WEC | Glickenhaus pronta a scendere in pista, ecco la livrea definitiva

La Glickenhaus 007 LMH sarà in pista ad Aragon questo fine settimana, intanto è pronta la vettura che correrà nel WEC alla 8 ore di Portimao nella livrea definitiva

glickenhaus 007 lmh hypercar
Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

La Scuderia Cameron Glickenhaus è finalmente pronta a debuttare in pista. Dopo aver completato l’omologazione, il telaio #709, che sarà guidato da Romain Dumas, Richard Westbrook e Ryan Briscoe alla 8 ore di Portimao nel WEC il 12/13 giugno, è stato allestito nella sua livrea bianco/rossa Motul.

Si notano alcune interessanti novità sul fronte delle sospensioni, che sono carenate all’anteriore, e un diverso profilo della clip anteriore.

glickenhaus 007 lmh hypercar livrea

Il telaio #708, il primo completato nella fabbrica di Podium Engineering in Val d’Aosta, riparato dopo un’incidente a Vallelunga, è diretto verso Aragon, in Spagna, dove completerà il test endurance di 30 ore questo fine settimana, mentre la #709 effettuerà uno shakedown e poi procederà verso il Portogallo.

Previste due uscite al Nurburgring e a Goodwood, il debutto con due auto a Monza wec glickenhaus livrea

La #708 andrà poi in Germania, al Nurburgring Nordschleife, dove effettuerà un giro di prova davanti al poco pubblico ammesso nel weekend della 24 ore il 5/6 giugno.

La vedremo poi al Goodwood Festival of Speed tra l’8 e l’11 luglio, e poi anche lei debutterà in gara nel WEC alla 6 ore di Monza il 18 luglio.

Rimane aperta, comprando qualsiasi articolo sul sito glickenhausadventure.com, la possibilità di inserire il proprio nome sulla livrea delle due Glickenhaus che correranno alla 24 ore di Le Mans il prossimo 22/23 agosto.

glickenhaus 007 lmh livrea wec hypercar

Lorem Ipsum is simply dummy text of the printing and typesetting industry. Lorem Ipsum has been the industry’s standard dummy text ever since the 1500s, when an unknown printer took a galley of type and scrambled it to make a type specimen book. It has survived not only five centuries, but also the leap into electronic typesetting, remaining essentially unchanged. It was popularised in the 1960s with the release of Letraset sheets containing Lorem Ipsum passages, and more recently with desktop publishing software like Aldus PageMaker including versions of Lorem Ipsum.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.