WEC | 6 ore di Shanghai: Anteprima e orari TV

L’ultima gara dell’anno per il WEC a Shanghai preannuncia ricca di battaglie, specie in GTE-PRO, con la partecipazione una tantum della Corvette Racing. Orari TV, record e curiosità

Orari 6h Shanghai

La quinta gara della Superstagione 2018/19 del WEC, l’ultima dell’anno (si riprenderà poi a Marzo da Sebring), potrebbe essere uno snodo cruciale dei campionati.

Lo Shanghai International Circuit, modernissimo impianto nelle periferie della metropoli cinese, è caratterizzato da una sede stradale larga, due complessi di curve a forma di chiocciola, rispettivamente al termine e all’inizio del rettilineo di partenza e del rettilineo più lungo, da oltre 1,2 km, e tre punti di sorpasso, in curva 1, 6 e 14.
E’ prevista pioggia durante tutto il weekend, ma al momento le probabilità di precipitazioni durante le qualifiche e la gara sembrano basse.

Record

  • LMP1: 1:42.832 (Kobayashi, Toyota, 2017)
  • LMP2: 1:48.509 (Bruno Senna, Rebellion, 2017)
  • GTE-PRO: 1:59.578 (Christensen, Porsche, 2017)
  • GTE-AM: 2.00.502 (Turner, Aston Martin, 2017)

Onboard

Orari e TV

E’ stata aggiunta una sessione di test gomme per le LMP1 durante la mattina di venerdì.

Giorno Ora Evento TV
Venerdì 16 novembre 1:00-2:45 Test Gomme LMP1 No
Venerdì 16 novembre 4:00-5:30 Prove Libere 1 No
Venerdì 16 novembre 8:30-10:00 Prove Libere 2 No
Sabato 17 novembre 7:00-7:20 Qualifiche GTE App WEC, Eurosport Player
Sabato 17 novembre 7:30-7:50 Qualifiche LMP1/2 App WEC, Eurosport Player
Domenica 18 novembre 4:00-10:00 Gara App WEC, Eurosport Player, Eurosport 1 (6:30-8:30, 9:30-10:15)

LMP1

La 6 ore del Fuji ha riportato alla normalità la categoria, dopo l’eccezionale vittoria della Rebellion #3 per squalifica di entrambe le Toyota a Silverstone. Proprio quest’ultima ha perso molti in classifica, andando a sbattere contro le barriere sulla pista umida, mentre la Toyota #7 di Kobayashi-Conway-Lopez si è riavvicinata alla #8 di Alonso-Nakajima-Buemì.
Le Toyota continuano a essere favorite, anche se un nuovo EoT promette più energia per giro alle vetture non ibride, e si spera dunque in una competizione meno monotona. [Classifica piloti] [Classifica team]

LMP2

Le tre auto che si sono spartite il primo gradino del podio durante la stagione sono tutte racchiuse in un punto: la Signatech Alpine #36, forte del punteggio più pesante assegnato con la vittoria a Le Mans, è davanti, ma le ultime due gare sono state doppiette per il Jackie Chan DC Racing, e certamente vorranno ripetersi nel circuito di casa.
Tuttavia non vanno escluse le altre auto, particolamente la #28 Tds Racing e la #31 Dragonspeed di Maldonado-davidson-Gonzalez.  [Classifica]

GTE-PRO

La Porsche #92 con la vittoria al Fuji ha allungato considerevolmente sui rivali, con la Ford #66 che insegue a 35 punti e la Ferrari #51 a 40,5 punti. [Classifica piloti] [Classifica team]

Tuttavia non dobbiamo dimenticare come nell’ultima gara sia BMW che Aston Martin siano stati particolamente competitivi, e come la Ferrari #71 di Rigon-Bird abbia ottenuto pochissimo in due gare, Silverstone e Fuji, dove aveva il passo per vincere, salvo poi essere centrati da una Dragonspeed in entrambe le occasioni e costretti ai box. AF Corse ha svolto un test al Mugello dopo le Finali Mondiali Ferrari, per sviluppare l’assetto sul bagnato.

Immagini Corvette Racing

Questa gara vede come ospite la Corvette #64 grigia di Gavin e Milner. Era del 2014 che il Corvette racing non partecipava a una gara del WEC che non fosse Le Mans.

GTE-AM

Nonostante le penalità comminate per irregolarità nel sistema di rifornimento, la #77 Dempsey-Proton continua a guidare la classifica con 80 punti.
La Porsche #56 Project One è però solo a 14 punti dai leader, grazie alla vittoria al Fuji, e anche la Aston Martin #90 TF Sport, nonostante il ritiro a Le Mans, è da considerare per la vittoria, essendo stata seconda in tutte le altre gare. [Classifica piloti] [Classifica team]

La Gara del 2017

La vittoria della Toyota #8 di Buemì, Davidson e Nakajima non basta a impedire la vittoria mondiale per la Porsche, con Bernhard, Bamber e Hartley che si posizionano secondi, Lotterer, Jani e Tandy terzi, mentre la Toyota #7 ha un incidente durante un doppiaggio mentre era in testa e perde sette giri.
In LMP2 la #31 Vaillante rebellion vola verso il titolo mondiale, grazie all’ennesima vittoria.
In GTE-PRO vince la Ford #67, ma la Ferrari #51 conquista un piazzamento cruciale per la vittoria nel campionato.
La Aston Martin #98 in GTE-AM vince ancora, ipotecando il titolo.

F1 | UFFICIALE: Fernando Alonso correrà la Indy 500 nel 2019

WEC | 6 ore di Shanghai: Anteprima e orari TV
Lascia un voto

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.