24 ore di Le Mans | La Aston Martin Valkyrie nel WEC dal 2020!

Alla vigilia del 60° anniversario dell’unica vittoria assoluta, Aston Martin annuncia il ritorno a Le Mans nel 2021 con la Valkyrie

Era atteso dopo la conferenza stampa ACO, e infatti è arrivato quasi subito il comunicato stampa dell’Aston Martin, che annuncia il ritorno alle competizioni nel WEC in classe regina.

La vettura scelta è una derivata della Aston Martin Valkyrie, la vettura stradale più veloce del mondo, disegnata da Adrian Neway. Il team prescelto per le operazioni in pista potrebbe essere Aston Martin Racing o Multimatic. L’auto sarà dotata del potente V12 ma priva di sistema ibrido, presente sull’auto di serie.

L’annuncio ufficiale

Alla vigilia del 60° anniversario della gloriosa vittoria nella 24 ore di Le Mans 1959, Aston Martin tornerà a lottare per la vittoria assoluta nella classica francese nel 2021.

Dopo l’annuncio dell’ACO di aver introdotto le Hypercar come la nuova categoria regina del WEC, Aston Martin parteciperà con almeno due vetture ufficiali. L’auto sarà la Aston Martin Valkyrie, sviluppata appositamente per la stagione 2020/21 del WEC, inclusa la 24 ore di Le Mans 2021.

La Gran Bretagna ha una lunga storia al circuito della Sarthe e nel 2021 saranno 100 anni dalla prima corsa di Aston Martin qui. Ma è passato più di un quarto di secolo dall’ultima vittoria anglosassone [la McLaren F1 GTR nel 1995] con una vettura derivata di serie, e invocando lo spirito innovatore del fondatore Lionel Martin e l’ingenuità di alcune delle più grandi menti dell’ingegnerie britannica, Aston Martin proverà a vincere Le Mans e il mondiale nel prossimo decennio.

La Aston Martin Valkyrie, la più estrema vettura stradale del mondo, è il frutto della visione di Adrian Neway, Capo Tecnico della Aston Martin Red Bull Racing, di Marek Reichman (capo creativo) e di David King(vicepresidente AM). E’ stata creata in una partnership tra Aston Martin, Red Bull Advanced Technologies e AF Racing.

La Aston Martin Valkyrie sarà costruita su tutti i radicali pilastri della versione stradale e di quella da pista AMR PRO. La nuova auto avrà una versione da corsa del suo motore V12 da 6,5 litri capace di altissimi giri. Posto su una struttura di carbonio leggera, e con tecnologia aerodinamica derivata dalla F1, forma una piattaforma capace di competere per la vittoria assoluta.

[Comunicato]

24 ore di Le Mans | Annunciata la nuova classe Hypercar!

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.