WEC | 8 ore del Bahrain – Sintesi Prove Libere: Rebellion e Aston Martin davanti!

Le prove libere del giovedì per la 8 ore del Bahrain WEC vedono Rebellion e Ginetta occupare le prime posizioni in LMP1, mentre in GTE-PRO Aston Martin domina le FP2

wec bahrain prove libere
Immagini FIA WEC

LMP1: privati più veloci, Toyota lavora sulla distanza

Le prime prove libere vedono davanti la Ginetta #5 di Ben Hanley, che gira in 1:44.791, oltre due secondi più rapido della Rebellion di Nato, anche se ben lontano dai record della pista. La vettura del team LNT è però stata costretta ai box per gran parte della sessione, e le due LMP1 arancioni in effetti hanno percorso complessivamente 26 giri, meno della metà di ogni singola Toyota o Rebellion. Sulla #6, ultima in classifica ha debuttato Chris Dyson in una sessione ufficiale del WEC.

Le Toyota si mantengono a 2,6 e 2,8 secondi e lavorano più sul passo. prove libere wec bahrain

In FP2 è però la Rebellion,  con Bruno Senna alla guida a segnare il miglior tempo in 1:42.471, seguito a 1,4 dalla Ginetta #5 e a 1,7 s dalla Toyota #7. In difficoltà ancora la Ginetta #6, che svolge appena 10 giri ed è quasi 4 secondi dalla testa. prove libere wec bahrain

LMP2: Jackie Chan sugli scudi

La #37 Jackie Chan di Tung segna un 1:46.147, che la porta in testa in LMP2, insidiata solo dalla #26 G-Drive a 6 decimi, che dopo una FP1 di adattamento al WEC ha mostrato un buon passo nella seconda sessione. High Class (#33) e Signatech Alpine (#36) completano la prima metà della classifica, mentre è parso più in difficoltà il Racing Team Nederland, terzo in FP1 ma solo settimo in FP2, mentre Jota (#38) e Cool racing mantengono un basso profilo tenendo rispettivamente la settima e la sesta posizione. La #22 United Autosports, prima in FP1 è solo quinta a 1,4 secondi in FP2. Ultimo posto in entrambe le sessioni per Cetilar Racing, che proprio non riesce a mantenere la prestazione del gruppo, essendo anche l’unico telaio non Oreca in griglia. prove libere wec bahrain

GTE-PRO: già battuto il giro record

wec bahrain prove libere
Immagini FIA WEC

In FP1 Porsche, Ferrari e Aston Martin si sono posizionati su tre diversi livelli di prestazione, sul giro secco Bruni si piazza davanti in 1:57.388, mentre poco lontani sono la #92 e la #71 di Rigon, racchiuse nello stesso decimo. Più staccate invece le due Aston, dietro anche alla Ferrari #51.

In FP2 è invece la Aston #97 di Lynn a dominare, abbattendo il record di Rigon in 1:55.696, tenendo a 5 decimi la #95, a sette decimi la Porsche #92 e a quasi un secondo la Ferrari #51 di Calado. Ultimo posto per la #71, piuttosto attardata nelle prove di qualifica.

GTE-AM

Matteo Cairoli guida il gruppo sulla Porsche #56 Project 1 in 1:56.510, tempo che lo pone in mezzo alle due Porsche GTE-PRO. Le prime tre posizioni sono poi completate dalla #88 Proton e dalla #90 TF Sport, già leader delle FP1 malgrado gli handicap. Piuttosto in difficoltà la #83 AF Corse di Perrodo-Collard-Nielsen, ultima a tre secondi dalla testa.

[Classifica FP1] [Classifica FP2]

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.