WEC | Le prime immagini della Glickenhaus 007, la Hypercar per la Le Mans 2021

La Scuderia Cameron Glickenhaus è pronta a correre il WEC in classe Le Mans Hypercar con la nuova 007: sono stati svelati i  nuovi render e alcuni dettagli tecnici

Glickenhaus Hypercar le mans
Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

Se non può correre per 24 ore, non è poi così tanto Hyper. Questo è  lo slogan che riassume la Scuderia Cameron Glickenhaus.

La piccola casa costruttrice di supercar, fondata da James Glickenhaus, imprenditore  e grande collezionista di automobili, che annovera dei pezzi unici come la Ferrari P3/4 nella sua vasta collezione, dal 2015 corre con la sua SCG 003 alla 24 ore del Nurburgring, nel VLN e nella 24H Series.

Glickenhaus è stata la prima casa ad accogliere il regolamento Hypercar, che con le regole pubblicate a dicembre ha assunto il nome ufficiale di Le Mans Hypercar, e sarà a partire dalla stagione 2020/21 la classe regina del WEC e della 24 ore di Le Mans, a partire dall’edizione 2021.

Glickenhaus Hypercar le mans
Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

La possibilità di costruire un’auto competitiva a un costo accettabile è un “opportunità magica” per le piccole case come la SCG, che potrà lottare contro Toyota e Aston Martin in condizioni di relativa parità.

Per sviluppare questa Hypercar Glickenhaus si è rivolto alla Podium Engineering, la società di consulenza ingegneristica fondata nel 2011 da un gruppo di giovani ingegneri del Politecnico di Torino, che già ha sviluppato e costruito la SCG003C e la SCG004C.

Motore V6 sviluppato ad hoc, assemblaggio ad Agosto, battesimo della pista a Settembre

Nella tarda serata di martedì sono stati pubblicati dei nuovi rendering e una prima scheda tecnica di massima sul progetto:

  • 1100 kg di peso, come da regolamento
  • Un motore V6 3 litri biturbo sviluppato appositamente e marchiato Glickenhaus
    • La potenza è di 840 CV, per ben 30 ore consecutive
  • Il prezzo chiavi in mani è di due milioni di Euro, o circa 2.100.000 $.

I rendering danno una prima idea delle forme della SCG007, disegnata nelle sue linee principali da James Glickenhaus e Micheal Young: l’aerodinamica è in pieno sviluppo, con i test principali in galleria del vento già in corso.

Il motore sarà sviluppato ad hoc con un partner che sarà annunciato in seguito. In precedenza si era parlato di un motore Alfa Romeo V6 derivato dalla serie, ma questa strada è stata abbandonata a causa della difficoltà nel produrre la potenza necessaria per le 30 ore previste.

Il tempo è ridotto per un progetto di tale portata, e la Scuderia prevede di completare lo sviluppo a giugno, assemblare i sottosistemi durante il mese di luglio e completare  la macchina entro Agosto. La pubblicazione in ritardo dei regolamenti ha messo in difficoltà d’altronde anche Toyota, che finirà l’assemblaggio nello stesso periodo.

Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

La prima uscita in pista è prevista a Settembre, ma questo lascerebbe poco tempo per riuscire a partecipare alla 6 ore di Silverstone, la prima gara della nuova era del WEC (6 settembre). Al momento la partecipazione a questo evento è in dubbio, e così il debutto in gara potrebbe saltare alla 6 ore di Monza (4 ottobre 2020). Al momento è prevista la presenza di due vetture nel WEC, ma è prevista anche la vendita della vettura a team clienti.

Una squadra esperta e con tanta Italia

Il comunicato stampa ci offre anche i nomi e le occupazioni dei componenti rilevanti della squadra, diversi con un rilevante passato in Formula 1 e in LMP1:

  • James Glickenhaus “Fondatore, capocuoco e lavabottiglie”.
  • Luca Ciancetti, Team Principal, gìà direttore tecnico del programma SCG003C, e direttore dell’Ingegneria dell’Autoveicolo per Podium Engineering.
  • Matteo Cavedoni, Team Manager
  • Mark Tatham, Capo Ingegnere, già capo dei disegnatori alla Toro Rosso, e in precedenza alla McLaren/Honda per il progetto dell’ERS, disegnatore della HRT e capo progettista del telaio per la Toyota F1.
  • Chris Hornby, Team Leader Engine Installation
  • Barry Harvey, Team Leader Chassis
  • Mick Lindley, Team Leader Suspension Steering and Brakes
  • Massimiliano Turco, Team Leader Electronics Design
  • Igor Zanetti, Team Leader Electronics Design
  • Vincenzo Filazzola, Marco Cova, Stefano Rapisarda, Kim Myklebust, Carlos Herrera Sanchez
  • Jesse Glickenhaus, fondatore e Managing Director

    Glickenhaus Hypercar le mans
    Immagini Scuderia Cameron Glickenhaus

Jesse Glickenhaus, cofondatore della SCG ha commentato: “Mi piace dire che faremo qualcosa di quasi impossibile, e poi impegnarmi a realizzarla. Voglio fallire ogni tanto. Se non succede, è perchè ho sognato troppo in piccolo. I fallimenti ci danno delle lezioni per imparare. Correremo a Le Mans con una delle migliori auto in griglia. Ci sono un saccodi modi di perdere una gara e solo uno di vincerla. Con un po’ di fortuna, la vinceremo”.glickenhaus hypercar le mans

Per rimanere aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT, seguici sul canale Telegram dedicato.

24 Ore di Le Mans | Porsche annuncia i piloti delle quattro 911 per l’edizione 2020

 

 

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.