WRC | Rally Australia – Sebastien Ogier è campione del mondo per la sesta volta consecutiva

A Sebastien Ogier è bastato un quinto posto nell’ultima prova in Australia per conquistare il suo sesto titolo mondiale. La gara è stata vinta da Latvala. La Toyota fa suo il titolo costruttori. Rally Australia Sebastien Ogier

Rally Australia Sebastien Ogier
Foto: twitter.com/msportltd

Il pilota di Gap alla vigilia aveva un margine di 3 punti su Thierry Neuville e di 23 Ott Tanak. La sua tattica è stata quella di controllare Neuville già dalle prime speciali.

Tanak per rientrare in gioco, avrebbe dovuto vincere gara e Power Stage, sperando che Ogier non facesse meglio del settimo posto. La speranza era diventata qualcosa in più quando l’estone si trovava in lotta per la vittoria ed Ogier settimo ma staccato dai primi. Speranze scemate con l’errore di Craig Breen, che ha causato la rottura della sospensione alla sua C3 ed ha permesso ad Ogier di salire in sesta posizione.

Tanak e Neuville ci hanno però anche messo del loro. L’estone, era saldamente in testa con oltre mezzo minuto su Latvala, quando ha commesso un errore nel corso della diciannovesima speciale ed ha perso la vetta a favore del compagno di squadra. Poi un altro errore durante la ventitreeesima e penultima speciale, con cui ha dovuto alzare bandiera bianca ed ha così matematicamente consegnato il mondiale ad Ogier.

Sebastian Ogier – Foto: twitter.com/msportltd

L’alfiere di casa Toyota però deve veramente rimpiangere questo mondiale 2017. Infatti dopo una prima metà di stagione in cui sembrava tagliato fuori dalla lotta al titolo, nella seconda parte ha letteralmente cambiato passo ed è stato per distacco il più veloce. Con la tripletta Finlandia, Germania, Turchia era tornato in gioco alla grande. Poi però nelle ultime tre gare sono iniziate una serie di errori e sfortune quando era nettamente in testa in tutte e tre le prove. In Gran Bretagna un errato atterraggio su un salto è costato la rottura del radiatore alla sua Yaris e il ritiro. In Catalogna è stata una foratura a fermarlo sul più bello. Dulcis in fundo il doppio errore in Australia. Ma questo mondiale 2017 avrebbe potuto davvero essere suo.

Il rally australiano di Neuville si è concluso una speciale prima rispetto a Tanak, ma per lui la prova nella terra dei canguri è stata un vero incubo fin dal primo giorno. Venerdì ha perso quasi un minuto a causa di un errato atterraggio su un salto che gli ha fatto stallonare una gomma. Poi ha cercato di spingere a tutta per tentare di recuperare, ma arriva l’errore alla ventiduesima speciale. Per lui è la fine del Rally d’Australia e dei sogni mondiali.

Il belga è stato a lungo in testa a questo mondiale e sembrava aver imparato dall’andamento della scorsa stagione, ma anche lui ha commesso diverse sbavature nel momento clou della stagione. In Galles è rimasto per diversi secondi bloccato in un fosso e nelle ultime due gare poi non ha trovato la competitività sperata, sbagliando molto nel tentativo di aumentare il ritmo.

Seb Ogier invece ha mostrato gli artigli proprio al momento giusto. Dopo i quattro anni di dominio in Volkswagen, per lui sono state due stagioni difficili in M-Sport, in cui spesso non disponeva del mezzo più performante. Ma la sua esperienza e la sua abitudine ad essere sempre in lotta per il mondiale, hanno fatto la differenza.

Jari-Matti Latvala – Foto: twitter.com/tgr_wrc

L’Australia finalmente sorride a Jari-Matti Latvala che ottiene finalmente il primo successo stagionale. Una vittoria più che meritata per il finlandese, che spesso in questa stagione è stato fermato da noie tecniche quando era ad un passo dalla gloria. Una vittoria che gli mancava dal febbraio 2017 quando fece suo il Rally di Svezia.

La vittoria di Latvala insieme al quarto posto di Esapekka Lappi, suggellano il titolo costruttori della Toyota. Un successo meritato per la casa giapponese, tornata nel WRC la passata stagione e vincente già al secondo anno. La Yaris si è dimostrata per distacco la vettura più competitiva nella seconda parte si stagione. Mondiale costruttori che mancava alla Toyota dal 1999.

Completano il podio il neozelandese Hayden Paddon su Hyundai i20 e il norvegese Mads Ostberg su Citroen C3.

WRC | Calendario 2019 – 14 prove. Entra il Cile, a sorpresa fuori il Giappone!

WRC | Rally Australia – Sebastien Ogier è campione del mondo per la sesta volta consecutiva
Lascia un voto