WEC | 24 Ore di Le Mans, sintesi FP2: Toyota e Porsche davanti

La seconda sessione di libere a Le Mans si è conclusa con la Toyota #8 davanti alla gemella #7, mentre nelle GTE-Pro è la Porsche #92 a condurre. Due bandiere rosse e una FCY, causate tutte da auto di LMP2.

FP2 Le Mans
Foto: Porsche Motorsport via Twitter

Prima ora FP2 Le Mans

Primi tempi segnati dalla Toyota, con la #7 davanti alla #8 di 21 millesimi. Ancora senza tempo per Rebellion alle prese con qualche problemino in uscita dalla propria piazzola. FP2 Le Mans

Dopo i primi dieci minuti, in testa nelle LMP2 c’è la vettura del Racing Team Nederlands, più veloce anche della ByKolles. Tempi ancora alti per le altre LMP2.

Bandiera gialla e slow zone nel terzo settore per un incidente della #35 Eurointernational con Maris al volante.

Primo giro anche per la Rebellion #3 in 3:31.007, a 2.8 da ByKolles.

Nelle GTE-Pro ci sono la Aston davanti per ora con la #95 davanti alla #97. Terzo tempo per ora la Ferrari #51 con Calado, quarta la prima delle Porsche, la #92.

Altro incidente dopo mezz’ora dall’inizio della sessione: fuori la Panis con Julien Canal al volante alla curva Indianapolis, bandiera gialla.

 

Via la bandiera gialla, altro inconveniente per la Eurointernational con Maris che si gira alla Dunlop.

 

La Rebellion #3 si migliora e va a nove decimi dalla Toyota #8, mentre la #7 segna 3.21.079, tempo più veloce della sessione finora.

Nelle GT, la #71 si prende il quarto posto con Rigon, mentre nelle AM la Aston #98 precede la Dempsey #77 di quasi un secondo. Staccata di poco la #86 Gulf Racing. Quinta la migliore Ferrari di classe col 3.56.916 segnato da Fisichella.

Problemi invece per la Rebellion #1, ferma ai box.

Testacoda anche per la IDEC Sport di Kyle Tilley, stesso punto della Eurointernational.

Bandiera rossa a cinque minuti dalla fine della prima ora di sessione, con la IDEC Sport #28 finita nel muro a Mulsanne. Al volante c’era Paul Lafargue.

FP2 Le Mans
Top 10 dopo la prima ora. Nelle Pro la #92, la #51 e la #95 prendono i primi tre posti, mentre in AM la #98 comanda davanti alla #54 e alla #77.

Seconda ora FP2 Le Mans

Riparte dopo 20 minuti la sessione.

Simulazione di ruota a ruota all’Hunadiere tra la Jota e la Racing Team Nederlands.

Si migliora la Porsche #91 che sale al quarto posto con Makowiecki a mezzo secondo dal primo posto.

United Autosports e G-Drive diventano i primi inseguitori del Racing Team Nederlands, ancora davanti a tutti con largo margine però.

Testacoda per la Jota #38 con Gonzales al volante. Nulla di grave e nessun impatto con le barriere fortunatamente.

Superata da poco la prima metà della sessione, con la #91 che si porta in vetta nelle GTE-Pro. Lungo intanto per la ByKolles alla prima curva.

Incredibile, incidente anche per l’altra IDEC Sport. Bandiera rossa a un’ora e venti minuti dalla fine.

FP2 Le Mans
Classifica dopo due ore.

Ultima ora FP2 Le Mans

La sessione è finalmente ripartita quando mancano 55 minuti al termine della sessione. Tutti in pista tranne Rebellion e ByKolles che lasciano i box in un secondo momento.

https://twitter.com/FIAWEC/status/1306596660013707265

Si è migliorato Da Costa mettendo la sua Jota al terzo posto in LMP2. Si migliora anche Felipe Fraga, secondo con la Project 1 #57 a tre decimi da Dalla Lana in P1 con la Aston #98 nelle AM.

Bene anche le AF Corse di Nielsen e Flohr rispettivamente in terza e quarta posizione separate da soli 4 millesimi. Prove di gara per Porsche e Ferrari che percorrono insieme le S De La Foret.

Brundle intanto si migliora mettendosi al quarto posto con la United Autosports #22 per quanto riguarda le LMP2. Quindicesimo posto di classe per Richard Mille dall’equipaggio interamente femminile con la Calderon nell’abitacolo.

Scambio in vetta nelle GTE-Pro con Lynn che porta la Aston #97 in vetta. Testacoda per Cogny nella sua Cool Racing nelle ultime curve.

Ferma nel frattempo la vettura di High Class Racing, bandiera gialla.

A 30 minuti dalla bandiera a scacchi la vettura è ancora ferma in pista: i commissari attivano la Full Course Yellow che dura per 6 minuti.

Bel giro di Vilander che fa avanzare la Ferrari di WeatherTech Racing #63 al quarto tempo, distacco di 1.3 dalla vetta per la migliore delle Ferrari per ora (-15 minuti alla fine).

Secondo tempo per Ledogar con la Luzich Racing #61.

Miglior giro per la Dempsey Proton #77 per quanto concerne le AM a cinque minuti dalla fine.

Buon tempo anche per Yamashita, quarto nelle LMP2.

Nessun ulteriore miglioramento negli ultimi minuti mentre arriva la bandiera a scacchi su questa sessione.

Classifica finale

FP2 Le Mans

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

WEC | 24 Ore di Le Mans, sintesi FP1: Toyota e Aston Martin in grande spolvero

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.