WRC | Colpaccio Citroen: Ogier firma per due anni

Il campione del mondo Sebastien Ogier ha firmato un biennale con Citroen per la prossima stagione. Ogier WRC

Ogier WRC
Foto: wrc.com (S.Ogier – Citroen DS3 2011)

La notizia non è sembrata una grande sorpresa, già nelle ultime settimane infatti sembrava molto più probabile un suo ritorno in Citroen che un possibile rinnovo con Ford M-Sport. Il cinque volte campione del mondo aveva iniziato la sua avventura nel WRC proprio con Citroen nel 2009 con una C4 del Junior Team,;fino ad approdare definitivamente nel team ufficiale nel 2011 con la DS3 al fianco di Sebastian Loeb. Forse proprio a causa del ingombrante compagno di squadra nel;2012 Ogier preferisce prendersi un anno sabbatico dal WRC gareggiando con una Skoda Fabia nel campionato WRC 2.

Nello stesso anno firma un accordo con la Volksvagen per la stagione successiva e inizia;a testare ufficialmente la nuova Polo WRC che avrebbe gareggiato nel mondiale a partire dal 2013. Ogier, con il team Volkswagen, conquista 4 titoli mondiali consecutivi. Infine nel 2017, visto l’addio di Volkswagen al Mondiale Rally, Ogier firma un accordo con Ford per due stagioni conquistando il suo quinto titolo. Sebastien Ogier è ancora ampliamente in corsa per la conquista del suo sesto titolo,;ma se la dovrà vedere con Thierry Neuville e la sua Hyundai, intanto il francese mette già delle buone basi per il 2019.

Foto: wrc.com (S.Ogier – Citroen DS3 2011)

Ogier ha rivelato che tale scelta è stat fatta anche per conquistare il campionato mondiale con una terza squadra, cosa che è riuscita solamente a Juha Kankkunen (Peugeot, Lancia & Toyota). Ecco le parole di Sebastien Ogier: “Ci sono stati vari fattori che hanno influenzato la mia decisione. Mi piace molto l’idea di lavorare di nuovo con persone con cui le cose sono andate abbastanza bene qualche anno fa e sono anche entusiasta della possibilità di provare a vincere la sfida di diventare campione del mondo con un terzo team”. Poi il pilota francese spende delle parole per il suo attuale team: Quando ho deciso di unirmi a M-Sport due anni fa, molti lo consideravano un rischio. Io l’ho considerata una sfida e insieme abbiamo raggiunto qualcosa di straordinari”.



Di seguito i due comunicati di pilota e team sulle rispettive pagine Twitter.

F1 | GP Russia: Analisi simulazione qualifica e passo gara