WEC | La stagione 2020/21 potrebbe avere una gara in più: Monza tra le opzioni

Il WEC sta decidendo il calendario 2020/21, e tra le opzioni proposte alle squadre per una nuova gara ci sono Barcellona, Kyalami, The Bend e Monza

wec 6 ore fuji sintesi
Immagini FIA WEC

Il WEC, che ha appena iniziato la stagione 2019/20, è alla porte di una nuova era, con l’ingresso delle Hypercar nella prossima, attesa nona stagione. Mentre Aston Martin Toyota, Glickenhaus e altri affilano le armi per l’attesa prossima stagione, il mondiale endurance si interroga sul calendario, proponendo alle squadre un questionario in tre parti per meglio decidere il calendario 2020/21.

La prima chiede quante gare si preferirebbero in una stagione, con l’implicazione che si vorrebbe aggiungere una nuova gara, la nona. L’ACO avrebbe quindi chiesto di elencare in ordine di preferenza gli attuali circuiti (Silverstone, Fuji, Shanghai, Bahrain, Interlagos, Sebring, Spa e Le Mans) e una lista di 8 circuiti non facenti parte del campionato. Secondo le indiscrezioni questo elenco comprendeva Kyalami (Sud Africa), Barcellona, Monza, Suzuka, Igora Drive (Russia), l’Autodromo di Città del Messico, Sepang (Malesia) e il The Bend Motorsport Park.

Di questi circuiti solo tre sono stati visitati dal WEC, ovvero l’Autodromo Hermanos Rodriguez nelle gare del 2016 e 2017, Barcellona e Monza come sede del Prologo nel 2019 e 2017 rispettivamente, ed entrambe queste due sono state anche sede delle gare ELMS. wec gara monza

Analisi: quale circuiti sono più adatti al WEC?

Con 7,77 km e 34 curve il The Bend Motorsport Park è il più grande circuito australiano – Immagini thebend.com

E’ piuttosto interessante sapere che il WEC sta attivamente chiedendo ai team dove aggiungere una tappa per la prossima stagione. La selezione dei circuiti è anche di gran pregio, rendendo difficile scegliere onestamente un circuito sull’altro.

Suzuka, sebbene sia uno dei migliori circuiti del mondo, non è la più probabile aggiunta: il layout non è il massimo per una gara multiclasse, e la proprietà Honda, che al momento non è nel WEC, la rende sfavorita contro il Fuji, casa della Toyota e con una storia importante nel WEC.

Igora Drive, nei pressi di San Pietroburgo, è l’ultimo lavoro di Tilke, ospiterà il DTM nel 2020 e sta cercando di strappare la F1 a Sochi. La presenza di SMP Racing e di diversi piloti russi nelle gare di durata potrebbe spingere verso questo circuito.

Sepang è già sede di una gara Asian LMS, ed è universalmente considerato uno dei migliori circuiti della nuova generazione. E’ da valutatare lo spazio per una gara in questa area del mondo. wec gara monza

Barcellona e Città del Messico sono circuiti validi, ma forse non l’ideale per il massimo campionato a ruote coperte, essendo assai tortuose.

Ciò ci lascia con Monza, Kyalami e il The Bend Motorsport Park come opzioni più probabili, almeno secondo l’autore.

L’autodromo australiano nelle vicinanze di Adelaide è una meraviglia dell’automobilismo moderno: lungo ben 7,77 km, è il secondo circuito permanente più lungo del mondo dopo il Nordschleife, con un layout estremamente intrigante e infrastrutture molto moderne. La recettività del pubblico australiano alle gare di durata è notevole, visto il successo delle due corse a Bathurst (1000 km e 12 ore).

wec gara monza
Immagini Kyalami Grand Prix Circuit

Kyalami, recentemente acquistato e rinnovato dalla Porsche, sta rientrando nel calendario internazionale, ospitando il finale dell’Intercontinental GT Challenge SRO. Non è il circuito dei vecchi tempi, ma il nuovo layout post-1988, allargato e messo in sicurezza, può dare spettacolo.

Una gara a Monza in preparazione di Le Mans?

Monza nel corso degli anni è sempre stata la gara che si vociferava sarebbe stata aggiunta. Il Tempio della velocità è usato da tutte le squadre durante la primavera per prepararsi al meglio alla 24 ore di Le Mans, in quanto è l’unico altro tracciato in cui si può veramente usare la configurazione Low Drag tipica della maratona francese, Spa necessita infatti di più deportanza.

Inoltre, ospitando già la gara ELMS nello stesso mese, potrebbe prestarsi a un doppio evento, se fosse possibile sistemare tutte le categorie nel paddock (Silverstone ne ha due). Come appassionati italiani non possiamo che tifare per l’Autodromo Nazionale, che ha una lunga storia nel’endurance con la 1000 km di Monza, tenutasi per l’ultima volta nel 2008.

Il calendario della stagione 2020/21 sarà presentato a Dicembre durante il weekend della 8 ore del Bahrain.

Seguici anche su Telegram

ESCLUSIVA | Donne nel motorsport: ce lo spiegano Sophia Floersch e Amna Al Qubaisi

Francesco Ghiloni

Studente universitario di Chimica e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.