WEC | Ferrari non ci sta e presenta appello alla squalifica della #51

Un fulmine a ciel sereno per la Ferrari #51 che alle verifiche post gara è stata squalificata dai risultati della 4 ore di Shanghai per un’irregolarità alla vettura. Tuttavia, il team ha deciso di appellarsi alla decisione dei commissari. WEC Ferrari

WEC Ferrari
Calado e Pier Guidi prima del podio. Foto: Races Ferrari

La prima vittoria in questa stagione della AF Corse nella classe GTE Pro sembra proprio non voler arrivare. WEC Ferrari

Vicina a Silverstone e fuori portata al Fuji, è arrivata in pista nell’ultimo round a Shanghai. Purtroppo, a cinque ore dal termine della corsa, il risultato della gara è stato cambiato da una decisione dei commissari che hanno deciso di squalificare la vettura #51.

Il passaggio sotto alla bandiera a scacchi per primi nella classe GTE Pro è stato abbastanza inaspettato e anche un po’ fortunato. La foratura dell’Aston Martin #95 ha spalancato le porte alla Ferrari 488 GTE #51 per il successo finale. Tuttavia, a causa di una irregolarità riguardante l’altezza da terra della parte anteriore sinistra, è risultata più bassa dei 50 millimetri previsti dal regolamento.

“Le verifiche effettuate nel post-gara hanno portato alla squalifica della vettura numero 51 che aveva conquistato il successo, a causa di un particolare danneggiato durante un contatto in gara che risulta in un solo punto più basso rispetto all’altezza minima, fissata a 50mm dall’Art. 205 del regolamento tecnico. Nessun’altra non conformità è stata rilevata sulla vettura.” è quanto scritto da AF Corse nel comunicato.

AF Corse invita tramite un ricorso, permesso secondo l’articolo 9.1.1. del regolamento sportivo, i commissari a rivedere la loro decisione. In attesa della decisione definitiva, la #51 è in regime di parc fermé e a disposizione dei commissari.

Ricorso accettato o no, cosa succede?

Qualora venisse accettato il ricorso della Ferrari, Calado e Pier Guidi ritornerebbero in cima alla graduatoria finale.

Inoltre, bisognerebbe dare anche uno sguardo anche alle statistiche. Infatti, per la Ferrari diventerebbe il primo successo in Cina dove, in precedenza, il risultato migliore era stato un secondo posto nel 2015 con la 458 Italia GTE ed è il secondo trionfo in terra asiatica dopo quello conquistato al Fuji nel 2017. Si parla della ventesima vittoria per una Ferrari con il numero 51 nel WEC.

Invece, nel caso in cui il risultato non venga ribaltato ancora una volta, la vittoria passerebbe quindi definitivamente alla Porsche 911 RSR #92. Seconda la Porsche 911 RSR numerata 91 e terza la Aston Martin #97 davanti alla #95. Avanza in quinta l’altra Ferrari del team AF Corse numerata #71 di Miguel Molina e Davide Rigon.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

WEC | 4 Ore di Shanghai – sintesi finale: successo Rebellion! Vittoria Ferrari in GTE PRO

Emanuele Zullo

Sono un ragazzo di 14 anni e la mia passione per lo sport è immensa. Spero di coronare il mio sogno, diventare un giornalista sportivo.