WEC | 24 Ore di Le Mans – ecco la entry list LMP1

Quando ormai mancano pochi giorni all’avvio della 24 Ore di Le Mans 2020, le entry list sono sempre più definite. Scopriamo insieme quali sono le sorprese e le conferme nella classe regina LMP1, in cui si compete per la vittoria overall. Le Mans LMP1

Le Mans LMP1

*** IMPORTANTE AGGIORNAMENTO ***

Il team Ginetta ha ufficialmente confermato il ritiro dell’unica vettura #6 dalla 24 Ore di Le Mans 2020. Pertanto, gli equipaggi al via in classe LMP1 sono solo cinque.

Sei equipaggi al via Le Mans LMP1

Per la gara di durata più attesa ed importante dell’anno, le sempre sparute fila LMP1 si arricchiscono di nuovi arrivi. Rebellion schiera nuovamente una seconda vettura: all’equipaggio Nato-Senna-Menezes si aggiungono Dumas, Berthon e Deletraz nella #3. Gli appassionati ricorderanno, infatti, che Rebellion aveva vistosamente ridotto il proprio impegno full-season per questa stagione, decisione culminata poi nel ritiro totale dalle competizioni motoristiche a partire dal 2021.

LMH, LMDh: il futuro dell’Endurance, a passo di gambero

Complesse anche le sorti di Ginetta e ByKolles. I primi, infatti, avevano inizialmente schierato ben due vetture nella prima metà di stagione, salvo poi ritirarsi per investire tutte le proprie risorse su Le Mans. Alla guida dell’unica Ginetta #6 avremo l’equipaggio interamente britannico Simpson-Smith-Dyson.

In preparazione a La Sarthe, ByKolles ha di recente preso parte alla 6 Ore di Spa, con l’unico obiettivo (sfortunatamente fallito) di portare la macchina al traguardo per avere più dati possibili sulla vettura. Per la gara, il team fa affidamento su un equipaggio che conta piloti decisamente popolari nell’ambiente delle competizioni Endurance e GT. ByKolles conferma infatti il trio già visto a Spa Dillmann-Webb-Spengler, con quest’ultimo al debutto a Le Mans.

Nessuna novità, come prevedibile, in casa Toyota. La squadra vincitrice delle ultime due stagioni WEC e delle rispettive Le Mans punta all’hat trick con la #7 di Conway-Kobayashi-Lopez e la #8 di Buemi-Nakajima-Hartley. Le Toyota partono ancora favorite e potranno potenzialmente beneficiare dell’assenza del success handicap a Le Mans, vigente nel resto della stagione WEC e causa di non poche polemiche di cui vi avevamo già parlato.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.


mm

Aurora Dell'Agli

Classe 1997, studentessa di Giurisprudenza. Coordino la redazione Endurance e GT, spesso direttamente dalla pista.