WRC | Campionato a rischio: cancellata la tappa in Galles

La penultima tappa del Mondiale WRC è stata cancellata a causa della pandemia Coronavirus, ora sono sei gli appuntamenti che non si svolgeranno quest’anno. Siamo sicuri riusciranno a tenere valido l’attuale campionato?

Credit: Rallyssimo.it

 

Il calendario WRC diventa sempre più a corto di tappe, e la non validità del campionato diventa sempre più probabile. Il campionato deve essere composto da almeno 7 gare. Solo 3 sono le gare attualmente completate, mentre quelle in fase d’attesa sono 5, e il rischio di una ulteriore cancellazione è possibile.

Il Mondiale Rally si trova sul filo del rasoio, e di sicuro il discorso di David Richard è stato un colpo basso per la gestione del campionato.

Il presidente di Motorsport UK ha di fatto dichiarato: “In stretta consultazione con il nostro principale partner finanziario, il governo gallese, siamo costretti a cancellare la manifestazione. Alla luce dell’attuale pandemia di coronavirus”.

“In quanto organo di governo del motorsport britannico, la nostra principale responsabilità e massima priorità è sempre la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti. Siano essi concorrenti, funzionari, spettatori o le migliaia di volontari che condividono la nostra passione per questo sport. Vi ringraziamo tutti per vostro continuo supporto ed entusiasmo in questi tempi difficili”.

In fine il comunicato degli organizzatori afferma: “Mentre si stanno compiendo progressi significativi nella lotta contro il virus, permangono importanti incertezze in merito alle riunioni di massa, al distanziamento sociale e alle restrizioni di viaggio. Nonché alla possibilità di una ripresa della trasmissione virale durante l’anno”.

Così la tappa nel territorio britannico non si disputerà per la prima volta in 40 anni della sua storia, e con lei anche le altre 5 gare, sperando non se ne aggiungano altre alla lista.

Seguici su Twitter

WRC | Cancellato anche il rally di Finlandia