WEC | Peugeot prosegue “a piena velocità” il programma Hypercar

Il ritiro di Rebellion Racing dall’endurance non cambia i piani di Peugeot, che prosegue lo sviluppo dell’Hypercar per il WEC e Le Mans con un nuovo partner e un nuovo team…

peugeot le mans hypercar wec
Immagini Peugeot Sport

La notizia del ritiro di Rebellion Racing dalle competizioni è stata la sorpresa della settimana nel mondo endurance, specie considerando gli accordi in essere con Peugeot per gestire come team il programma Le Mans Hypercar previsto per il 2022.

WEC | Rebellion annuncia il ritiro dalle corse

Peugeot però ha confermato di non aver modificato i piani per il ritorno a Le Mans e nel WEC tra due anni: il nuovo team ufficiale sarà Total Racing.

“Siamo nelle prime fasi della costruzione del progetto e accettiamo la decisione di Rebellion che ci permette di modificare la configurazione delle nostre operazioni in vista del 2022. La loro decisione di ritirarsi non cambia il nostro programma nel WEC.

Continuiamo a lavorare con entusiasmo in un nuova assetto con il nostro partner Total Racing, per costruire un’auto che renda Peugeot orgogliosa e che sia in un perfetto unisono con la sua transizione energetica.”

Ligier nuovo partner tecnico

in una intervista esclusiva a L’Equipè, Jean-Marc Finot, direttore del Reparto Motorsport PSA, ha affermato che il progetto è in fase di organizzazione, e che si potrebbero rivolgere a aziende esterne per l’aerodinamica e i compositi in carbonio. Finot ha affermato che per l’aerodinamica è in corso una partnership con Ligier. In precedenza la collaborazione con Rebellion aveva portato a delle voci su Oreca, ma adesso sembra che PSA abbia scelto l’altro telaista francese.

Ligier è anche uno dei quattro costruttori autorizzati di chassis LMDh, assieme a Oreca, Dallara e Multimatic, ma Finot non ha confermato se questa sarà la strada prescelta da Peugeot, anche se i comunicati di oggi confermano la scelta ibrida. Peugeot hypercar wec

Finot ha affermato che la scelta tra Hypercar e LMDh sarà effettuata dopo la pubblicazione delle regole a Sebring, in base al BoP tra le classi e alle capacità di marketing offerte dalle classi e dai campionati IMSA e WEC.

Attualmente la scelta di default è la classe LMH, e il bilancio economico permette di scegliere liberamente tra le due classi. Peugeot hypercar wec

Tutto quello che sappiamo sulla nuova classe Le Mans Daytona (LMDh)

Infine Finot ha affermato che non affretterà la partecipazione a Le Mans se la macchina non è sufficientemente pronta: l’impegno è di essere al via della stagione 2022/23 del WEC. Una eventuale partecipazione alla 24 ore di Le Mans 2022 sarà comunicata in seguito.

Per rimanere aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT, seguici sul canale Telegram dedicato.

WEC | Le prime immagini della Glickenhaus 007, la Hypercar per la Le Mans 2021

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.