WRC | Rally Monte Carlo – Entry list: 11 WRC+ al via, Tanak rinuncia al #1

Nonostante il ritiro della Citroen, è comunque buono il numero di vetture WRC Plus al via del primo round della stagione. Toyota ed M-Sport con ben 4 vetture. WRC Rally Monte Carlo.

WRC Rally Monte Carlo
Ott Tanak sulla Hyundai i20 Coupe WRC durante un test – Credit: twitter Hyundai Motorsport

Per il mondiale rally non è certamente uno dei momenti più facili. In pochi mesi ha infatti dovuto fronteggiare la cancellazione del rally d’Australia 2019 prima e quello del rally del Cile 2020 poi. Anche quest’anno il calendario prevede dunque 13 appuntamenti. WRC Rally Monte Carlo.

A ciò, si è aggiunto il ritiro di una casa storica come Citroen che nel WRC ha conquistato ben 17 titoli fra piloti e costruttori.

Diversi sono comunque anche gli aspetti positivi: vedasi l’impegno a pieno regime di due colossi come Toyota e Hyundai che stanno continuando a sviluppare le proprie vetture ed anche M-Sport nel 2020 avrà un impegno maggiore rispetto al 2020.

In più una line up di piloti di assoluto livello, con i big three, Ott Tanak, Sebastien Ogier e Thierry Neuville che partono assolutamente alla pari nella al titolo. Il campione del mondo e neo arrivato in casa Hyundai, così come i vari Lewis Hamilton, Valentino Rossi e Marc Marquez, ha deciso di confermare il suo #8 e di non apporre il numero 1 sulla sua i20 Coupe WRC.

Thierry Neuville è l’unico dei tre a non aver cambiato casacca e vorrà sfruttare la maggiore conoscenza della vettura per fare finalmente suo il titolo, dopo essersi solo avvicinato nelle ultime tre stagioni. A completare il dream team Hyundai a Monte Carlo ci sarà Sebastien Loeb. Il “cannibale”, così come nel 2019, prenderà parte a 6 round del calendario e per questa stagione ha cambiato numero, passando dal #19 al #9, ossia il numero dei suoi titoli mondiali.

Chi, gioco forza, ha dovuto rinunciare al numero 1 dopo sei stagioni consecutive è Sebastien Ogier, che avrà stampato il #17 sulla sua Yaris WRC ed è assetato di vendetta dopo la deludente stagione trascorsa in Citroen. Il pilota di Gap andrà così a caccia del suo settimo titolo nella stagione che chiuderà la sua gloriosissima carriera.

Toyota che per l’occasione schiererà ben quattro vetture: oltre ai titolari Sebastien Ogier, Elfyn Evans e Kalle Rovanpera, ci sarà Takamoto Katsuta. Il giapponese non potrà però fornire punti alla Toyota nella classifica costruttori. Kalle Rovanpera farà il suo debutto su una vettura WRC+ a soli 19 anni. Il predestinato del mondo dei rally, l’anno scorso vincitore del titolo nella classe WRC-2 Pro, ha scelto il #69 come numero di gara.

M-Sport, come detto, sarà maggiormente impegnata rispetto al 2019. Oltre ai due titolari, Teemu Suninen ed Esapekka Lappi, il team schiererà una terza Fiesta WRC in ben 9 appuntamenti. La vettura sarà affidata all’inglese Gus Greensmith. A Monte Carlo ci sarà addirittura una quarta Fiesta schierata dalla scuderia inglese e che vedrà il 38enne lituano Devidas Jocius al volante. Anche lui, così come Katsuta, se dovesse andare a punti, questi non verranno aggiunti al suo team nella classifica costruttori.

Con tre Hyundai, quattro Toyota e quattro Ford, saranno dunque 11 le vetture WRC+ ai nastri di partenza a Monte Carlo.

Tutto è pronto dunque per l’inizio del WRC 2020. Sono 16 le speciali in programma nel rally del Monte. Si parte giovedì con le due insidiosissime speciali notturne, in cui le lastre di ghiaccio presenti sull’asfalto hanno spesso mietuto vittime.

Line-up Rally Monte Carlo 2020

WRC Rally Monte Carlo
Credit: F1inGenerale

 

WEC | Fissata la data dell’appello per la squalifica Ferrari a Shanghai

mm

Elia Aliberti

Classe 1994, studente di ingegneria meccanica. Appassionatosi alla Formula 1 ed al motorsport fin da tenera età, sulle orme dei trionfi di Schumacher e della Ferrari