WEC | Nyck De Vries ritorna alla 24 ore di Le Mans con TDSxVaillante, sostituisce un pilota escluso dai commissari

Sedile last-minute per Nyck De Vries alla 24 ore di Le Mans 2022, sostituirà in TDSxVaillante Cimadomo, squalificato dai commissari: scopri perchè

WEC Rookie Test Bahrain
Foto: Autosport

Nyck De Vries sostituirà Philippe Cimadomo sulla Oreca #13 TDSxVaillante Racing in LMP2 alla 24 ore di Le Mans 2022.

Il pilota olandese è certamente al centro del mercato piloti 2022: con l’uscita di scena di Mercedes, il campione del mondo di Formula E è ambitissimo, ma anche Toyota vuole il campione F2 2019 nel WEC, e c’è la suggestione Formula 1 con Williams.

Tuttavia, per via del  suo contratto con Mercedes, De Vries non ha potuto continuare a correre nel WEC quest’anno, ma una brutta sorpresa per il team TDSxVaillante si è rivelata un’opportunità last minute di partecipare alla sua 4ª Le Mans.

TDS Racing, in partnership con il famoso fumetto francese Vaillante, passerà quindi dalla sottoclasse Pro/AM a lottare per la LMP2 assoluta, con un equipaggio molto solido: oltre a De Vries troveremo l’ex-Rebellion Mathias Beche e Tijmen van der Helm. De Vries dovrà percorrere almeno 3 giri nei 15 minuti del Warm-up.

WEC | 24 ore di Le Mans 2022 – Anteprima ed entry list

WEC | 24 ore di Le Mans – Qualifiche Hyperpole – Prima fila Toyota e Corvette!

TDS RacingxVaillante 24 ore di Le Mans 2022

Cimadomo escluso dai commissari per inadeguatezza

Ieri sera alle 22.53 è giunta infatti la clamorosa decisione 102 dei commissari, che ha proibito Philippe Cimadomo dal partecipare alla corsa.

Cimadomo, che ha 62 anni ed è un pilota Bronze, amatore, era alla sua prima Le Mans, e aveva completato tutti i passaggi per i rookie, che includono un corso al simulatore della pista.

Tuttavia, già dalle FP1 il suo comportamento non ha soddisfatto i commissari, e dopo il pesante incidente nelle FP3, che ha danneggiato la Oreca del Team TDS, gli steward hanno deciso di proibirgli di partecipare alla corsa.

WEC | 24 Ore Le Mans – Prove Libere 3: Doppietta Toyota alla Sarthe. Lotta Corvette-Porsche in GTE Pro


La decisione dei commissari

Il pilota ha causato un incidente nelle FP1 e ha rischiato di causare un incidente anche nelle FP1 all’ingresso dei box. Inoltre ha perso il controllo durante le FP3 e ha subito un incidente significativo.
Inoltre, secondo l’osservazione e l’opinione del Consulente di Pilotaggio, il pilota non sta guidando secondo gli standard richiesti per partecipare in sicurezza al resto dell’Evento, soprattutto in considerazione della specificità del circuito e della gara di Le Mans e delle caratteristiche di una vettura LMP2 in questa specifica situazione.

Il pilota ha spiegato ai Commissari Sportivi di aver gareggiato in precedenza in ELMS con vetture LMP2 senza incidenti e che gli incidenti verificatisi durante le FP1 e le FP3 rappresentavano delle cadute momentanee. Inoltre, ha dichiarato di ritenere di aver acquisito esperienza nel corso delle sessioni di prove e di sentirsi più fiducioso nella propria capacità di correre.

Tuttavia, i Commissari Sportivi hanno concluso che esiste un susseguirsi di incidenti non può essere ignorato in questo momento.
Pertanto, su raccomandazione del Direttore di gara, per la sicurezza sua e degli altri concorrenti i Commissari Sportivi proibiscono a Philippe Cimadomo di prendere parte al resto della competizione, in base ai poteri
dei Commissari Sportivi di cui all’Art. 11.9.3.k. del Codice Sportivo Internazionale.

I Commissari Sportivi fanno notare che questa decisione si basa su questa situazione specifica ed è valida solo in questo momento. Non si deve trarre alcuna deduzione sulla capacità del pilota di partecipare a competizioni in futuro.

[Decisione completa] [Sostituzione De Vries]

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.