WEC – Brevi Le Mans | Hypercar, la verità tra 4 giorni

Cresce l’attesa per la conferenza stampa che illustrerà il futuro della classe regina a Le Mans nei prossimi anni: la Hypercar Valkyrie di Aston Martin potrebbe presto scendere in pista, e non solo…

Aston Martin Valkyrie, una Hypercar per Le Mans?
La Aston Martin Valkyrie AMR Pro: una futura concorrente a Le Mans?

Le ultime voci sulle “Hypercar”

Venerdì l’ACO spiegherà in una conferenza stampa i nuovi regolamenti che sostituiranno le attuali LMP1 a partire dal 2020/21, ma le regole, pubblicate a dicembre e riviste a Marzo, sono ancora fluide, e potrebbero essere ancora in corso le trattative, che sicuramente erano state accese durante il test day 8 giorni fa.

Le voci di paddock vogliono un sistema ibrido ridotto e bilanciato mediante BoP, con l’utilizzo del motore elettrico che sarà permesso solo dopo avere raggiunto i 120 km/h, come nel 2012.

Dietro a questa decisione un potente costruttore, Aston Martin, che in partnership con Red Bull Advanced Technologies schiererebbe una Valkyrie adattata a Le Mans, con il supporto tecnico o di Aston Martin Racing o proprio di Red Bull Racing. A differenza della vettura stradale, il prototipo sarebbe privo di KERS, da cui la spinta per bilanciare l’ibrido e il termico.

In campo Toyota sappiamo che un prototipo sta girando al simulatore, e sarebbe vicino a essere costruito e provato in pista da Thomas Laurent, che dopo questa 24 ore passa dalla Rebellion al ruolo di test driver Toyota.

L’annuncio da parte di Toyota e Aston Martin sarebbe imminente, e ciò porta il numero di costruttori a tre assieme alla Scuderia Glickenhaus, quattro se consideriamo la hypercar che pare ByKolles stia sviluppando.

Immagini Toyota Gazoo Racing

Tra le case alle riunioni, in fase di valutazione di un programma per il 2021/22 troviamo Ferrari, McLaren, Porsche e Ford. Il team Signatech Alpine ha espresso interesse per un futuro programma.

Si può ipotizzare che il Budget cap in F1 previsto per il 2021 possa portare a un programma nel WEC, che costerebbe al più alcune decine di milioni di euro, e rioccuperebbe centinaia di persone tra tutti i team.

Multimatic in corsa per una Ford nel WEC

Multimatic, che ha costruito e gestito le Ford GT, non molla. Pare che nonostante siano scaduti i termini per iscriversi alla stagione 2019/20 del WEC, la fabbrica canadese voglia schierare in pista le sue GT.

Al momento non è chiaro se riusciranno a iscrivere una vettura in GTE-PRO e una in GTE-AM, o due in GTE-PRO e una in AM, ma pare che ci siano clienti per tre vetture, e due a quanto pare userebbero il programma come un interim prima di saltare nella nuova classe Hypercar.

Seguici su Facebook

WEC | Il futuro della classe Hypercar

Francesco Ghiloni

Studente e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.