WRC | Hyundai pronta al riscatto al Rally di Catalunya dopo una deludente prova in Nuova Zelanda

Hyundai Motorsport vuole riprendersi al Rally di Catalunya WRC del prossimo fine settimana (20-23 ottobre) dopo il deludente risultato ottenuto al Rally di Nuova Zelanda.

2022 FIA World Rally Championship
Round 09, Ypres Rally Belgium
18-21 August 2022
Ott Tanak
Photographer: Austral
Worldwide copyright: Hyundai Motorsport GmbH

Hyundai Motorsport si appresta a partecipare al Rally di Catalunya WRC, 12° e penultimo appuntamento della stagione 2022 WRC, con l’obiettivo di salire sul gradino più alto del podio per la terza volta consecutiva. Il team ha già dimostrato di avere le carte in regola per vincere sull’asfalto quest’anno, avendo conquistato la vittoria nel precedente appuntamento su questa superficie, il Rally del Belgio di Ypres.

Hyundai Motorsport vuole riprendersi dopo la difficile e frustrante esperienza del Rally di Nuova Zelanda. Ott Tänak e Martin Järveoja erano in testa dopo l’ultima tappa di venerdì, prima che due penalizzazioni per il tempo li facessero retrocedere nell’ordine sabato.

Hanno concluso al terzo posto, conquistando il loro quinto podio consecutivo. I compagni di squadra Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe e Oliver Solberg/Elliott Edmondson si sono piazzati rispettivamente al quarto e al quinto posto.


Leggi anche: WRC | L’analisi Pirelli alla vigilia di un insidioso Rally di Catalunya


La storia delle passate stagioni Hyundai al Rally di Catalunya

L’edizione 2021 del Rally di Spagna si è svolta come evento interamente asfaltato, dopo essere stata in precedenza su terreno misto dal 2010. Le tappe catalane sono ampie e veloci e richiedono una combinazione di impegno e precisione da parte degli equipaggi. La coppia belga di Hyundai Motorsport ha affrontato con abilità le prove del 2021 per assicurarsi una vittoria, la seconda consecutiva di Neuville e Hyundai al Rally di Catalunya WRC.


Un piazzamento tra i primi tre sarà anche l’obiettivo di Tänak e Järveoja, che ne hanno già conquistati sette quest’anno con la Hyundai i20 N Rally1 a propulsione ibrida. Gli estoni vantano anche il secondo maggior numero di vittorie in questa stagione (tre).

Dani Sordo non ha ancora vinto l’evento di casa, ma è salito sul podio con i colori di Hyundai Motorsport in quattro occasioni. Lui e il copilota Cándido Carrera punteranno a continuare il loro record di piazzamento tra i primi tre in ogni evento di questa stagione, di fronte a un pubblico locale appassionato e solidale.

Tutti e tre gli equipaggi hanno effettuato un test pre-evento per prepararsi al primo dei due eventi su asfalto. La squadra spera di ottenere una buona prestazione nelle 19 tappe, per un totale di 293,77 km di distanza competitiva.

Le dichiarazioni Hyundai alla vigilia del Rally di Catalunya WRC

Il vicedirettore della squadra Julien Moncet :

“Il Rally di Spagna è stato un evento di successo per noi in passato, dove abbiamo ottenuto due vittorie e sette piazzamenti tra i primi tre nelle nostre precedenti visite. Speriamo di ottenere un risultato forte il prossimo fine settimana e di conquistare una tripletta di doppi podi. I nostri esperti e talentuosi equipaggi sanno cosa serve per essere veloci lì. Non sarà certo un’impresa facile, ma ci sentiamo fiduciosi per il nostro ritorno sull’asfalto. Nel precedente evento su questa superficie, il Rally di Ypres in Belgio, abbiamo avuto la sensazione di aver raggiunto il nostro livello e speriamo di continuare con questa performance in Spagna. Vogliamo lottare per le vittorie in questi ultimi appuntamenti per concludere al meglio la stagione 2022”.

Ott Tänak/Martin Järveoja (#8 Hyundai i20 N Rally1)

“Direi che la Spagna è il primo vero rally su asfalto della stagione, perché è abbastanza scorrevole e allo stesso tempo abbastanza veloce. È sempre difficile trovare il giusto equilibrio, quindi la nostra fiducia nella vettura dovrà essere alta. Le tappe presentano molte curve lunghe e veloci che ci costringono a lottare con il sottosterzo, cosa che dovremo fare con l’assetto della Hyundai i20 N Rally1. Mi aspetto che sia un rally divertente e piacevole, ma è anche importante per noi essere competitivi e lottare per il maggior numero di punti possibile. Abbiamo dimostrato la bontà del nostro pacchetto su asfalto in Croazia e in Belgio, e il nostro obiettivo è di continuare su questa strada anche in Spagna”.

Thierry Neuville/Martijn Wydaeghe (#11 Hyundai i20 N Rally1)

“Penso che il Rally di Spagna sia abbastanza semplice ora che è tornato a essere un evento completamente asfaltato. Le strade sono piatte, larghe e lisce; il livello di aderenza è più o meno lo stesso in tutte le tappe. Per essere veloci è necessario ottenere un buon assetto e trovare una buona fluidità con la vettura, per poi spingere al massimo. I distacchi sono sempre molto ridotti, quindi sembra quasi di guidare su una pista da corsa, lottando per ogni decimo di secondo. Sarebbe bello conquistare la terza vittoria consecutiva in Spagna; sicuramente punteremo a lottare in testa e a concludere l’evento sul podio. Faremo del nostro meglio per dare il massimo e garantire un buon risultato per la squadra”.

Dani Sordo/Cándido Carrera (#6 Hyundai i20 N Rally1)

“Andare al Rally di Catalunya WRC con Hyundai è sempre speciale per me, perché è il mio evento di casa e ho la fortuna di avere un grande sostegno da parte dei tifosi. Mi piacciono molto anche le strade, molto belle da guidare e adatte al mio stile. Sono entusiasta di percorrere le tappe con la nuova Hyundai i20 N Rally1 a propulsione ibrida per la prima volta. Dovrebbe essere un’esperienza straordinaria. Io e Cándido stiamo godendo di una buona serie di risultati, che faremo di tutto per continuare davanti ai nostri compatrioti. Ci sarà molta gente che verrà a vedere il rally, quindi come ogni anno farò del mio meglio per ottenere una vittoria”.

Il fine settimana del Rally di Catalunya

Dopo lo shakedown di giovedì mattina, il Rally di Catalunya si aprirà ufficialmente con una partenza cerimoniale nella città balneare di Salou, sede del parco assistenza del WRC e di Hyundai.
Venerdì si svolgerà la prima gara dell’evento, con due tappe nuove di zecca che gli equipaggi dovranno affrontare. Le otto tappe totalizzeranno una distanza competitiva di 118,92 km.
Gli equipaggi affronteranno una distanza simile nelle sette tappe di sabato, compresa la tappa più lunga del rally (El Montmell, 24,18 km), che si concluderà con un breve sprint a Salou.
Quattro tappe la domenica completeranno l’evento, con Riudecanyes – che presenta una ciambella a 360° davanti ai fan – a cui sarà conferito l’onore della Power Stage del rally.

Rimani aggiornato su tutte le notizie dal mondo Endurance e GT seguendoci sul canale Telegram dedicato.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter