WRC | Il Cile non viene sostituito, calendario 2020 con 13 appuntamenti

La FIA ha diramato il calendario definitivo del mondiale rally 2020. Il rally del Cile, inizialmente previsto come quarto appuntamento e poi cancellato, non è stato sostituito. Argentina anticipata di una settimana. WRC calendario 2020.

WRC Calendario 2020
Credit: Il Messaggero

Il primo calendario, pubblicato a fine settembre 2019, prevedeva infatti 14 round. Ma i disordini provocati dalle rivolte popolari contro il governo cileno hanno causato la cancellazione della tappa sudamericana. WRC calendario 2020.

Il rally del Cile non è stato però sostituito e restano dunque 13 gli appuntamenti che compongono il calendario del mondiale rally 2020. Come conseguenza, il rally d’Argentina, che seguiva quello cileno ed inizialmente previsto dal 30 aprile al 3 maggio, è stato anticipato di una settimana. Il Cile invece già possiede un accordo per ospitare il WRC nel 2021 e si spera dunque di poterlo riavere in calendario già l’anno venturo.

Fanno però ritorno appuntamenti di una certa rilevanza. Il Kenya, che ospitava il prestigioso Rally Safari, mancava dal mondiale addirittura dal 2002. Torna dopo 8 anni anche la Nuova Zelanda, che vanta un’importante tradizione nei rally. Nel 2020 farà infatti parte del calendario del mondiale per la 33esima volta nella sua storia.

L’ultima presenza del Giappone risale invece al 2010. Il Paese del Sol levante sarà teatro dell’ultimo appuntamento stagionale, ma il percorso e lo scenario saranno totalmente nuovi. Le sei edizioni passate si sono infatti svolte sugli sterrati dell’isola di Hokkaido. L’appuntamento che andrà in scena nel 2020 avrà invece Nagoya come quartier generale, sull’isola di Honsu, su un manto stradale fatto di asfalto.

Era dal 1999 che il calendario non prevedeva una tappa sia in Africa che in Asia.

Escono invece di scena l’Australia, la Corsica e la Spagna, ma potrebbe trattarsi solo di un arrivederci. La tappa australiana, già nella stagione appena conclusasi, non si è disputata a causa degli incendi scoppiati nella regione del Nuovo Galles del Sud, ma potrebbe presto tornare nel calendario. La Corsica e la Spagna fanno invece parte di una rotazione che coinvolgerà i paesi europei e potrebbero dunque tornare nel 2021.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Nonostante la defezione del Cile, quello del 2020 sarà il calendario geograficamente più vario di sempre nella storia del WRC. Infatti ciascuno dei sei continenti abitati ospiterà almeno una tappa del campionato: sette tappe si correranno in Europa, poi Turchia e Giappone in Asia, Messico in America settentrionale, Argentina in America meridionale, Kenya in Africa e Nuova Zelanda in Oceania.

Si parte come di consueto da Monte Carlo nell’ultimo weekend di gennaio.

WRC Calendario 2020
Credit: F1inGenerale

F1 | Il nuovo circuito in Arabia Saudita dovrebbe essere pronto entro il 2023

 

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari