WEC | Brevi: Hypercar e Success Ballast nel futuro del mondiale

In questa nuova carrelata di brevi vediamo le discussioni in corso sulle Hypercar e le DPi 2.0, le novità al regolamento sportivo WEC 2019/20 e la fine della Ford GT (o quasi)

wec brevi hypercar
Immagini FIA WEC

WEC 2020/21: l’ACO svelerà tutte le novità sulle Hypercar tra due settimane

Ci eravamo lasciati con una considerevole incertezza sulle regole Hypercar, che dovrebbero entrare in vigore da settembre 2020 e sostituire le attuali LMP1. Tutto il mese di maggio è passato, e con esso due scadenze autoimposte dall’ACO per l’entrata di un costruttore, e ancora non c’è nessuna conferma ufficiale. Nel frattempo Ford e BMW sonousciti dalla GTE-PRO, riducendo i costruttori impegnati nel WEC a quattro (Toyota, Porsche, Aston Martin e Ferrari).

Tuttavia sembra che l’ACO continuerà con il regolamento “Hypercar” 2020, presentando le novità venerdì 14 giugno nella tradizionale conferenza stampa della giornata “a motori spenti” di Le Mans. Toyota è con molta probabilità destinata a restare, mentre entreranno Glickenhaus e ByKolles con un loro prototipo. Aston Martin potrebbe entrare in un programma attorno alla nuova Valkyrie assieme a Red Bull, ma non ci sono conferme.

Chip Ganassi non parteciperà in GTE-PRO nel 2019/20

E’ giunta la conferma che Chip Ganassi non proseguirà il programma Ford GT in GTE-PRO nel WEC, dopo la fine del supporto ufficiale. Il team IMSA intanto continuerà fino alla fine della stagione, ma se correranno anche nel 2020 dipenderà dalla decisione di Ford di investire in un programma DPi, nel qual caso la squadra GT sarebbe un ponte per l’ingresso nei prototipi.

Incertezze sulle DPi 2.0

Immagini IMSA

La classe DPi, che si basa sui 4 telai autorizzati LMP2 con motori e aerodinamica delle case costruttrici è stato un grande successo, e l’IMSA sta già progettando la prossima generazione, prevista per il 2022.

I punti sviluppati dallo “steering committee” per l’evoluzione della classe:

  • I DPi continueranno a basarsi sui quattro telai autorizzati LMP2
  • Ci sarà più libertà stilistica e saranno aperte più aree per lo sviluppo aerodinamico
  • Propulsori Mild-Hybrid, ovvero con un KERS simile a quello delle F1 pre-2014

Ford però ha dichiarato che il mild-hybrid non è sufficiente per un investimento nella nuova classe, da cui dipende la permanenza con Chip Ganassi nell’IMSA.

Sebbene Ford sia dubbiosa, rimangono comunque molti costruttori interessati, tra cui Lamborghini, Lexus e Hyundai, a conferma di una classe solida e amata dal pubblico.

Success ballast in LMP1 per la stagione WEC 2019/20

La zavorra per i concorrenti di maggiore successo (“success ballast”) è un elemento che ha trovato spazio nelle gare turismo, nel SuperGT e recentemente nella categoria GTE-AM sia nel WEC che in ELMS. Recentemente avevamo intervistato i protagonisti della gara di Monza ELMS sulla questione.

Il direttore tecnico WEC Thierry Bouvet ha affermato che un nuovo sistema di EoT per la classe LMP1 dominata dalle Toyota è in fase di considerazione, e dovrebbe includere i risultati delle gare precedenti. “Avremmo desiderato gare più vicine tra le ibride e le non ibride”, riferendosi a questa stagione, e sulla zavorra: “sembra che sia una buona soluzione”.

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.