-Lynn-Pierson.

Tripla iscrizione per WRT, vincitori nell’edizione 2021 nella classe LMP2. Il team belga avrà alla guida della #31 Sean Gelael, Rene Rast e Robin Frijns, mentre la #32 sarà affidata a Mirko Bortolotti, Dries Vanthoor e Rolf Ineichen. Sulla #41 Realteam avremo anche Habsburg, Andrade e Nato

JOTA Sport, forte di 7 podi nelle scorse 8 edizioni, schiera due auto, la #28 di Rasmussen/Jones/Aberdain e la #38 con Da Costa, Gonzalez e Stevens.

Sono ben 10 le squadre in PRO/AM, sottoclasse riservata per le squadre con un pilota Bronze. La #83 AF Corse di Perrodo/Rovera/Nielsen ha finora conquistato tutte le vittorie nel WEC, ma avrà tanta concorrenza.

James Allen, Rene Binder e Steven Thomas guideranno la Oreca del team Algarve Pro Racing, insieme ai compagni di team John Falb, Sophia Floersch e Jack Aitken.

GTE Pro: l’ultimo giro di giostra

24 ore le mans 2022 entry list GTE-PRO
24 ore le mans 2022 entry list GTE-PRO

Sono 7 le vetture iscritte nella classe GTE Pro, categoria che dovrebbe essere abbandonata il prossimo anno secondo i piani dell’ACO.

Sono 3 le Ferrari ai nastri di partenza, le due schierate da AF Corse con i terzetti Pier Guidi-Calado-Serra (già vincitori nel 2019, con Pier Guidi/Calado che si sono ripetuti nel 2021) e Molina-Fuoco-Rigon, rispettivamente sulla 488 GTE Evo #51 e 52. La terza auto del Cavallino rampante sarà gestita da Riley Motorsport con alla guida Felipe Fraga, Sam Bird, Shane Van Gisbergen.

Il Porsche GT Team si presenta al via della 24 ore di Le Mans con la classica line up, con la #91 di Lietz-Bruni-Makowiecki e la #92 di Estre-Vanthoor-Christensen, già vincitori nel 2018.

Rientra ufficialmente nella 24 ore di Le Mans la Corvette, che vedrà al via la C8.R di Garcia-Taylor-Catsburg e la gemella con Tandy-Milner-Sims.

GTE Am: da Ben Keating a Micheal Fassbender

24 ore di Le Mans 2022 entry list GTE-AM

Nella classe GTE-Am, 23 equipaggi con almeno un pilota Bronze amatore affronteranno la 24 ore di Le Mans, con la presenza di 12 Ferrari, 8 Porsche e 3 Aston Martin.

Le due Aston Martin di Northwest AMR e TF Sport proveranno a conquistare la vittoria in Francia, dopo aver ben figurato nelle due gare del 2022 e nell’edizione 2021 della 24 ore di Le Mans. Sia Paul Dalla Lana sulla #98 che il texano Ben Keating sula #33 cercano da anni il successo alla 24 ore per coronare la loro brillante carriera da amatori. Sulla #98 abbiamo due piloti  factory Aston come Nicki Thiim e David Pittard, sulla #33 abbiamo Marco Sorensen e Henrique Chaves. La terza VAntage è la #777 D’Station Racing, con Fagg e Fujii che affiancano Hoshino.

entry list 24 ore Le Mans

Gli equipaggi Ferrari sono parsi più in difficoltà in questa stagione del WEC, ma godranno della forza dei numeri e di equipaggi molto forti.

  • Iron Lynx schiera addirittura quattro 488: la #60 per Schiavoni/Balzan/Gianmaria, la #85 Iron Dames per Frey/Gatting/Bovy, la #65 per Ehret/Varrone/Hook, e infine la #80 per Heistand/Cressoni/Fisichella. Proprio questo equipaggio si configura come una dei possibili favoriti.
  • AF Corse schiera la #61 per Prette/Abril/Grunewald, la #21 per Ulrich/Mann/VIlander, la #71 Spirit of Race per Dezoteux/Ragues/Aubry, la #55 per Cameron/Perel/Griffin e infine la #54 per Flohr/Castellacci/Cassidy.
  • Una vettura a testa invece per Kessel Racing, con la #57 che vedrà anche il pilota Peugeot Mikkel Jensen, per JWM Motorsport con Renger Van Der Zande e per Inception Racing con Ledogar, vincitore in GTE-PRO lo scorso anno assieme a Pier Guidi/Calado.

In casa Porsche, si risponde con 8 equipaggi al via, tra i quali la #77 di Ried-Priaulx-Tincknell freschi vincitori di categoria alla 6H  di Spa. Sulla #93 debutterà poi Micheal Fassbender, il divo di Hollywood si è preparato per anni e sarà affiancato da Robichon e Campbell, mentre la 88 vede Poordad/Heylen/Lindsey. Un altro team interessante è quello di Project 1, che sulla #56 schiera Iribe/Millroy/Barnicoat. Sulla #46 troveremo invece Leutwiler affiancato da Matteo Cairoli e Pedersen. GR Racing schiera a fianco di Wainwright l’esperto Ben Barker e il giovane 22enne lucchese Riccardo Pera. La #99 Hardpoint, dopo un cambio di programmi last-minute, è adesso gestita da Proton e Absolute Racing, la squadra cinese schiera Haryanto, Rump e Picariello. WeatherTech Racing dopo due anni in GTE-PRO ritorna nella classe degli amatori, sempre con MacNeil, affiancato da Andlauer e Merrill.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter