WEC | Glickenhaus completa il primo test della SCG 007 Hypercar

Completato con successo a Vallelunga il primo test della Glickenhaus SCG 007 Hypercar, mentre il debutto nel WEC è rimandato alla 6 ore di Spa

glickenhaus romain dumas hypercar wec
Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

La Glickenhaus SCG 007 è stata protagonista negli ultimi giorni di due giornate di prove a Vallelunga, dove la nuova Le Mans Hypercar ha mosso i primi passi con al volante Romain Dumas e Franck Mailleux.

La vettura costruita da Podium Engineering, e gestita in pista anche dal Team Joest, ha percorso in totale più di 20 giri nel primo giorno, che è stato più uno shakedown, e oltre 100 venerdì, in vista del più impegnativo test in programma la prossima settimana a Monza il 4 e 5 marzo.

Il debutto nel WEC è rimandato alla 6 ore di Spa wec glickenhaus hypercar

Nel frattempo però è giunta anche la conferma che le hypercar della Scuderia Cameron Glickenhaus non esordiranno alla 8 ore di Portimao come inizialmente previsto, ma alla 6 ore di Spa il 2 maggio.

Le difficoltà legate alla crisi sanitaria, alla Brexit e al ritardo nell’arrivo di alcuni pezzi hanno notevolmente rallentato il programma della squadra, che puntava ad effettuare questo test circa 2 o 3 settimane prima.

Di conseguenza si è reso impossibile effettuare tutti i test e l’omologazione, obbligatoria e particolarmente complessa per le LMH, nel corso di Marzo.

Glickenhaus: “Abbiamo imparato molto” wec glickenhaus hypercar

Il fondatore della Scuderia si è mostrato molto positivo ai microfoni di Autosport: “Abbiamo fatto solo 20 giri il primo giorno, ma ne abbiamo completati circa 100 nella seconda giornata”.

Le attività di queste giornate sono state concentrate attorno alla calibrazione del cambio, della frizione e alla definizione di un assetto di base: “Siamo riusciti a testare tutte queste cose, come la frizione e il launch control, e abbiamo fatto del lavoro sugli assetti.

Le restrizioni pandemiche non hano però permesso ai tecnici Xtrac (cambio) e Bosch (elettronica) di essere presenti in Italia, quindi queste calibrazioni sono state fatte da remoto nel primo giorno.

“Ma venerdì abbiamo continuato a girare, girare, girare. Romain [Dumas] mi ha detto che costruttori più grossi di noi non sono riusciti a fare 4 giri in 2 giorni.

Glickenhaus ha spiegato la decisione di saltare la 8 ore di Portimao, collegandola anche alla volontà di avere la migliore auto possibile a lungo termine.

“È molto importante avere la miglior auto possibile in modo che quando iniziamo a correre sia valida, perché una volta omologata è bloccata per cinque anni.”

“Sto lavorando a lungo termine, soprattutto ora che la Ferrari ha annunciato che ci sarà nel 2023.”

E sembra pronto a portare la sfida al Cavallino rampante:

“Niente mi renderà più felice che andare a correre contro la Ferrari alla 24 Ore di Le Mans nel 2023, ma voglio essere sicuro di avere la migliore macchina possibile”.

Glickenhaus effettuerà un test a Monza il 4/5 maggio, sarà poi di nuovo a Vallelunga a metà Marzo in un test in cui sembra sarà presente anche la seconda vettura, mentre James Glickenhaus ha annunciato anche che proverà per la prima volta la sua creazione.

Ad Aragon nei primi giorni ci sarà poi il test più importante, quello di durata sulle 30 ore.

Dumas: “Piacevolmente sorpreso”

glickenhaus romain dumas hypercar wec
Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

Romain Dumas, che con le sue tre vittorie per Audi e Porsche è il più titolato negli equipaggi Glickenhaus, ha lasciato la pista con una buona prima impressione, rilasciata ad Endurance-Info:

“Sono stato piacevolmente sorpreso dalla macchina. Sono arrivato a 300 km/h senza alcun problema. Ora dobbiamo vedere come si comporta rispetto alla concorrenza. L’auto è diverso da qualsiasi cosa abbia visto finora, perché è un regolamento nuovo di zecca. Ne sapremo di più a Monza nella prossima sessione di test perché Vallelunga non è la pista più adatta a questo tipo di macchina. Bisogna dargli tempo. La squadra fa le cose per bene e sa dove deve lavorare”.

E sulle differenze con le LMP1: “I regolamenti rendono l’auto pesante da guidare.” Le LMH infatti sono circa 150 kg più pesanti delle LMP1, e Glickenhaus ha detto in passato di come ci siano oltre 100 kg di zavorra sull’auto.

La livrea: rosso e bianco con Motul main sponsor wec glickenhaus hypercar

Come già nella 24 ore del Nurburgring la livrea sarà rossa e bianca, con l’aggiunta dello sponsor e partner Motul.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

WEC | Portimão e Spa: si corre a porte chiuse

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.