WEC | 8 ore del Bahrain – Analisi BoP e Success handicap: il canto del cigno delle LMP1

Andiamo ad analizzare BoP e success Handicap della 8 ore del Bahrain, che sarà l’ultima gara della classe LMP1 nel WEC

bop wec bahrain
Immagini FIA WEC

Il Bahrain, con i suoi 5412 metri, è uno dei più impegnativi tracciati moderni di Hermann Tilke. È molto impegnativo per motori e freni, ma malgrado l’asfalto piuttosto immacolato e liscio non è leggero nemmeno con le sospensioni. Le due Porsche ne hanno pagato il prezzo lo scorso anno, costrette a lunghe riparazioni per la rottura dell’anteriore sinistra. In questo tracciato il sistema ibrido è piuttosto rilevante nelle quattro intense accellerazioni per i lunghi rettilinei, e le Toyota, rimaste solo in classe LMP1, ne trarranno vantaggio.

Success Handicap LMP1

La 8 ore del Bahrain 2020 segnerà la fine di un’era per l’endurance. Sarà infatti l’ultima gara della classe LMP1, dopo aver già visto gli addii di Porsche e Audi nel 2016 e 2017.La LMP1 sarà sostituita l’anno prossimo dalla Le Mans Hypercar. Sono però rimaste in entry list solo le Toyota TS050H, le vetture turboibride che sono state penalizzate dal success handicap per gran parte della stagione.

Il sistema di success handicap si applica però ad ogni singola vettura, sulla base della classifica.

Gli 8 punti tra la #8 di Buemì-Nakajima-Hartley e la #7 di Conway-Lopez-Kobayashi valgono 0,1 s/km, con circa 0,5 MJ di energia elettrica al giro in meno per la #8, mezzo chilo di carburante in meno e e 0,9 kg/giro di meno a disposizione per la seconda Toyota. Entrambe le vetture torneranno al peso di 878 kg, il peso originario della classe prima delle modifiche all’EoT e al Success Handicap che avevano portato ad aggiungere ben 54 kg di zavorra. wec

WEC | Le foto teaser della Hypercar Toyota per Le Mans 2021

bop bahrain

wec bop bahrain

Con la situazione attuale in classifica la Toyota #7 deve ottenere sia pole che vittoria per vincere il campionato, oppure la vittoria vincendo per maggior numero di vittorie. C’erano state voci sfavorevoli all’uso del success handicap senza le Rebellion e le Ginetta, a cui peraltro ha aiutato notevolmente in questa stagione, con ben due vittorie per la Rebellion #1. Tuttavia Pascal Vasselon, direttore Toyota, afferma che:

“Il success handicap si applica alle singole auto, quindi non è rilevante che le Toyota siano le uniche auto LMP1 in Bahrain. L’effetto del success handicap deve essere considerato nel corso di una stagione completa, e finora in questa stagione la #7 è stata in svantaggio per success handicap in tre delle sei gare WEC, contro una sola volta per la numero 8”.

“Quindi la classifica del campionato in Bahrain riflette l’effetto del success handicap; dunque è equilibrato e sportivo mantenere il regolamento di questa gara che decide il campionato”.

BoP e success ballast

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non ci sono modifiche rilevanti al BoP delle GTE-PRO e delle GTE-AM, che ritorna quello di Spa dopo  la gara speciale che è la 24 ore di Le Mans. Il meccanismo di AutoBoP, che sarà usato l’anno prossimo anche per le Hypercar, ha raggiunto nuovamente uno stato di equilibrio.

 

bop wec bahrain

Per capire invece la gara GTE-AM è molto importante conoscere il success ballast, meccanismo simile al success handicap, applicato alle vetture della classe amatori. I primi 3 in classifica, la Aston Martin #90 TF Ssport di Yoluc-Adam-Eastwood, la Ferrari#83 AF Corse di Collard-Perrodo-Nielsen ( a 8 punti) e la Porsche #77 di Ried-Pera-Olsen hanno rispettivamente 15, 10 e 5 kg per le loro posizioni. Sempre queste vetture hanno 15, 10 e 5 kg per le posizioni rispettive sul podio alla 6 ore di Spa e a Le Mans.

Complessivamente la più colpita è proprio la Aston #90 TF Sport con 35 kg, segue la Ferrari #83, rivale in classifica a 30 kg e la Porsche #77 a 25 punti. Nella loro rincorsa alla vittoria queste vetture dovranno difendersi da squadre molto veloci e senza zavorra come le Project 1 e la #98 Aston Martin.

WEC | Le classifiche dopo la 24 ore di Le Mans: Aston Martin e United Autosports campioni!

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

WEC | 8 ore del Bahrain – Anteprima, statistiche e Orari TV

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.