WEC | Porsche e Audi scelgono il telaio Multimatic per il progetto LMDh

Audi e Porsche hanno ufficializzato la partnership con Multimatic per il progetto del telaio delle loro vetture LMDh che debutteranno nel WEC e in IMSA a partire dal 2023.

porsche lmdh le mans wec imsa 2023
Immagini Porsche Motorsport

Il progetto LMDh di Audi e Porsche si arricchisce di nuovi dettagli; le due case tedesche hanno ufficializzato la partnership con Multimatic per il ritorno nel mondo delle corse endurance con le vetture prototipo.

I due prototipi ibridi parteciperanno al WEC e all’IMSA a partire dalla stagione 2023, attraverso un programma ufficiale e alcune squadre clienti. Porsche Penske Motorsport sarà la squadra che gestirà le vetture LMDh della casa di Weissach nei due massimi campionati. Si attendono comunicazioni ufficiali per quanto riguarda il programma di Audi che, come per Porsche, dovrebbe partire dalla 24 Ore di Daytona del 2023.

Audi e Porsche baseranno le loro vetture LMDh sul telaio Multimatic. La compagnia canadese è uno dei quattro brand (insieme a Ligier, Oreca e Dallara) che, secondo il nuovo regolamento, potrà fornire lo chassis ai costruttori dei nuovi prototipi ibridi. Multimatic è una azienda impegnata da molto tempo nel mondo delle competizioni e specializzata nella costruzione e progettazione di diversi sistemi come strutture leggere in materiali compositi e sospensioni.

La collaborazione tra Multimatic e Porsche è attiva da molto tempo. L’azienda canadese ha collaborato con la casa tedesca nella costruzione di diverse vetture da competizione. La Porsche 911 GT3 Carrera Cup di nuova generazione monta degli ammortizzatori forniti proprio da Multimatic. La compagnia con base a Toronto ha fornito alcuni componenti del sistema sospensivo per la Porsche 919 Hybrid Evo oltre che parti per la vettura che partecipa al campionato mondiale di Formula E e per la 911 RSR impegnata nel WEC.

Le dichiarazioni di Porsche e Multimatic

Fritz Enzinger, vicepresidente di Porsche Motorsport: “Multimatic è la soluzione più logica per noi. Conosciamo da molti anni le qualità di questa azienda e la professionalità degli esperti che ci lavorano. Siamo assolutamente convinti della bontà del loro lavoro. Non dobbiamo instaurare una nuova relazione con loro, possiamo già concentrarci sul lavoro da fare. Questo è molto importante per noi ed è esattamente quello di cui abbiamo bisogno per sviluppare una nuova macchina da corsa.”

“C’è, inoltre, un altro aspetto estremamente importante. Una parte di Multimatic, come il nostro partner Penske, ha sede a Mooresville in North Carolina. La vicinanza tra le sedi permetterà una comunicazione più veloce e diretta. Questo costituirà un grandissimo aiuto per lo sviluppo del progetto LMDh.”

Larry Holt, vicepresidente esecutivo di Multimatic: “La collaborazione con Porsche Motorsport è il punto più alto in trent’anni di lavoro nel mondo dei veicoli da competizione dal punto di vista dello sviluppo e della progettazione. Essere scelti da Porsche per il loro ritorno nel mondo delle vetture prototipo è un privilegio. Il progetto LMDh e l’unione dei regolamenti del FIA WEC e dell’IMSA è un qualcosa che non ha precedenti.”

“Come Multimatic ci stiamo impegnando completamente in questo progetto. L’entusiasmo è palpabile in ogni meeting. Sono molto felice anche per il recente annuncio della collaborazione tra Porsche Motorsport e Penske. Negli anni abbiamo conosciuto le grandi doti di organizzazione di Roger Penske sia in termini di collaboratore che in termini di competitor. Non posso pensare a una squadra migliore di questa per costruire la nuova vettura.”

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

WEC | Glickenhaus schiererà una sola vettura a Portimao