WEC | Pier Guidi in esclusiva: Il ritorno della 6 ore di Monza e la passione dei tifosi

La nona stagione del World Endurance Championship vedrà il ritorno in calendario della 6 ore di Monza, riprendendo la lunga tradizione di gare endurance all’Autodromo Nazionale. Nell’ultima parte dell’intervista esclusiva abbiamo chiesto ad Alessandro Pier Guidi le sue impressioni su questo ritorno e sulla passione che proviene dagli spalti dei circuiti… pier guidi intervista monza

pier guidi monza intervista
‘Photo©JEP – www.jakobebrey.com

La 1000 km di Monza, in calendario nel World Sportscar Championship dal 1963, fu nei primi 10 anni più seguita anche del GP d’Italia, ma in seguito l’evento calò d’importanza assieme al Mondiale Marche, fino all’ultima edizione tenutasi nel 2008 nel contesto dell’European Le Mans Series, che in mancanza di un mondiale vedeva comunque i massimi esponenti della categoria.

In seguito non si tennero più gara di durata con regole ACO, fino al 2017 quando si tenne il Prologo del WEC, il test collettivo pre-campionato, e in seguito la 4 ore di Monza ELMS, diventata ormai evento fisso in calendario.

Pubblicato il calendario 2020 dell’Autodromo di Monza

Alessandro Pier Guidi, nel suo ruolo di pilota ufficiale Ferrari e AF Corse, parteciperà sia alla 4 ore ELMS sia alla 6 ore di Monza, la prima gara del mondiale corsa “in casa” per il team di Amato Ferrari, ma anche la prima occasione per i tifosi italiani di vedere facilmente le 488 GTE in azione. pier guidi intervista monza

Come hai accolto il ritorno di Monza nel calendario della prossima stagione?

La Ferrari #51 di Pier Guidi/Nielsen/Lavergne durante l’ultima 4 ore di Monza ‘Photo©JEP – www.jakobebrey.com

“Ci voleva una tappa in Italia. È da tanti anni che il WEC non fa tappa in Italia.
Quando abbiamo fatto il Prologo tre anni fa c’era un sacco di pubblico, era pieno solo per il Prologo.
Quindi è giusto secondo me far ritornare Monza in calendario, anche perché magari andiamo in posti dove… diciamo che la passione per il Motorsport non è così accesa e si vede poca gente, invece in un posto come Monza che è il Tempio, la Storia del Motorsport, è giusto che ci sia, ecco.”


Sicuramente ci sarà un grosso afflusso di pubblico e di affetto per la Ferrari…

Sì, assolutamente, in Italia per la Ferrari, ma in generale perché comunque c’è passione per il nostro sport che è la cosa più importante.
È giusto che un campionato del mondo faccia tappa nei posti dove la passione per il motorsport è vera. Magari ci sono dei posti belli, ricchi, ma dove la gente non ne sa niente di auto.

Come l’ultima 8 ore del Bahrain dove si vedevano gli spalti completamente vuoti…

Il posto è molto bello, però c’è poca Storia di automobilismo. Monza Silverstone, Spa, Le Mans, sono i posti che hanno fatto storia e dove la gente ha la passione per il motorsport.

Un ringraziamento speciale va ancora una volta ad Alessandro Pier Guidi per il tempo dedicatoci e al nostro collega Carlo Platella che ha condotto questa intervista.

Per non perderti nessun aggiornamento dal mondo dell’Endurance e delle competizioni GT, seguici sul nostro canale Telegram dedicato. pier guidi intervista monza

WEC | Esclusiva, Pier Guidi: “F1 mondo ristretto, l’endurance sta crescendo molto”

Francesco Ghiloni

Studente universitario e grande appassionato di motorsport, specialmente di endurance.